Cerca Hotel al miglior prezzo

Oliva, vacanza sulla costa Costa del Azahar. Comunitą Valenciana

La sabbia fine si immerge nelle acque mediterranee dolcemente, digradando a poco a poco, lungo la costa di Oliva, città spagnola della Comunità Autonoma Valenciana. Situata nell’angolo sud-orientale della regione, Oliva comprende entro i suoi confini tre ambienti naturali ben differenziati: da un lato la montagna, poi le coltivazioni e infine la zona paludosa, a cui si aggiunge uno splendido nastro dorato che si fa lambire dal mare e costituisce una serie di splendide spiagge. Benché la popolazione del luogo sia infatti tradizionalmente agricola, dagli anni Novanta la città ha iniziato ad attirare un’ondata crescente di turisti, affascinati dalle stazioni balneari e invitati dal clima perfetto per una vacanza estiva all’insegna del mare e del sole.

Il clima è infatti tipicamente mediterraneo, con inverni miti e estati calde. Tra novembre e febbraio, benché possano giungere a Oliva temporali o venti freddi, le temperature non sono in genere molto basse, comprese tra i 10°C e i 12°C medi. In luglio e agosto, i mesi più caldi, i valori medi oscillano tra i 26°C e i 27°C, regalando giornate calienti perfette per una nuotata o per la tintarella.

Oltre alle spiagge non mancano le testimonianze religiose del passato di Oliva, come il tempio di Santa Maria la Mayor, la Chiesa di San Roque costruita su una precedente moschea, la Cappella della Virgen del Rebollet con il convento annesso, gli Eremi dei santi Antonio e Vincente, e infine i famosi comignoli lungo il Camì dels Rejolars o il Mercato Municipal. Dell’epoca medievale si conservano le antiche torri di difesa che costellano le mura di cinta, il castello di Santa Anna e del Rebollet e le case nobili in Calle Tamarit, dalla caratteristica architettura di gusto valenciano. Tra i principali musei cittadini ricordiamo il Museo dell’Illustrazione, il Museo Preistorico, e il museo della cripta parrocchiale di Santa Maria.

Una parte del confine meridionale della città fa parte del parco naturale di Marjal de Pego-Oliva, una riserva che si estende per più di 1000 ettari e sorprenderà gli appassionati di vita all’aria aperta e gli amanti della natura. Si tratta infatti di un’area molto importante per la ricerca scientifica, grazie alle innumerevoli specie marine e di uccelli che vi abitano. Gran parte dell’aria è paludosa o bagnata dall’acqua, e il connubio con le montagne sullo sfondo dà origine a un panorama sorprendente.

Numerosi sono anche gli appuntamenti che affollano il calendario degli abitanti di Oliva: diverse sono infatti le occasioni per festeggiare e divertirsi con tutta la città. Tra le maggiori manifestazioni locali ci sono la festa del Santìsimo Cristo de la Fe, il 3 di maggio, e la festa della Virgen del Rebollet l’8 di settembre, entrambi patroni della città insieme a San Francesco. In luglio si celebra poi la famosa festa di Moros y Cristianos, che ricorda la convivenza in queste terre di musulmani e cristiani ed è stata dichiarata Festa di Interesse Turistico Autonomo della Comunità Valenciana.

Per avvicinarsi a Oliva utilizzando l’aereo conviene atterrare in uno degli aeroporti più vicini, quello di Valencia a 100 km circa, o quello di Alicante a 105 km. Entrambe le strutture sono servite da numerose compagnie aeree con voli da molte città europee e italiane, in particolare l’aeroporto di Alicante è raggiunto dalle compagnie low-cost. Una volta atterrati ci si può servire dei mezzi pubblici o di un’auto a noleggio. Chi atterra a Valencia dovrà percorrere l’autostrada del Mediteraneo verso sud, chi atterra ad Alicante percorrerà la stessa autostrada ma in direzione opposta.
  •  
01 Novembre 2017 Halloween a Cinecittą World: programma e ...

Le lunghe giornate estive stanno lasciando il passo alle fresche e più ...

NOVITA' close