Cerca Hotel al miglior prezzo

Roquetas de Mar: vacanza nella 'piccola roccia di mare'. Costa dell'Almerža

Roquetas de Mar, guida alla visita: cosa fare e vedere tra le sue attrazioni. Dove si trova, i dintorni, come arrivare e il meteo.

“Piccola roccia di mare” è la traduzione italiana dello spagnolo Roquetas de Mar, suggestivo nome di uno dei più importanti centri balneari della Costa dell’Almerìa, meta favorita dei turisti spagnoli ma anche inglesi o tedeschi. Nome che rende bene l’idea dello splendore e della grazia che caratterizzano la cittadina, una vera e propria pietra preziosa dalle mille sfaccettature, lambita da un mare cristallino e illuminata tutto l’anno da un sole radioso e accogliente.

Oltre alla relativa tranquillità delle spiagge di Roquetas, animate ma non affollate come quelle dei maggiori luoghi turistici estivi, la località è particolarmente amata per il clima paradisiaco di cui gode: un clima sub-tropicale di tipo mediterraneo, caldo, con temperature miti in inverno e con una primavera e un’estate sublimi, dall’atmosfera piacevolissima e il tepore rassicurante. Da aprile a novembre una luce quasi abbagliante è onnipresente sul pelo dell’acqua, sulla superficie bianca del litorale e nella bella cittadella, regalando a visitatori e abitanti del luogo circa 300 giorni di bel tempo ogni anno.

Per questo motivo e per la capacità di accoglienza, con una vasta scelta di hotels, ristoranti e strutture balneari, Roquetas de Mar vede la sua popolazione effettiva raddoppiare in alta stagione, specialmente in agosto. Nei periodi di punta c’è il rischio talvolta che la città venga invasa dalle auto e le vie siano congestionate di macchine: si consiglia pertanto di scegliere dei mezzi di trasporto alternativi per raggiungere questo piccolo paradiso di sole e di mare.

L’Aeropuerto de Almerìa si trova a circa 23 km da Roquetas e a 8 km dalla capitale Almerìa, ed è servito da numerose compagnie nazionali e internazionali tra cui l’Iberia, l’Ibinter, la Lufthansa, l’Air-Berlin e molte altre. Una volta atterrati sarà sufficiente servirsi dei mezzi pubblici per arrivare a destinazione agevolmente e senza l’ingombro della propria vettura.

Una volta guadagnata la meta ci si lascia irrimediabilmente tentare dall’aspetto invitante delle spiagge spagnole, ma una volta scoperte le bellezze del litorale vale la pena di dedicarsi anche alla parte centrale della cittadina vera e propria, dove non mancano i siti di interesse storico e culturale: la Chiesa de Nuestra Senora del Rosario, ad esempio, è un bell’esempio di architettura del XVII secolo, le cui pietre si tingono di rosa e arancio nell’ora del tramonto.

Da vedere sono poi il Castello di Las Roquetas e i reperti di origine romana, oltre al suggestivo porto e al mercato del pesce: qui i pescatori ormeggiano le barche cariche di bottino e vendono la merce fresca, mentre le squame argentee luccicano al sole e il vento salato del sud spira tra gli alberi delle imbarcazioni.

Tra le manifestazioni che si svolgono a Roquetas de Mar ricordiamo il Festival dei Moragas, una festa sulla spiaggia che si svolge nell’insolito periodo della fine di dicembre; la festa della Vergine del Rosario, che si tiene all’inizio di ottobre; infine la festa in onore della Vergine del Carmen e di Sant’Ana, che si ripete fedelmente ogni anno alla fine del mese di luglio. Foto wikipedia, cortesia: Frank C. Muller, Topfklao
  •  

News più lette

27 Novembre 2017 Valtellina: tour tra gastronomia, vino e ...

Si scrive Valtellina, si legge (anche) eccellenza a tavola. Sì, ...

NOVITA' close