Cerca Hotel al miglior prezzo

Oropesa del Mar (Orpesa), in Spagna nel mare della Costa del Azahar

Pagina 1/2

Per chi si sente a proprio agio solo con la pelle imbevuta di sole, un gusto salino tra le labbra e la brezza fresca di mare tra i capelli; per chi ama il colore ma soprattutto l’oro della sabbia, l’azzurro dell’acqua e il bianco di una casa sugli scogli; per chi vuole divertirsi ma non apprezza la folla e le spiagge caotiche, la meta ideale è Oropesa del Mar: per i valenciani si chiama Orpesa ed è una cittadina spagnola, che dalla costa sud della comunità autonoma valenciana si affaccia sulle acque del Mediterraneo.

Giungere a Oropesa del Mar in barca è uno spettacolo ineguagliabile: alla fascia blu e bianca del mare schiumoso, che si infrange sulla riva, fa da corona una lunga e profumata striscia di aranci, agghindati di frutti arancioni o di fiori bianchi a seconda della stagione; spingendo lo sguardo più in alto si incontra il verde lucente della vegetazione. Lentamente ci si avvicina al porto, uno dei migliori porti sportivi della zona, di recente costruzione e dotato dei più efficienti servizi della costa castellonense.

Una volta approdati, dopo aver superato le spiagge, le calette e le insenature che frastagliano il litorale, ci si addentra nel cuore di Oropesa, e si scopre il quartiere antico con il reticolo di strade medievali, sulle quali si affacciano monumenti e edifici storici. Le gallerie d’arte, di archeologia e di fotografia, i musei, così come le taverne tipiche, i ristoranti e i negozi di prodotti caratteristici, conferiscono al borgo un’aria pacifica e allegra, come di un anziano signore con tanta voglia di raccontare. Alla sommità del centro sorge l’antico castello, El Castillo de Oropesa, costruito dai musulmani per dominare la visuale dell’intera zona costiera. In seguito il maniero venne espugnato da vari condottieri e occupato da famiglie signorili diverse.

Nella chiesa parrocchiale, la “iglesia parroquial”, si possono ammirare le splendide raffigurazioni della Virgen de la Paciencia. La struttura fu realizzata nel XVI secolo con il nome originario di Virgen del Rosario e venne poi pazientemente restaurata a spese del Conte de Cervellòn, in seguito agli attacchi dei pirati del 25 settembre 1619, particolarmente distruttivi. Particolarmente affascinanti e ricche di storia sono le antiche fortificazioni che rimangono ancora oggi intorno e all’interno di Oropesa: ad esempio il “torreòn del Rey”, che venne costruito su una torre precedente del XV secolo da Fernando de Antequera, con l’intento di migliorare le difese costiere. Oltre a proteggere il litorale dagli attacchi dei pirati, il torrione giocò un ruolo fondamentale durante la resistenza contro le truppe francesi. La costruzione è poi particolarmente interessante da un punto di vista architettonico, essendo un significativo esempio di struttura militare dell’età rinascimentale, a pianta quadrata e con l’interno suddiviso in più vani.
... Pagina 2/2 ...
Tra le feste popolari che si celebrano nell’arco dell’anno ci sono: la festa di Sant Antonio Abate, conosciuto dagli abitanti del posto come Sant Antoni del Porquet; la “foguera de San Juan”, che si celebra nella notte compresa tra il 23 e il 24 di giugno; la Fiesta de San Jaime che si svolge il 25 di luglio.

Per raggiungere Oropesa del Mar in aereo si può atterrare all’aeroporto Manises di Valencia, a 123 km dalla meta finale, e proseguire con i mezzi pubblici, ad esempio con accesso ferroviario RENFE. Chi viaggia in auto, provenendo da Castellòn deve imboccare la N-340 e la AP-7. Una volta giunti a destinazione non resta che farsi inebriare dal profumo del mare e degli aranci, e lasciarsi baciare dal sole caliente della costa spagnola: un clima mediterraneo godibilissimo, con inverni miti e estati fantastiche, creerà l’atmosfera ideale per una vacanza impeccabile.

In gennaio e in febbraio, i periodi più freddi, le temperature medie si aggirano intorno ai 10°C, per salire sino a 25°C in luglio e agosto. Novembre, con 70 mm di pioggia medi, è il mese più piovoso, ma in genere le precipitazioni sono molto limitate e non rovineranno certamente il soggiorno estivo. Foto cortesia: Municipio di Oropesa
loading...
close