Cerca Hotel al miglior prezzo

Landsberg, romantico week end sul fiume Lech

  • Schloss, Landsberg
  • Landsberg am Lech
All'inizio non c'era che il fiume: il Lech. Non lontano dalla piazza principale, oltre il ponte Carolina, esso si getta su quattro dislivelli nel letto sottostante: un abbraccio con il centro storico, che nel mezzo della città diventa un vorticoso torrente dalle cui rive, per piccoli sentieri, si gode una splendida vista sui tetti e le torri della città vecchia. Le tre parti del monte di Landsberg, chiamate Schlossberg, Leitenberg e Krachenberg rappresentano le tre colline raffigurate nello stemma della città, Ai suoi piedi si estendono il Giardino Inglese e il parco del Lech, Possinger Au, che, ai due lati del fiume formano il polmone verde nel cuore della città. Il romanticismo di Landsberg é una combinazione di natura e cultura, di fiume e architettura cittadina, cresciuta attraverso i secoli, che crea l'atmosfera del tutto particolare della nostra città.

Così come Monaco, anche Landsberg am Lech deve la propria esistenza ad una disputa per la Strada del Sale. Infatti Enrico, detto iI leone, la spostò da Kaufering a Landsberg, fece costruire un ponte nella zona della cascata ed eresse sul colle, a sua protezione, il maniero di "Landespurch", da cui deriva il nome della città. La piazza principale, divenne un importante luogo di scambi commerciali. Da qui la Strada del Sale s'inerpica verso est, oltre la Porta dello Strutto, lungo la vecchia strada del monte (Alte Bergstrasse), fino alla gotica Porta Bavarese, ritenuta, tanto ai nostri giorni che nei tempi passati, una delle più imponenti costruzioni di questo tipo.

Ancora oggi, la strada del monte,con le sue svariate botteghe, costituisce una delle principali attrazioni della città. Andando dalla piazza principale verso ovest si arriva, lungo il vicolo del sale, nei quartieri dei Granai e dei Mulini, dove una volta c'era il magazzino del sale. Questo edificio é stato recentemente restaurato ed ospita oggi abitazioni private o locali comunali, come per esempio la biblioteca civica. È proprio grazie al commercio del sale, i cui privilegi furono concessi e mantenuti attraverso i secoli dai Duchi di Wittelsbach, che Landsberg ha raggiunto la sua ricchezza nel Medioevo e la sua attuale immagine di città d'arte.

Passo dopo passo si scopre a Landsberg la storia tanto di personaggi importanti che di normali cittadini o di povera gente. L'esteso muro di cinta del 15° secolo s'inerpica per i ripidi pendii del Lech e separa la città vecchia dai suoi dintorni. Strette e àlte case borghesi, imponenti palazzi, piccole costruzioni rurali e vecchie fattorie agricole, si possono trovare in grandiose piazze ed in angusti vicoletti. Ogni casa ha la sua storia: artigiani, commercianti, artisti, osterie e birrerie. A causa degIi stretti spazi della città, si fu costretti a costruire in altezza. Più in alto di tutti si innalza il frontespizio del municipio storico con la sua meravigliosa facciata in stucchi di Dominikus Zimmermann: il più bell'edificio della piazza costruito "ad eterno vanto" della città, così come riportato dagli antichi verbali municipali.

Fonte: Ente Nazionale Germanico per il Turismo
Per maggiori informazioni: Tel. 02-2611.1730
Visita Vacanzeingermania.com
 


  •  
loading...
07 Agosto 2017 Cinecittą World: biglietti per ingresso ...

Il parco divertimenti di Cinecittà World ha appena iniziato la ...

NOVITA' close