Cerca Hotel al miglior prezzo

Geilo (Norvegia): la cittą della neve, 130 chilometri di piste

Pagina 1/2

Geilo è un paesino a metà strada tra Oslo e Bergen, lungo il tracciato ferroviario che attraversa la valle di Hallingdal, nel cuore della Norvegia meridionale. Vi abitano circa 2.300 persone, ma i turisti che lo invadono ogni anno sono molti di più, specialmente amanti dello sci e di altri sport invernali. Sarà perché a Geilo, scesi dal treno, si può immediatamente inforcare uno skilift? Il soprannome di “città della neve” è dovuto agli oltre 130 km di piste da sci alpino e di fondo e ai modernissimi impianti di risalita. Non mancano poi numerose industrie per la produzione di attrezzature da montagna, come gli ottimi coltelli apprezzati in tutta la Norvegia.

Geilo, incastonata tra i monti a 800 m di quota, è considerata la porta di ingresso all’altopiano Hardangervidda, ai piedi dell’imponente catena montuosa dell’Hallingskarvet, nel sud-ovest della Norvegia. Ha una vocazione prettamente turistica: i visitatori vengono da tutta la Scandinavia, e non solo nella stagione invernale. Per tutto l'anno si possono apprezzare i numerosi ristoranti, i negozi e le attività che rendono Geilo una meta piacevole e rilassante. Se cercate un’esperienza davvero unica fate un giro in treno nei dintorni: la ferrovia che attraversa Geilo si immerge subito fuori città in uno scenario spettacolare, con montagne, laghi e torrenti che si rincorrono fino a tuffarsi nei fiordi accanto a Bergen, a 270 km circa.

Le attrattive per tutte le stagioni sono Geilojordet, tenuta agricola situata in pieno centro, composta da vari edifici costruiti tra il XVIII e il XIX secolo, e la Fucina di Geilo, un affascinante museo che ripercorre le tappe fondamentali della lavorazione dei metalli e gli eventi che hanno scandito la storia e lo sviluppo della città. Nel museo all’aperto Hol Bygdemuseum c’è invece la Stavkirke di Torpo, tipica chiesa norvegese in legno che rappresenta uno degli edifici più significativi della valle di Hallingdal.

La stagione sciistica si apre gli ultimi giorni di novembre e si conclude non prima della fine di marzo, talvolta anche in aprile. Il comprensorio locale, conosciuto con il nome di Geilo Skiheiser, vanta 39 piste servite da 20 impianti di risalita, per un totale di quasi 40 km di piste da sci alpino e snowboard, ai quali si aggiungono più di 100 km di tracciati per il fondo. In loco si trovano tutti i servizi necessari per lo sci sci, dal noleggio del materiale alle scuole per principianti e bambini di ogni età. In alternativa si possono praticare altri sport invernali come il telemark, lo slittino o il trekking con le ciaspole, lungo spettacolari sentieri ricoperti di neve.

... Pagina 2/2 ... Gli sport estivi che vanno per la maggiore sono la mountain-bike, il golf, la pesca, il rafting e il tennis. L’escursionismo è un’attività particolarmente stimolante per tutta la famiglia, perché Geilo offre molti percorsi più o meno impegnativi che si arrampicano sulle montagne e scendono nei fondovalle circostanti. Tra le mete più belle da conquistare partendo dalla città ci sono il parco naturale di Langedrag, dove si possono vedere tante specie animali tipiche della Scandinavia, ma anche il fiordo di Hardanger e i suoi scorci mozzafiato.

Informazioni utili: quando andare e come arrivare a Geilo

Visitare Geilo in estate o in inverno è una questione di passioni: dipende dalla vostra voglia di passeggiare sotto il sole o scivolare sulla neve. L’altitudine piuttosto elevata fa sì che a Geilo il clima sia rigido da novembre all’inizio di aprile, quando la neve comincia a sciogliersi lasciando spazio ai primi ciuffi d’erba. In gennaio le temperature sono sempre di qualche grado sotto lo zero, con minime che possono scendere fino a -10°C, mentre tra giugno e agosto le temperature raggiungono valori gradevoli, ideali per le attività sportive all’aria aperta. I temporali sono frequenti, brevi e improvvisi d’estate, mentre d’inverno le precipitazioni si fanno più rare e si manifestano sotto forma di nevicate, anche a bassa quota.

La città è servita dal piccolo Geilo Airport, uno scalo privato situato in località Dagali, mentre l’aeroporto internazionale più vicino è il Fagernes Airport, inaugurato nel 1987 dalla compagnia statale Avinor con l’intento di dotare la valle di Hallingdal di un rapido collegamento con il resto dell’Europa. Dalla stazione ferroviaria partono ogni giorno 5 treni diretti a ovest, verso Bergen, e altrettanti a est, verso Oslo, distante poco meno di 250 km.
loading...
close