Cerca Hotel al miglior prezzo

Milwaukee (Wisconsin): visita alla cittą delle Harley-Davidson ed Happy Days

Milwaukee, guida alla visita: cosa fare e vedere tra le sue attrazioni. Dove si trova, i dintorni, come arrivare e il meteo.

  • Milwaukee Art
  • St. Josaphat Basilica
  • Harley-Davidson
Milwaukee è una bellissima città di poco più di 575.000 abitanti situata all’estremità sud-orientale del Wisconsin, all’interno dell’omonima contea di cui è anche capoluogo. La città è il principale centro culturale ed economico della zona, oltre ad essere la più popolosa dello stato. Negli Stati Uniti è nota come “la città dei festival”, per via dei numerosi appuntamenti, che si ripetono ogni anno, con eventi e manifestazioni di diverso genere che richiamano in città migliaia di turisti.

Per quanto riguarda la storia dell’area dell’odierna Milwaukee, quest’ultima fu occupata per diversi secoli da svariate tribù di indiani nord-americani come i Fox, i Potawatomi, i Sac ed i Mascouten, che iniziarono ad essere allontanati dalle proprie terre verso la fine del XVII secolo, quando cominciarono a sorgere le prime missioni francesi. Il padre fondatore del primo insediamento fu Solomon Juneau che, nel 1818, si stabilì nella zona, e 28 anni dopo, nel 1846, decise di fondere alcune cittadine limitrofe dando vita alla città di Milwaukee. Fin dai primi anni di vita, il centro fu soggetto ad un massiccio flusso immigratorio da parte di cittadini tedeschi in fuga dall’Europa ed alla ricerca della proverbiale “terra promessa”. Con l’avvento del Novecento, il fenomeno si estese anche a cittadini polacchi e cecoslovacchi, che andarono a comporre un variopinto insieme di culture.

Purtroppo la città è ricordata spesso come la città natale di Jeffrey Lionel Dahmer, criminale americano noto come "il cannibale di Milwaukee”, o il “Mostro di Milwaukee”, responsabile degli omicidi di diciassette uomini tra il 1978 ed il 1991, mentre per chi è cresciuto guardando Happy Days non sarà difficile rivedere i celebri scenari del celeberrimo telefilm. Orientarsi a Milwaukee non è per niente difficile, in quanto le vie sono numerate da nord a sud a mano a mano che ci si allontana a ovest del Lake Michigan. Il Lake Michigan è un’ottima destinazione per chiunque ami fare passeggiate e trascorrere le giornate all’aria aperta, con la Riverwalk che rappresenta una bellissima rete di percorsi pedonali su entrambe le sponde. La città presta molta attenzione all’ambiente, come del resto tutto lo stato del Wisconsin, ed è molto impegnata nella raccolta differenziata, nella riduzione del consumo energetico e nella tutela dell’ambiente.

Anche chi non frequenta abitualmente musei non potrà che rimanere estasiato dal Milwakee Art Museum, un allestimento museale situato a ridosso del lago dove si trovano permanentemente una mostra di Frank Lloyd Wright ed interessanti gallerie dedicate all’arte folk e contemporanea. Altri musei degni di nota sono: l’Eisner Museum of Advertising and Design, che ospita una mostra di grande interesse sull’influenza esercitata dai media sulla cultura moderna; il Discovery World at Pier Wisconsin, il museo della scienza e della tecnica, istituito nei pressi del lago e rivolto soprattutto ai bambini; e l’America’s Black Holocaust Museum, che illustra ed analizza le conseguenze del razzismo dai tempi dello schiavismo in avanti.

Questa città è nota anche per essere la culla di William Harley e Arthur Davidson, compagni di scuola che ormai un secolo fa vendettero la loro prima motocicletta firmata Harley-Davidson. Ora queste leggendarie motociclette sono un simbolo dell’intero stato americano e, se si è interessati a come l’industria moderna continui la loro produzione, sarà interessante recarsi nello stabilimento dell’Harley-Davidson situato nel sobborgo di Wauwatosa. Nonostante la visita possa risultare un po’ tecnica, la ricompensa finale è più che soddisfacente per gli appassionati che hanno la possibilità di salire in sella ad alcune fantastiche Harley d’epoca, eccezion fatta per quella di Elvis, che invece si può vedere al Harley Davidson Museum. Per gli appassionati della birra c’è la Miller Brewing Company, che mantiene vivo lo spirito della birra di Milwaukee dopo che gli stabilimenti della Pabst e della Shiltz sono stati trasferiti altrove. Il complesso permette di visitare la fabbrica, a partire dallo strabiliante impianto di imbottigliamento che riempie 2000 lattine al minuto, fino al magazzino, dove più di mezzo milione di casse di birra attendono di essere spedite in tutto il mondo. Se oltre a vedere come arriva nei nostri bicchieri siete interessati anche a degustarla, allora è consigliabile fare una capatina alla Sprecher Brewing Company, cinque miglia a nord di downtown, o alla Lakefront Brewery, che di venerdì sera garantisce divertimento a base di pesce fritto e sedici diversi tipi di birra alla spina.

Il clima è di tipo temperato freddo, contraddistinto da estati piuttosto calde, ma piovose, al punto che tra i mesi di giungo e settembre si concentrano i due terzi delle precipitazioni annuali, e da inverni relativamente asciutti ma molto freddi. La temperatura media giornaliera del mese di gennaio è di -6,2 °C. La primavera, come in tutto il Wisconsin, è una stagione breve, caratterizzata, come in tutti gli stati del Midwest, da accesi contrasti termici tra periodi molto freddi, caratterizzati dalla discesa di masse d'aria gelida provenienti dall'Artico canadese, e periodi più caldi, favoriti sia dalla risalita di masse d'aria provenienti dalle regioni subtropicali degli USA meridionali, sia dal forte riscaldamento diurno tipico delle pianure che caratterizzano gran parte del territorio di questo stato.

Una delle comodità principali è che quasi tutti i luoghi di interesse sono facilmente raggiungibili con i mezzi pubblici di cui dispone la città. L’aeroporto, il General Mitchell International Airport, dista poco più di dieci chilometri da downtown ed è facilmente raggiungibile con autobus o, per i più facoltosi, con i molti taxi che ogni giorno fanno la spola tra il centro e lo scalo. La fitta rete di autobus permette collegamenti non solo all’interno della città, ma anche con le vicine metropoli di Chicago e Minneapolis. Per arrivare a Chicago è molto efficiente anche la Hiawatha, un treno Amtrak che effettua servizi sette volte al giorno da/a Chicago.

Cortesia foto: sito ufficiale
  •  

 Pubblicato da - 25 Aprile 2009 - © Riproduzione vietata

News più lette

27 Novembre 2017 Valtellina: tour tra gastronomia, vino e ...

Si scrive Valtellina, si legge (anche) eccellenza a tavola. Sì, ...

NOVITA' close