Cerca Hotel al miglior prezzo

Durham, visita alla cittą del North Carolina: da vedere e sapere

Pagina 1/2

Durham è una città di circa 220.000 abitanti situata nella parte centrale del North Carolina, all’interno della regione del Piedmont, una trentina di chilometri a nord-ovest della capitale statale Raleigh. Durham, attualmente la quarta città dello stato per dimensioni, è capoluogo dell’omonima Contea di Durham, un’area metropolitana densamente urbanizzata nella quale risiedono poco meno di 500.000 persone. La città è particolarmente nota in ambito accademico in quanto sede di due tra le più importanti università di tutti gli Stati Uniti: la Duke University e la North Carolina Central University.

La storia di Durham è relativamente recente. La città nacque infatti nella seconda metà del XIX secolo in occasione della creazione di un polo ferroviario tra due delle città allora più importanti del North Carolina: Raleigh ed Hillsborough. Dopo una prima fase caratterizzata da una crescita demografica piuttosto lenta, in concomitanza con la fine delle guerra civile, Durham conobbe una rapida espansione dettata dalla nascita della fiorente industria del tabacco dell’America Tobacco Company, ancor’oggi fondamentale fonte di sostentamento economico della città. A fondare la nota azienda fu, nel 1890, Washington Duke che, abbandonate le armi, si mise in affari insieme ai suoi tre figli, divenendo cardine fondamentale della storia della città, ancora profondamente riconoscente al suo cittadino più famoso. Nel 1924, il patrimonio di 40 milioni di dollari lasciati in eredità dalla famiglia Duke al Trinity College favorì l’espansione di una struttura di ricerca medica riconosciuta in tutto il mondo: la Duke University.

Pur non possedendo tantissime attrattive turistiche, Durham è una destinazione da visitare se si vuole avere un quadro d’insieme del North Carolina, uno stato dalla storia importantissima, capace di imprimere un’impronta a tutti gli Stati Uniti. Relativamente alla storia, Bennett Place è un luogo fondamentale, essendo conosciuto come il principale sito di resa dei confederati nell’ambito della guerra civile. Oggi il Bennett Place State Historic Site comprende la visita ad un museo, ad una biblioteca ed al sito in questione, nel quale si è cercato di ricreare una scenografia ottocentesca. Sempre in centro non si possono non vedere il Brightleaf Square, un bel complesso nel quale si trovano negozi, ristoranti ed alcune gallerie d’arte, ed il Durham Central Park, il principale parco cittadino, mentre al di fuori, oltre al celebre American Tobacco Trail, il celebre percorso pedonale che si snoda per oltre 35 nei dintorni della città, si devono visitare l’Horton Grove, Catsburg Store e Historic Stagville Plantation.

Per quanto l’aspetto museale, Durham propone diversi siti da non perdere. Tra questi ricordiamo lo storico Duke Homestead Historical Site, che ripercorre la storia del più celebre dei cittadini della storia di Durham, ovvero Washington Duke, ed il Nasher Museum of Art, un allestimento di tutt’altro genere inaugurato nel 2005 all’interno del quale sono ospitate mostre itineranti e non di arte contemporanea.
... Pagina 2/2 ...
Ogni anno a Durham si tengono diversi appuntamenti di carattere artistico-culturale. Tra questi ricordiamo l’American Dance Festival, un evento estivo a base di performance di danza moderna, ed il Full Frame Documentary Film Festival, uno dei più importanti eventi cinematografici degli Stati Uniti. Il principale polo di riferimento della cultura locale è il Carolina Theater, un bel teatro dal ricco calendario pregno di rappresentazioni, musical, concerti e spettacoli.

Il clima può essere definito subtropicale umido, contraddistinto da estati calde e umide ed inverni moderatamente freddi. Durante l’estate, le temperature oscillano mediamente tra 32 e 20 gradi, anche se l’alto tasso di umidità fa si che i valori percepiti dal corpo siano ben superiori. In inverno, le minime scendono di frequente al di sotto dello zero, mentre le massime possono superare i 10 gradi anche in dicembre e gennaio. Le precipitazioni sono leggermente meno abbondanti rispetto alla costa, ma comunque copiose per tutti dodici mesi dell’anno, durante i quali cadono generalmente 1100/1150 mm di pioggia.

La città è servita dal più importante aeroporto del North Carolina: il Raleigh-Durham International Airport, uno scalo situato ad est di Durham sulla I-40. In centro si trovano la stazione ferroviaria Amtrak, collegata quotidianamente alle più importanti città della East Coast americana, e quella dei pullman, con i quali si possono raggiungere comodamente la vicina Raleigh e Charlotte. I trasporti pubblici, che consistono sostanzialmente in diverse linee di autobus, sono gestiti dalla Durham Area Transit Authority (DATA). Le arterie carrabili più importanti della zona sono le autostrade interstatali I-40, I-85 e I-540.
loading...
23 Maggio 2017 Festa del Risotto a Villimpenta: la sagra ...

Decine di quintali di riso cucinati dai mastri risottai, una vera e ...

NOVITA' close