Cerca Hotel al miglior prezzo

Lugo e le mura romane Patrimonio dell'Umanità

Lugo, guida alla visita: cosa fare e vedere tra le sue attrazioni. Dove si trova, i dintorni, come arrivare e il meteo.

All'estremità Nord-Est della Penisola Iberica, nel cuore della Galizia, in un dolce promontorio sulle rive del fiume Mino, si trova Lugo, una città di circa centomila abitanti con più di duemila anni di storia. Lugo di acciaio e miele, disse un poeta. Questa piccola grande città, giusto della misura del cuore umano, conserva tra le sue mura la materia e lo spirito di una storia millenaria. Ma si estende anche fuori e verso il futuro, come un organismo vivo, e cresce colta, universitaria, turistica, commerciale e discretamente industriale. E, ai piedi della città, il fiume Mino e i suoi affluenti formano uno splendido paraggio naturale: la Galizia più verde si dispone intomo alle pietre più antiche. Il cuore di Lugo, l'antica Lucus Augusti, è circondato da una muraglia romana di più di due chilometri di lunghezza. Chi conosce le splendide mura medioevali che si conservano in molte città europee resterà meravigliato dinanzi all'enormità di questo monumento unico, si tratta di un'impressionante fortezza urbana, una delle più grandi dei suoi tempi, oggi è l'unica dei tre continenti in cui si estese il territorio dell'Impero Romano che conserva integralmente il suo percorso. Per questa ragione, il 30 novembre del 2000, l'UNSECO ha incluso le mura romane di Lugo nella lista dei monumenti dichiarati Patrimonio dell'Umanità.

Lugo fu fondata verso l'anno 15 a.C. e subito divenne la capitale della Gallaecia settentrionale. Tre secoli dopo ebbe luogo un' importante ristrutturazione urbana ed intorno ad essa fu eretta una muraglia di porfido e granito con un perimetro di 2.266 metri, uno spessore medio di sei metri ed un'altezza media di dieci metri verso il cammino di ronda. Originariamente, le mura disponevano di 85 torri semicircolari che si elevavano di due tre piani al di sopra del cammino di ronda; si possono ancora osservare i resti di una di esse. Le basi di queste torri si conservano meglio ed oggi si possono contare 71 torrioni che conferiscono a questa fortezza un aspetto inconfondibile. Delle porte romane, se ne conservano tre scarsamente modificate, ed un'altra, la Porta Mina, con la struttura originale praticamente intatta. Sono anche in buono stato di conservazione, ed in buona parte visibili, molte delle primitive scale di accesso, una per ogni torre. Il cammino di ronda è largo quattro metri ed è una strada eccezionale dove passeggiare, alla quale si accede da scale relativamente moderne addossate alla facciata interna. Di giorno, è il miglior punto panoramico sulla città vecchia; di notte, grazie ad una discreta illuminazione, è un luogo poetico e ricco di mistero.

Ma la Lugo romana è più della muraglia. Sotto la città attuale si nasconde l'antica Lucus Augusti, che la grande quantità di resti archeologici esumati confermano come un'autentica città romana, giacché presenta la maggior parte dei suoi elementi di definizione (foro, strade, terme, tempi, necropoli, acquedotto ecc.). Parte di questi resti possono essere ammirati nella Sala di Esposizioni Porta Mina, nel Museo Provinciale ed anche in situ, per esempio nel Centro Archeologico Batitales. Sul Mino si trova il ponte romano e, accanto ad esso, le terme con le loro salubri acque. A 14 km da Lugo si trova il misterioso santuario di Santa Eulalia di B6veda, anch'esso unico in questa parte del mondo. Si tratta di un piccolo edificio di epoca tardoromana e di grande interesse architettonico, che inoltre conserva delle splendide pitture murali. La Lugo medievale ci ha lasciato tre magnifici edifici: la chiesa gotica del convento dei domenicani; lo splendido tempio, anch'esso gotico, ed il chiostro romanico del vecchio convento dei francescani; ma soprattutto la Cattedrale, essenzialmente romanica e gotica, ma con ristrutturazioni e aggiunte realizzate posteriormente, tra le quali notevole la meravigliosa cappella della "Virgen de los Ojos Grandes" (la Madonna dai Grandi Occhi), prima patrona della città.

Il barocco rappresenta un'altra delle tappe architettoniche più interessanti di Lugo. Tra un buon numero di case e palazzetti urbani, sono di rilievo la chiesa di San Froilan, il Palazzo Episcopale e la Casa Concistoriale, la cui facciata è considerata da molti la più bella del barocco civile galiziano. Ma la città storica dentro le mura è molto più di tutto questo. Sono le strade dal sapore medioevale che si trovano intorno alla Cattedrale, alla Porta Mina ed all'asse della Rua Nova e della Rua San Pedro; è la Piazza del Campo, antico centro della vita civile; è la sempre viva Praza Maior, nitido cuore vitale della Lugo di oggi, presidiata dal Palazzo barocco del Municipio; è la calle de la Reina, classico luogo dove passeggiare; ed è il parco Rosalia de Castro, modemista, con le viste sulla valle del Mino... Lugo è un luogo da non perdere per le sue mura romane, uniche al mondo, ma è anche una città bellissima e tranquilla in cui c'è molto da vedere.

Fonte: Ufficio Spagnolo del Turismo
Milano 02/72004617 - Roma 06/6783106
Visita Spain.info
 


  •  
27 Novembre 2017 Valtellina: tour tra gastronomia, vino e ...

Si scrive Valtellina, si legge (anche) eccellenza a tavola. Sì, ...

NOVITA' close