Cerca Hotel al miglior prezzo

Le foto di cosa vedere e visitare a Islas Marietas

Islas Marietas e Playa Escondida, la spiaggia nascosta del Messico

Pagina 1/2

Nell'Oceano Pacifico al largo delle coste del Nayarit, a soli 8 km da Punta Mita, proprio all'ingresso della baia in cui sorge la famosa località balneare di Puerto Vallarta, nello stato di Jalisco, che si trova circa 40 km più ad est, sorgono le Islas Marietas: sono oggi un'area naturale protetta, mentre fino al secolo scorso erano una zona dove il governo conduceva test militari che, paradossalmente, hanno contribuito a creare alcune delle attrazioni più spettacolari delle isole. In un paese dalle mille contraddizioni come il Messico, succede anche questo.

Il piccolo arcipelago classificato come Parco Nazionale dal 2005, nonché come Riserva della Biosfera dall'UNESCO dal 2008, ha visto in questi ultimi anni aumentare la propria fama a livello turistico, ma una stretta regolamentazione degli accessi alla riserva ne ha fortunatamente limitato l'espansione; si tratta infatti di isolotti di origine vulcanica totalmente disabitati, sui quali è proibito mettere piede senza permesso. Per questa ragione, soltanto ad alcuni operatori turistici è concesso accompagnare in barca piccoli gruppi di visitatori alle Marietas, limitando comunque le visite ad aree ben definite.

Le acque cristalline e le spiagge di sabbia bianca sono dunque salvaguardate dal Governo, dopo che per decenni la natura aveva dovuto subire affronti ingiustificati: oggi è vietata sia la caccia che la pesca, e le isole si sono trasformate in un rifugio ideale per numerose specie marine e di uccelli. Si stima che siano almeno 84 le specie aviarie che vi abitano.

È così che i fortunati turisti possono approfittare di una gita alle Islas Marietas per ammirare da vicino, tra un'immersione nell'oceano e un po' di snorkeling nella barriera corallina, i pesci tropicali, le tartarughe, le mante giganti, i delfini e, con un po' di fortuna, nel periodo compreso tra dicembre e marzo, anche le megattere di passaggio. Non a caso, fu il grande oceanografo Jacques Cousteau uno dei primi a riconoscere l'immenso patrimonio naturalistico di queste isole.

Anche guardando verso l'alto non si rimane delusi: uccelli migratori e stanziali, marini e continentali, si dividono il cielo e il mare in armonia: fregate, sule fosche, la simpatica sula piedazzurri (in Messico conosciuto come Pájaro bobo de patas azules, letteralmente “uccello stupido dalle zampe azzurre”) e gli immancabili gabbiani, tra gli altri, sono solo alcune delle specie che si possono avvistare durante l'escursione.

È però sopratutto per alcune sue spiagge che le Islas Marietas sono universalmente conosciute: la più famosa di queste è Playa Escondida (spiaggia nascosta, in italiano) che, come suggerisce il nome, è raggiungibile solo via mare. La spettacolarità della spiaggia è ben rappresentata dalle foto che hanno ben presto fatto il giro del mondo: si tratta di una piccola spiaggia “sotterranea”, al di sopra della quale si trova un cratere dal quale passa la luce del Sole, creando un effetto magico.
... Pagina 2/2 ...
Per assurdo, tale bellezza è opera accidentale dell'uomo che, durante i test militari a cui abbiamo accennato, provocò con un'esplosione la nascita di questo luogo surreale. L'accesso alla spiaggia avviene solo via mare: nella grotta sotterranea non riescono (fortunatamente) ad approdare le imbarcazioni e durante la bassa marea i pochi turisti possono entrare e nuotare o pagaiare in kayak fino alla spiaggetta, per un memorabile bagno nelle acque turchesi di Playa Escondida.
La spiaggia, nota anche come Playa del Amor, si trova su Isla Redonda, mentre sulla Isla Larga sorgono le meno spettacolari, ma pur sempre incantevoli, Playa de la Nopalera e Playa del Muerto.

Come detto, è importante tenere presente che non sono assolutamente concesse né la sosta né il pernottamento sulle isole, e che i tour sono sempre di andata e ritorno in giornata. Non esistono strutture ricettive né commerciali, e i punti di partenza per le escursioni su una lancia sono le località della Bahía de Banderas: Punta Mita, Nuevo Vallarta, Bucerías e La Cruz de Huanacaxtle (nello stato di Nayarit), o Puerto Vallarta, nello stato di Jalisco.

I tour prevedono una partenza al mattino presto (di solito alle 8:30) e il ritorno verso le 17:30, prima che faccia buio, e comprendono pasti leggeri e bevande. A titolo puramente indicativo, segnaliamo che l'intera escursione può avere un costo compreso tra gli 800 e i 1200 pesos a persona (50-70 euro).
Il noleggio di una barca a Puerto Vallarta può costare sui 600 pesos all'ora (35 euro), ed è quindi consigliabile, per chi viaggia da solo o in coppia, aggregarsi a qualche gruppo. Viste le restrizioni all'accesso nelle isole, è bene prenotare per tempo la propria escursione presso i tour operator locali.

Segnaliamo di seguito alcuni operatori che organizzano escursioni, ma è facile anche organizzarsi direttamente una volta sul posto a Puerto Vallarta: www.vallarta-adventures.com e www.islasmarietas.com.mx
loading...
25 Agosto 2017 Il Cinema sotto le Stelle a Cinecittą World ...

In questa caldissima estate 2017 solo di sera si può trovare un ...

NOVITA' close