Cerca Hotel al miglior prezzo

Cabo San Lucas, Baja California, dove il deserto incontra il mare

È un Messico particolare quello che vi proponiamo in questa guida, un Messico arido e selvaggio, ma che dà emozioni intense e sempre nuove al viaggiatore, lo inebria di colori accesi, lo abbaglia dei profumi della costa e lo sorprende con le sue montagne che si precipitano, scoscese, nel profondo blu dell'oceano. La punta della Baja California Sur è caratterizzata da due cittadine chiamate familiarmente Los Cabos. Si tratta di San Josè del Cabo, quella più orientale e Cabo San Lucas che ne rappresenta l'estremità sud-occidentale, la punta estrema di tutta la Baja California Sur. Questa zona estrema della lunga penisola della Bassa California è ora facilmente raggiungibile grazie alla Superstrada 1 che collega Ensenada direttamente fino a Cabo San Lucas, dopo circa 1.300 km di percorso spettacolare.

Quando venire in Baja California Sur? Il clima qui è gradevole tutto l'anno, con punte di caldo torrido in estate, ma sempre mitigato dalla vicinanza con l'oceano. Una ragione per venire durante la stagione invernale è sicuramente per la migrazione delle balene. La Baja California è infatti uno dei posti migliori del mondo per il whale watching, dove le grandi megaterre compiono balzi prodigiosi per la gioia dei turisti che possono assistere a questo spettacolo esaltante. Da Cabo San Lucas vengono organizzate escursioni in barca, specie nel periodo che va da gennaio ad aprile. Le piogge qui sono piuttosto rade, e si concentrono tra luglio e settembre quando si possono verificare degli isolati temporali, quando le tempeste tropicali salgono di latitudine, dal Pacifico equatoriale

Cabo San Lucas è un centro in forte crescita, il turismo sta apportando risorse economiche ed il centro è in progressiva estensione verso l'interno. Ormai nella città si respira il sogno americano che fa assomigliare la Baja California del Sud alla California degli USA, con alberghi di lusso, campi da golf, che si estendono lungo il tratto di costa che raggiunge San Josè. Il motivo di questa grande espansione turistica è facilmente intuibile, basta guardarsi intorno e contemplare la costa meravigliosa, con le rocce aride del deserto che offrono giochi di forme e colori che s'intrecciano con le tonalità del mare.

Uno dei luoghi maggiormente visitati della zona de Los Cabos è El Arco, detto anche La fine della Terra, Land's end, una sorta di Finisterre d'oltre oceano, praticamente la punta estrema della penisola, a poco più di un chilometro dal centro di Cabo San Lucas.
Un grande arco di roccia, una sorta di cascata congelata, crea uno scenario da favola direttamente sulla spiaggia, accompagnato da faraglioni e rocce precipite, che isolano spiagge di sublime bellezza. Alcune raggiungibili solo via mare. El Arco è un luogo spettacolare, ideale per indimenticabile fotografie all'alba e al tramonto, dove ammirare l'eterna sfida tra l'oceano e la montagna, con le rocce che si contrappongono alla forza dell'oceano assumendo forme levigate e bizzarre. Nelle vicinanze di El Arco si trova Playa del Amor, detta anche Lover's beach raggiungibile via mare, oppure per gli amanti del trekking, anche via sentiero direttamente dal centro cittadino. Questa spiaggia mantiene un fascino primitivo quando rimane poco affollata.

Le altre spiagge a sud di Cabo San Lucas sono state invece "colonizzate" da complessi turistici di grande valore, che certo hanno tolto un po' della bellezza originaria, ma comunque consentono di passare una vacanza con tutti i confort davanti a scenari eccezionali.
Da segnalare il Solmar Resort, la struttura turistica più vicina a El Arco, e il complesso turistico Terrasol. Da qui e da altri centri turistici vengono organizzate escursioni in mare per la pesca del marlin, una specie di pesce spada molto impegnativo da catturare e che esalta soprattutto i pescatori di origine americana.
  •  

 Pubblicato da - 27 Settembre 2014 - ę Riproduzione vietata

close