Cerca Hotel al miglior prezzo

Le foto di cosa vedere e visitare a Omaha

Omaha, vacanza nella cittą pił popolosa del Nebraska

Pagina 1/2

Omaha è la più grande e popolosa città del Nebraska, potendo contare su di una cittadinanza di quasi 400.000 abitanti, che salgono a quota 420.000 se consideriamo anche il piccolo borgo di Elkhorn, annesso ai confini cittadini nel 2005. Amministrativamente la città è sede della contea di Douglas, compresa all’interno dell’estesa area metropolitana di Omaha-Council Bluffs che ospita più di 800.000 persone, quasi la metà del totale dello stato. Geograficamente Omaha è situata all’estremità orientale del Nebraska, estesa lungo la sponda ovest del Missouri che definisce il confine con l’Iowa.

Per diversi secoli patria di numerose tribù di nativi americani, l’area dell’odierna Omaha venne esplorata da coloni europei per la prima volta nel 1804, anno in cui sorse il primitivo insediamento cittadino. Da quel momento i territori a sud del neonato villaggio furono soggetti ad una veloce urbanizzazione, riscontrabile nella costruzione di diversi avamposti fortificati, come Fort Lisa (1812) e Fort Atkinson (1819), supportata da una fiorente economia di mercato, basata soprattutto sulla vendita di pelli e pellicce. Il resto dell’Ottocento fu sostanzialmente caratterizzato dalla progressiva perdita di terreni da parte degli indiani, a favore di Omaha e degli altri piccoli borghi sorti nelle zone limitrofe, che in neanche cinquant’anni finirono per triplicare la popolazione. A cavallo tra XIX e XX secolo la città assistette alla stesura delle prime linee ferroviarie, quest’oggi molto sviluppate e fondamentali per ogni settore della vita degli abitanti, seguita da un periodo non certo facile per Omaha, falcidiata per svariati decenni da plateali atti criminosi derivati da un’eccessiva permissività del governo in merito a questioni come gioco d’azzardo e prostituzione.

Recentemente la città ha sviluppato un settore turistico di rilievo, incentrato principalmente sui molti musei e su alcuni edifici storici molto belli. A riguardo, sono da non perdere: il Great Plains Black Museum, con ingresso su Dodge street, dedicato ai neri americani che hanno contribuito alla nascita ed alla crescita del Nebraska; l’Union Pacific Historical Museum, sempre su Dodge street, dove assieme a documenti storici sulla famosa ferrovia, è in mostra anche una copia del vagone funebre con cui venne trasportata la salma di Abramo Lincoln; il Gerald Ford Birth Site, all’angolo tra la 32nd & Woolworth avenue, la casa dove nacque l’ex presidente Gerald Ford, un altro dei più eminenti cittadini di Omaha, totalmente ristrutturata ed arricchita da cimeli, foto ed oggetti legati alla sua pluriennale permanenza alla Casa Bianca; ed il Joslyn Castle, sede tra l’altro di un’organizzazione ambientale no-profit. Un altro sito interessante, specialmente per quanto riguarda uscite serali o appuntamenti per cena, è l’Old Market, tra 11th & Howard street, un quartiere antico interamente restaurato pieno zeppo di negozi, locali e ristoranti.

Sempre strettamente legati ad aspetti culturali o artistici sono l’Omaha Symphony Orchestra, una delle compagnie più riconosciute dalla critica dello stato, il Blue Barn Theatre ed il Rose Theatre, i due principali teatri cittadini caratterizzati da un calendario sempre molto pregno e variegato, e l’annuale Omaha Blues, Jazz, & Gospel Festival, che celebra la musica locale con esibizioni live di gruppi ed artisti di spessore. Chi ama gli animali si divertirà a passeggiare per l’Henry Doorly Zoo, uno dei più importanti giardini zoologici del mondo, che si stima abbia accolto la bellezza di venticinque milioni di persone nel corso degli ultimi quarant’anni.
... Pagina 2/2 ...
Molti forse avranno sentito nominare Omaha in quanto città natale di uno dei più grandi attori di Hollywood di tutti i tempi, Marlon Brando, ma sicuramente in di meno sapranno che anche uno degli attuali uomini più ricchi del mondo, se non il più ricco in assoluto, nacque settantotto anni fa nel medesimo centro. Costui è Warren Edward Buffet, imprenditore statunitense proprietario della finanziaria Berkshire Hathaway, il cui patrimonio nell’anno 2008 è stato stimato intorno ai 62 miliardi di dollari, soprannominato anche Mister Clean, il signor faccia pulita, per la grande generosità dimostrata con cospicue donazioni in favore di alcuni tra i paesi più sottosviluppati del terzo mondo.

Il clima è continentale umido, con estati calde ma di breve durata, ed inverni gelidi. Le temperature medie massime e minime di luglio sono rispettivamente pari a 30 e 19 gradi, con moderata umidità e relativamente frequenti temporali, che talvolta possono anche trasformarsi in violente trombe d’aria. In gennaio invece le temperature sono praticamente sempre al di sotto dello zero, sia per quanto riguarda i valori minimi, che in media si attestano a -11 gradi, che per quanto concerne quelli massimi, mediamente pari a -1 grado. La media delle precipitazioni nel corso dell’anno è pari a 790 mm di pioggia.

Proprio Omaha un tempo fu il punto di partenza della costituzione della Union Pacific Railroad, la più importante agenzia di trasporti del territorio, specializzata negli spostamenti su rotaia, gestiti a carattere regionale anche dall’Amtrak. Treni a parte, la città presenta un tessuto viario arricchito da importanti infrastrutture, ponti, viadotti ecc., che collegano Omaha al resto degli USA attraverso le autostrade I-80, I-480 e I-680, senza contare l’Omaha Airport, uno dei due aeroporti internazionali del Nebraska situato a pochi chilometri dal centro della città.
loading...
07 Agosto 2017 Cinecittą World: biglietti per ingresso ...

Il parco divertimenti di Cinecittà World ha appena iniziato la ...

NOVITA' close