Cerca Hotel al miglior prezzo

Finlandia Orientale, tour dei suoi laghi e delle sue cittą

Finlandia orientale, guida alla visita: cosa fare e vedere tra le sue attrazioni. Dove si trova, i dintorni, come arrivare e il meteo.

  • Varkaus
Se la Finlandia è considerata la terra dei laghi lo deve sopratutto alle sue regioni della Finlandia Orientale: vista dall'alto, questa regione è costituita da un mosaico infinito di laghi e basse colline, originariamente scavati da imponenti ghiacciai che ricoprivano la Finlandia durante l'ultima Era Glaciale. Questa caratteristica geografica rende questa destinazione finlandese ideale per la stagione estiva, per una vacanza a stretto contatto con una natura incontaminata.

Dal punto di vista culturale, la Finlandia orientale è la casa del popolo Savo, e dalle popolazioni di origine dalla vicina Carelia, territorio che però ora si trova compresa nel vicino stato della Russia. La sua bellezza è nota da secoli, tanto che la corte di San Pietroburgo utilizzava la regione dei Laghi come meta preferita per le proprie vacanze estive. Gli scenari che la Finlandia orientale è in grado di offrire sono unici: il cielo azzurro, costellato di bianche nuvole che si confonde e riflette nella miriade di laghi, la cornice di vegetazione verde e la luce radente della sera che regala tramonti lunghissimi e incredibilmente colorati.

La Finlandia Orientale fino all'anno scorso era una delle sei provincie finniche che però sono attualmente decadute. Dal punto di vista storico il suo territorio corrisponde comunque a quello di 3 antiche regioni poste al confine con la Russia e cioè: la Carelia settentrionale, Savo settentrionale e Savo meridionale.

Carelia Settentrionale
Ci sono molte cose da vedere e da fare nella Carelia Settentrionale, una delle regioni più naturalmente selvagge della Finlandia. Ad esempio da non perdere sono i paesaggi del parco nazionale Koli nazionale: questa area protetta offre grandi opportunità per il campeggio, sci di fondo e sci alpino. Altre grandi attrazioni della zona includono, ad esempio, La Bomban talo a Nurmes, una ricostruzione di una abitazione tipica careliana. Sempre a Nurmes si trova la chiesa luterana più imponente di tutta la Carelia settentrionale. A Juuka non mancate la visita all'antico centro storico di Puu-Juuka, costituito da casette in legno, alcune delle quali hanno sicuramente oltre un secolo di vita sulle spalle. Outokumpu è famosa per le sue antiche miniere di rame, ed oggi sopita un Museo minerario. A sud della città si può fare birdwatching sul lago Sysmäjärvi. Una città interessante da visitare è sicuramente Joensuue: da non perdere il quartiere tipico di Taitokortteli, la chiesa ortodossa dedicata a San Nicola e due eventi tipici dell'estate careliana: il tradizionale Kajakka Festival che si svolge a giugno, e L'Ilosaarirockil un evento di musica rock molto famoso in Finlandia, che si svolge a luglio con grande afflusso di giovani. La Carelia Settentrionale è anche una regione famosa per le motoslitte: vanta circa 1.800 chilometri di sentieri dedicati agli appassionati delle spericolate scivolate sulla neve.

Savo Settentrionale
La regione del Savo Settentrionale, o Pohjois-Savo alla finlandese, si estende su di una porzione tra le più belle della regione dei laghi finlandesi. La sua popolazione costituisce il 5% degli abitanti della Finlandia. Anche se alla fine risulta scarsamente popolata, con soli 12 abitanti per ogni chilometro quadrato, il Savo Settentrionale è comunque la sesta regione (su 20) più popolata della Finlandia.
Sono tre le città più importanti della regione che bene descrivono le caratteristiche tipiche di questo distretto. Kuopio è una città universitaria vivace e attiva, situata in una posizione centrale e in un paesaggio incantato ricco di laghi. Se venite qui non perdetevi la sauna di Jätkänkämppä: a detta di molti esperti si tratta della sauna più grande del mondo! Al suo interno possono accomodarsi tranquillamente 60 persone, ma ha una a capacità, stringendosi fino a 130 posti. E' aperta sia agli uomini che alle donne.
Altra città importante è Varkaus, sorta sulle rive di un canale navigabile, da un esempio dell'evoluzione industriale che hanno avuto alcune città finlandesi negli ultimi 50 anni. Ha però sicuramente più attrattive turistiche la città di Iisalmi che possiede una ricca vita culturale. Ad agosto qui si svolge il famoso Rompepäivät, un mercatino spontaneo di roba vecchia, qui chiunque si può improvvisare venditore. Per chi vuole visitare questa regione in inverno, le località meglio attrezzate per gli sport invernali sono quelle di Puijo e Tahko. Qui troverete piste da sci ben mantenute e sentieri sulla neve che coprono centinaia di chilometri, perfetti per chi vuole provare le motoslitte. L'estate è piena di grandi eventi su tutto il territorio, come l' acclamato festival internazionale di danza a Kuopio, eventi a Nilsia così come in altri luoghi in tutta la regione. E' una destinazione adatta ad una vacanza attiva, per compiere crociere lungo i laghi e canali, anche i canoa, praticare la pesca e giocare a golf su green di un verde indescrivibile. Anche la tradizione culinaria del Savo è un motivo sufficiente per fare una visita e gustare la pagnotta chiamata kalakukko, una “delicatessen” regionale di pesce cotto nel pane di segale, che deve essere provato da ogni turista che viene in Finlandia.

Savo Meridionale
La regione del Savo Meridionale (o Savonia meridionale) contiene al suo interno due importanti città: Mikkeli e Savonlinna.
La città di Mikkeli è la capitale della provincia della Finlandia orientale, ed è situata sul lago Saimaa. Mikkeli è una vivace cittadina che si erge nel centro geometrico della Regione dei Laghi. E' facile da raggiungere dato che bastono due ore di guida per raggiungerla partendo da Helsinki. Mikkeli è una combinazione di storia e di tradizioni, ma con una propensione alla modernità ed allo sviluppo. Per i turisti le attrattive principali sono collegate ai due grandi laghi vicino alla città: Saimaa e Puula. Oltre a loro ci sono circa 700 tra laghi e stagni in zona. Oltre ai laghi, dalle acque cristalline, dominano le foreste di conifere (pini, abeti) e i boschi di betulle. Il paesaggio è abbastanza collinare, con le “cime “più alte costituite da Ollanmäki e Neitvuori (che non superano i 200 metri sul livello del mare). Qui inoltre si possono vedere ancora gli effetti dell'era glaciale, come ad esempio in centro città dove si trovano due creste rocciose denominate rispettivamente Kaihunharju e Kalevankangas.

Savonlinna è il secondo centro del Savo meridionale, sicuramente una delle mete turistiche più importanti della regione, sia per il suo imponete castello denominato Olavinlinna, che per la sua ricca offerta culturale che culmina con il celebre Savonlinna Opera Festival che si svolge a luglio. Anche qui il paesaggio è reso dolce dal lago di Saimaa, che con le sue verdi sponde offre un ambiente perfetto per una vacanza di cultura e relax alle terme, oppure in grado di offrire un soggiorno attivo tra sport acquatici e dinamiche attività outdoor.

Il clima
La Finlandia Orientale possiede quelle caratteristiche continentali tipiche delle regioni del Baltico dell'est: clima gelido in inverno, con temperature medie sotto lo zero da metà novembre a metà marzo, ma poi un semestre temperato con medie che arrivano a superare i 15°C a luglio, in un tripudio di colori amplificati dai riflessi dei numerosi laghi. L'estate comunque è il periodo più piovoso, con circa una quindicina di giorni di pioggia al mese, ma la variabilità unita alla lunghezza delle giornate consente in genere di avere possibilità di sole anche all'interno di una classica giornata di pioggia.
  •  

 Pubblicato da - 07 Aprile 2011 - © Riproduzione vietata

News più lette

27 Novembre 2017 Valtellina: tour tra gastronomia, vino e ...

Si scrive Valtellina, si legge (anche) eccellenza a tavola. Sì, ...

NOVITA' close