Cerca Hotel al miglior prezzo

Utah Great Salt Lake: visitare il Grande Lago Salato

Utah, guida alla visita: cosa fare e vedere tra le sue attrazioni. Dove si trova, i dintorni, come arrivare e il meteo.

Solo un popolo perseguitato come quello dei Mormoni poteva considerare la pianura intorno al Grande Lago Salato dell'Utah una «terra promessa». Brigham Young la scoprì nel 1847. Era completamente deserta.
Con lui c'era la sua gente, i seguaci della Chiesa di Gesù Cristo dei Santi dell'Ultimo Giorno, che da vent'anni cercava una patria. «This is the pIace», questo è il luogo, proclamò. E l'odissea dei Mormoni ebbe fine.

Il luogo era inospitale, con poca vegetazione e pochissima fauna.
L'acqua del lago era salata. Largo chilometri, il bagnasciuga era di un bianco accecante. Il bianco del sale. «Con l'aiuto di Dio realizzeremo una nuova società», aggiunse Young. E i Mormoni si posero al lavoro. Canalizzarono l'acqua che proveniva dai monti, sottrassero spazio al deserto, elevarono dighe per far giungere l'acqua a tutti gli appezzamenti di terra, e invece della paga le famiglie ricevettero il diritto di usare l'acqua in rapporto all'opera svolta.
I Mormoni trasformarono buona parte del Grande Deserto Salato in una zona fertile. Due milioni e mezzo di anni prima di Cristo, quest'area, insieme al Great Salt Lake, era un'immesa distesa d'acqua dolce alimentata da un fiume. Sprofondamenti successivi la isolarono dal suo emissario. Il livello diminuì, i sali minerali si concentrarono e l'evaporazione ripeté il fenomeno che si manifesta nel Mar Morto.

Nel Grande Deserto Salato rimasto incolto, il sale è tanto compatto che alcuni tratti ben livellati funzionano da pista per i record di velocità. I primati stabiliti dall'inglese Donald Campbell con il "Blue Bird" sono ormai storici. Nel 1964, a bordo del suo "mostro", Campbell rombò per primo a 648 chilometri l'ora.
  •  
27 Novembre 2017 Valtellina: tour tra gastronomia, vino e ...

Si scrive Valtellina, si legge (anche) eccellenza a tavola. Sì, ...

NOVITA' close