Cerca Hotel al miglior prezzo

Cody (Wyoming), visita alla cittą di Buffalo Bill e dei rodeo

Cody, guida alla visita: cosa fare e vedere tra le sue attrazioni. Dove si trova, i dintorni, come arrivare e il meteo.

Se siete alla ricerca, dell'autentico Vecchio West dovete venire a Cody nel Wyoming. Questa città fu fondata nel 1896 dal personaggio che meglio di tutti ha rappresentato l'epopea western, il colonnello William E "Buffalo Bill" Cody. Buffalo Bill ha incarnato l'idea romantica dell'uomo della Frontiera, coraggioso e impavido. Grazie alle sue imprese e al suo Wild West Show, divenne uno degli americani più famosi nel mondo e il suo nome è sinonimo del Vecchio West e contribuisce ad attrarre i turisti in questa città dove i veri cowboys si occupano ancora di radunare mandrie di bovini e dove ancora sopravvivono i bufali.

La città di Cody è facile da raggiungere: si trova circa 33 km ad est della Shoshone National Forest, la prima foresta nazionale istituita negli U.S.A., e a 86 km ad est dell'entrata orientale del parco nazionale più famoso degli Stati Uniti: lo Yellowstone. Ai piedi delle Montagne Rocciose del Wyoming che la sovrastano, Cody fonde l'antico con il nuovo senza rinunciare al sue autentiche peculiarità western. Per arrivare a Cody si può volare direttamente sull'aereoporto locale (chiamato anche Yellowstone Regional Airport) oppure su Denver per poi percorrere la Highway 25 fino a Casper. Da qui si devia sulla statale n° 20 che conduce fino a destinazione.

Da vedere a Cody: il Buffalo Bill Historical Center a Cody è da molti considerato il miglior museo a tema western d'America. Quasi 28.000 metri quadri di spazio espositivo lo rendono sicuramente il più grande d'America nel suo genere, capace di ospitare cinque musei al proprio interno.
La Whitney Gallery of Western Art presenta una notevole collezione di capolavori dell'American West, compresi alcuni dipinti, sculture e stampe originali del West, dal primo '800 ai giorni nostri. Il Cody Firearms Museum ospita la raccolta di armi (sia americane che europee) più ampia e importante del paese; alcune risalgono addirittura al XVI secolo.

Il Plains Indian Museum, recentemente rinnovato, è noto come uno dei musei che meglio interpreta la cultura degli indiani d'America, mentre il Buffalo Bill Museum espone un'infinità di materiale relativo all'avventurosa vita di Buffalo Bill Cody, ripercorrendone le tappe come fattorino, uomo di frontiera, guida, cacciatore di bufali, proprietario di ranch e creatore e star del primo Wild West Show. Infine, il quinto museo è il Draper Museum of Naturai History, di tipo dinamico e all'avanguardia, propone al visitatore di esplorare il rapporto tra gli esseri umani e la natura nell'area del Greater Yellowstone.

Autodefinitasi "Capitale mondiale dei rodei", Cody offre inoltre un'opportunità unica di cogliere l'entusiasmo di un rodeo autentico in una perfetta ambientazione western. Il Cody Nite Rodeo è l'unico rodeo aperto tutte le sere (nel periodo giugno-agosto) nel paese. È un'attrazione adatta a tutta la famiglia. Per le famiglie si consiglia una serata alla Dan Miller's Cowboy Music Revue, un musical che unisce canzoni tradizionali del West, poesia dei cowboy e commedia. Non mancate un giro sul Cody Trolley, per un tour di un'ora alla scoperta della città, della storia locale e dell'appassionante vicenda di Buffalo Bill Cody.

Il museo Old Trail Town rappresenta a grandezza naturale una vecchia città del Wyoming ricreata utilizzando edifici risalenti al periodo 1879-1900, alcuni dei quali corredati da documentazione storica. Ad esempio la "Hole-in-the-Wall Cabin", casetta in legno usata da Butch Cassidy, Sundance Kid e dalla loro gang (il Mucchio Selvaggio), e la "Curley's Cabin", appartenuta all'indiano che fece da guida al Generale Custer nella battaglia di Little Big Horn.

Altro punto chiave di Cody è Firma Hotel, presente nell'elenco dei luoghi di Interesse storico del paese. Fu costruito da Buffalo Bill come albergo di lusso e come concreta rappresentazione della leggendaria ospitalità western. Porta il nome della sua figlia più giovane, Irma, e fu inaugurato con una fastosa cerimonia nel 1902. Oggi l'hotel Irma rimane uno dei punti di incontro tra locali e turisti e in estate ogni sera è possibile assistere a rappresentazioni dei tradizionali duelli con le pistole del Vecchio West. Con lo splendido Yellowstone National Park e le montagne Absaroka e Beartooth che fanno da sfondo, Cody è il punto d'accesso alla zona più spettacolare della nazione. Chi ama il contatto con la natura sarà entusiasta delle innumerevoli attività che si possono praticare comprese gite a cavallo, escursioni, caccia, pesca, mountain bike, alpinismo, rafting sulle rapide, golf e campeggio.

Le viste panoramiche e l'abbondanza in flora e fauna contribuiscono a rendere spettacolare il panorama che si può godere percorrendo in macchina alcune strade. Ad ovest di Cody, nella East Yellowstone Valley vivono wapiti, orsi grizzly, pecore "bighorn" delle Montagne Rocciose, alci, cervi e aquile calve. Con un po' di fortuna potrete avvistare qualcuno di questi animali mentre si abbeverano o sono al pascolo sugli altipiani erbosi o mentre si godono il sole tra le montagne.

Cody è molto più che un modo per conoscere la storia e vivere il vecchio West. È possibile pernottare in strutture di proprietà dei locali, hotel di grandi catene alberghiere, ranch di tutti i tipi (dude ranch e guest ranch). Un'offerta ricettiva capace di ospitare migliaia di turisti ogni anno, attirati anche da molti buoni ristoranti e dalla possibilità di fare acquisti in gallerie d'arte, negozi d'arredamento e boutique specializzate in autentico abbigliamento western. Per migliaia di visitatori ogni anno Cody si rivela un tesoro inaspettato del passato, con un'autentica atmosfera western.

Il periodo più adatto ad un viaggio è sicuramente la stagione estiva. La città si trova a circa 1500 metri di altitudine ed in inverno il clima risulta decisamente freddo con occasioni di nevicate. Da giugno a settembre invece l'aria presenta temperature gradevoli, ed anche un periodo in cui mancano praticamente le precipitazioni, consentendo di compiere escursioni e passeggiate sulle vicine montagne. A luglio le massime salgono fino a valori di 28-29 °C nei valori massimi. Ciononostante possono succedere improvvisi ingressi di aria fredda polare, ed anche in estate, vista l'altitudine, è consigliabile mettere in valigia un maglione ed una giacca a vento.

Fonte foto: Wyoming Travel & Tourism
Ufficio Stampa Thema Nuovi Mondi srl
Visita Realamerica.it
 
  •  

News più lette

16 Dicembre 2017 La Mostra del Radicchio Rosso a Mogliano ...

Nel cuore della marca trevigiana, nel comune di Mogliano Veneto, dal 16 ...

NOVITA' close