Cerca Hotel al miglior prezzo

Feldkirch, la cittą austriaca tra arte e buona cucina

I tetti a punta, i gerani alle finestre, le botteghe e le piazze acciottolate farebbero pensare a un piccolo paese di montagna, ma Feldkirch è in realtà la seconda città più grande del Land Vorarlberg, incastonata all’estremo occidentale dell’Austria. Popolata da oltre 30 mila abitanti e intrisa di una vivacità contagiosa, la cittadina austriaca è in effetti custode di tradizioni genuine e ritmi tranquilli, ma allo stesso tempo è pronta ad offrire una vacanza all’insegna del divertimento. Amanti dell’arte, della buona cucina e della natura qui troveranno pane per i loro denti.

Adagiata tra le morbide colline del Vorarlberg, Feldkirch ha alle spalle una lunga storia che rivive attraverso i monumenti e le manifestazioni organizzate periodicamente in città. Nel corso dei secoli gli abitanti del luogo, stabilitisi qui per la prima volta nell’Età del Bronzo, hanno dimostrato una grande tenacia e un forte attaccamento alla loro terra. Menzionato per la prima volta col nome tedesco nell’842, il centro rivestiva nel medioevo un ruolo di spicco nelle attività economiche e commerciali della regione, grazie alla sua posizione strategica e agevolmente accessibile. L’anno 1376 offrì ai cittadini l’occasione di lottare per i loro diritti, quando ottennero da Rudolf IV, ultimo Montfort della Contea, la cosiddetta “Grande Lettera per la Libertà”.

Di quel periodo travagliato e appassionante hanno resistito sino ad oggi numerosi edifici degni di nota, che attendono i visitatori nel centro di Feldkirch. Tra i gioielli più preziosi c’è il simbolo della città, l’elegante residenza Schattenburg, imponente come si addiceva ai Conti di Montfort che l’abitarono. Ancora oggi tra le mura spesse della fortezza si sussurrano leggende immortali, e pare che la voce della contessa si possa udire lungo i corridoi austeri dell’edificio.

Tra le testimonianze più antiche, risalenti alla prima versione della città, ci sono i resti della massiccia cinta muraria, che ancora ingloba la quarta campana più grande dell’Austria. L’edificio di culto più interessante è invece il Duomo di San Nicola, edificio gotico tra i più prestigiosi di tutto il Land, impreziosito all’interno da fini opere d’arte in ferro battuto e dipinti della Scuola del Danubio.

L’attuale Municipio occupa un antico edificio del 1493, che in origine veniva utilizzato come granaio e, al piano superiore, come emporio di stoffe. La particolarità del palazzo sta negli affreschi che si sono conservati all’interno delle sale, raffiguranti alcuni eventi salienti della storia e della quotidianità cittadina. Altri affreschi degni di nota sono custoditi nel Cronicario e nella Chiesa di S. Maddalena, del XIV secolo. Infine, per completare l’esplorazione della città, si possono visitare l’importante Conservatorio Regionale e il Museo dei Bersaglieri e dei Tiratori a Segno, con oltre 240 oggetti d’esposizione, e a pochi chilometri da Feldkirch si possono scoprire i magnifici percorsi guidati del Parco Faunistico didattico.

Ma la forza di Feldkirch risiede forse nelle sue manifestazioni e nei suoi eventi culturali, che sono numerosi, estremamente curati e dislocati lungo l’intero corso dell’anno. Tra gli appuntamenti più sentiti e caratteristici c’è certamente la Fiera del Vino di fine aprile-inizio maggio, detta VINOBILE: per l’occasione centinaia di viticoltori provenienti da ogni angolo dell’Austria raggiungono la città per presentare i propri prodotti. Le degustazioni sono assicurate, corredate dei consigli offerti in diretta dagli esperti.
Un mese dopo, alla fine di maggio, il centro storico riveste i suoi panni medievali in occasione della rievocazione Montfortspektakel, con un mercatino tematico che ogni anno accoglie oltre 20 mila visitatori e li accompagna in uno spettacolare viaggio nel tempo. Per tre giorni tutti banchettano in allegria, rammentano canti e balli popolari di secoli fa, assistono alle esibizioni dei giocolieri e acquistano i prodotti enogastronomici più gustosi della regione.

La festa continua tra la fine di maggio e l’inizio di giugno con il Festival della Musica, ma all’inizio di luglio è di nuovo il vino ad essere protagonista, in un festival a lui dedicato. Alla fine del mese ecco che arrivano a Feldkirch centinaia di artisti per partecipare al divertentissimo Festival del Giocolieri, esibendosi nel centro cittadino in qualità di giullari, clown e attori. Con l’autunno è la volta della Fiera dell’Arte, che occupa un interno weekend all’inizio di novembre, per poi giungere alle tanto attese feste natalizie. A Feldkirch si è talmente impazienti di festeggiare il Natale che si celebra una sorta di Prologo dell’Avvento, il Blosengelmarkt, verso la fine di novembre: è qui che si cominciano a liberare nell’aria i profumi di vin brulé e di caldarroste e che ci si concedono le prime ghiottonerie. Poi si prosegue nel vero e proprio periodo delle feste, con il luminosissimo mercatino natalizio che da molti è ritenuto il più bello della regione. Sulle bancarelle, accanto ai prodotti artigianali tipici della zona, sono esposte leccornie e stuzzichini per tutti i gusti, dalle raclette alle crêpes, dalle patate al cartoccio ai gustosi wurstel grigliati. Ad accompagnare le festività di fine anno ci sono gli immancabili canti dell’Avvento, da ascoltare durante uno dei tanti concerti classici o popolari organizzati nella sala storica del Conservatorio.

Il clima è perfetto per chi ama passeggiare in mezzo alla natura nel periodo estivo, ma anche per chi vuole assaporare le atmosfere magiche e suggestive dell’inverno. Qui infatti le temperature sono sempre basse, tanto da regalare inverni rigidi e nevosi e estati fresche: i valori medi di gennaio vanno da un minimo di -5°C a un massimo di 2°C, mentre in luglio passano dai 12°C ai 23°C. Le precipitazioni, sotto forma di pioggia o neve a seconda del periodo, si presentano mediamente tra i 12 e i 16 giorni al mese.

La cittadina è servita dalle autostrade A12 e A13 ed è la stazione di partenza della linea ferroviaria che raggiunge Buchs passando per Schaan. L’aeroporto di Zurigo si trova a circa 140 km di distanza, quello di Innsbruck a 150 km.
  •  

 Pubblicato da - 29 Aprile 2011 - © Riproduzione vietata

close