Cerca Hotel al miglior prezzo

Najera (Nájera): la cittŕ, i dintorni e il monastero di El Escorial

Pagina 1/2

  • Monastero de El Escorial
Collocato a 485 metri s.l.m., il comune spagnolo di Najera getta lo sguardo verso la riva sinistra del fiume Najerilla e contempla tranquillo l’omonima comarca di cui è capoluogo. Poco più di 7 mila sono gli abitanti che occupano il borgo, adagiati nel cuore della comunità autonoma di La Rioja, anche se nei mesi estivi i turisti rimpolpano la popolazione della piccola Najera.

Tappa fondamentale del Camino de Santiago, durante il Medioevo innumerevoli pellegrini sostarono entro i suoi confini, ma il momento di maggiore splendore coincise con la nomina di Nájera a capitale: prima del Regno di Navarra, poi di quello di Castiglia, la città custodisce ancora oggi un prezioso patrimonio storico, testimone della sua antica importanza.

Tra i monumenti più importanti vale la pena di visitare il Monastero di Santa Maria La Real, costruito per volere di Garcia Sanchez III di Navarra come sede episcopale e come futuro panteon reale della sua famiglia. I primi lavori per la sua realizzazione iniziarono nel 1045, e già nel 1052 il monastero venne consacrato senza ancora aver del tutto completato la costruzione. Fu iniziata invece nel 1432 la bella chiesa che si trova al suo interno, completata nel 1516, mentre il chiostro isabellino fu realizzato tra il 1517 e il 1528. Nel 1889 il complesso fu dichiarato Monumento Nazionale.

Meritano l’attenzione dei visitatori anche il Convento di Santa Elena del XVII secolo, e il Castillo de la Mota. Quest’ultimo è un castello di origine musulmana, di cui a dire il vero rimangono oggi solamente il fossato e una parte delle mura; tuttavia è da ricordare per l’importante ruolo che rivestì durante la Battaglia di Najera. Già nel XVII secolo, comunque, il maniero iniziava a cadere in rovina. Infine, quando si attraversa il fiume Najerilla camminando sull’antico ponte, si percorre la stessa strada che un tempo facevano i pellegrini diretti a Santiago. L’attuale ponte di pietra è frutto di una ricostruzione realizzata nel 1883, ma quello originario, collocato nella medesima posizione, veniva quotidianamente calpestato dai viaggiatori del lontano XII secolo.

Una volta conosciuta Nájera, chi ha voglia di visitare la regione verrà premiato da una lunga serie di interessanti mete nei dintorni: a 16 km dalla cittadina, ad esempio, sorge l’antico eremo benedettino di Valvanera, mentre a 31 km si trova il villaggio montano di San Millan de la Cogolia, con il suo imponente monastero de El Escorial (vedi foto), dichiarato nel 1997 Patrimonio dell’Umanità dall’UNESCO.
... Pagina 2/2 ...
Tra le principali feste che animano le giornate di Najera, ricordiamo: le feste di San Martin e Santa Maria la Realdall, che si svolgono tra l’11 e il 19 settembre e comportano diversi spettacoli, gare sportive, danze e giochi popolari; la festa di San José del 19 marzo; la festa del 1 maggio in onore del Re di Castiglia Fernando III El Santo; infine le feste di San Juan e San Pedro che si svolgono dal 24 al 29 giugno.

Chi desidera ripercorrere le tappe dei pellegrini non incontrerà alcuna difficoltà: la posizione di Najera garantisce comunicazioni e trasporti piuttosto agevoli, sia dal resto della Spagna che dall’estero. Attraversata dall’Autovia del Camino de Santiago, la città è a soli 45 km dall’Aeropuerto de Logrono-Agoncillo.

Una volta atterrati si viene accolti da un clima temperato, con temperature invernali che variano dai 3°C di minima media ai 10°C di massima, mentre in agosto si va dai 15°C ai 29°C. Le piogge sono moderate, non eccessivamente abbondanti ma distribuite in maniera piuttosto uniforme nell’intero arco dell’anno.

Fonte: Ufficio Spagnolo del Turismo
Milano 02/72004617 - Roma 06/6783106
Visita Spain.info
 

loading...
25 Agosto 2017 Il Cinema sotto le Stelle a Cinecittŕ World ...

In questa caldissima estate 2017 solo di sera si può trovare un ...

NOVITA' close