Cerca Hotel al miglior prezzo

Gengenbach (Germania): cosa vedere nel borgo medievale della Foresta Nera

Gengenbach, guida alla visita: cosa fare e cosa vedere tra le sue attrazioni. Gengenbach dove si trova? Cosa visitare nei dintorni, come arrivare e il meteo.

Fra i villaggi che meglio conservano i tratti tipici del teutonico spirito, Gengenbach ha saputo anche trattenere nel tempo la bellezza radicata della Germania meridionale. Da sola giustifica assolutamente una visita di persona, perché non basta sentirne parlare e nemmeno farsela descrivere da chi ci è già stato.

Piccola città di 11.000 abitanti, occupa una porzione di Foresta Nera entro i confini distrettuali di Ortenau, a metà strada tra Friburgo e Karlsruhe nella regione di Baden Württemberg. Gengenbach è località talmente curata e ben tenuta da risultare un luminoso gioiello, ricco, pulito e dal pregevole censo architettonico.

Cosa vedere a Gengenbach

Entrarvi significa lasciare temporaneamente la realtà individuale per immettersi in una dimensione dallo spiccato sapore favolistico, accentuato da misteriosi vicoli acciottolati, stradine agghindate di fiori – vedasi il Vicolo degli Angeli e il Vicolo dell’Inferno, qui chiamate Engelgasse e Höllengasse - e case in legno che non si esimono dal ricordare l’infanzia, i racconti fanciulleschi, le epopee pure e fantastiche generate dalle visioni ancestrali disneyane.

Valicata la maestosa porta d’ingresso presente fin dal Medioevo, si accede al meraviglioso centro storico, che ha conservato in parte la fortificazione perimetrale caratterizzante l’abitato al tempo della fondazione nel XIII secolo. In effetti, a voler essere sinceri, tutto è essenzialmente rimasto fermo a centinaia di anni fa e ben poco è cambiato.

Capisaldi di Gengenbach l’abbazia intorno alla quale la cittadina ha saputo svilupparsi, le chiesette sparse a far capolino fra le abitazioni e la Torre di Kinzing, unitamente alla Torre del Niggel, alla Torre della Porta Superiore, la Torre dei Prelati e, per concludere, la più modesta Schwendenturm. Dopo aver attraversato abbastanza velocemente il Giardino delle Erbe, ci si ritrova di fronte le imponenti Mura di guardia.

Il Municipio in equilibrio fra Rococò e Neoclassicismo simboleggia lo stoicismo del paese distrettuale, legato al mito cavalleresco della fontana Röhrbrunnen e alla ruralità testimoniata a gran voce dal Granaio e da Palazzo Löwenberg, edificio in stile rinascimentale dove in passato si riscuotevano i dazi pubblici.

Da qui come da ogni punto del borgo è possibile scorgere il fiero campanile barocco della Cattedrale di St. Marien. La chiesa, che esprime un peculiare sodalizio fra romanico e tardo gotico, appare un po’ cupa all’esterno ma ciò non deve trarre in inganno in quanto all’interno si viene investiti da un ambiente cromaticamente esuberante, segnato dal lavoro di abili artigiani.

Nelle immediate vicinanze del complesso ecclesiastico spunta il Klostermuhle, ovverosia il Mulino del monastero, ancora funzionante per la produzione delle farine che riforniscono l’adiacente panetteria.

Gengenbach a Natale

Esiste poi una dimora molto particolare, unica nel suo genere senza retorica, Hall Rathaus, che in facciata riporta 24 finestre, aperte a turno nei giorni che precedono il Natale. Questo pittoresco “calendario dell’Avvento” è soltanto una fra le tante attrattive che ravvivano il periodo, pensiamo ad esempio ai mercatini di Natale, parte dell’anima festosa del villaggio tedesco.

I musei da visitare

Da visitare con attenzione il Museo del Carnevale, il Museo dei Minerali e infine il Museo dei Militari, tutti molto strani e affascinanti, frecce all’arco della “Nizza del Baden”, come Gengenbach viene spesso soprannominata in virtù della sua evidente eleganza da principessa pura, trionfo di variopinta allegria nel cuore della fredda Germania. Tim Burton vi ha girato alcune scene del suo fantasy “La Fabbrica di Cioccolato”.

Meteo, Clima e quando andare

Se volete avere le condizioni meteo aggiornate consultate le nostre previsioni meteo a 9 giorni per Gengenbach.
La natura della Schwarzwald, la Foresta Nera, regala al borgo un clima di tipo continentale con inverni freddi a tratti nevosi, ed estate miti e piovose, quasi mai afose visto l'abbondanza di verde della zona. Le temperature minime si aggirano intorno agli 0 gradi da dicembre a febbrario, per poi raggiungere valori intorno ai 15°C nei mesi estivi. Le massime si mantengono intorno ai 6-8 °C in inverno ed raggiungono i 24-26°C tra luglio ed agosto.

Uno dei periodi migliori per una visita è la seconda parte della primavera, tra maggio e giugno, con tempo variabile, ma anche giornate luminose, e temperature gradevoli.

Come arrivare a Gengenbach

La cittadina si può raggiungere percorrendo l’Autostrada A5; al borgo si arriva anche con il treno; l’aeroporto di Karlsruhe Baden Baden è quello di riferimento.

  •  
18 Ottobre 2019 Il Magico Villaggio di Babbo Natale ad Aquino ...

Qui ad Aquino, in provincia di Frosinone, l'atmosfera del Natale arriva ...

NOVITA' close