Cerca Hotel al miglior prezzo

Le foto di cosa vedere e visitare a Beverly Hills

Beverly Hills (California): vacanza di lusso a due passi da Los Angeles

Beverly Hills è una piccola città statunitense di neanche 35.000 abitanti situata a pochissimi chilometri da Los Angeles, nel sud della California, a breve distanza dall’Oceano Pacifico e dotata di una propria giurisdizione. A nord confina con le Santa Monica Mountains, ad est con West Hollywood ed il distretto di Fairfax e ad ovest con i distretti di Westwood e Century City. Dagli inizi degli anni ’20 è la zona residenziale per eccellenza del mondo dello spettacolo, ed ogni anno attira decine di migliaia di turisti e di curiosi, attratti dalla possibilità di incontrare personaggi del calibro di George Clooney o Tom Cruise al ristorante. Per non parlare poi dei film ambientati o addirittura intotalati a Beverly Hills. Vogliamo ricordare un telefilm cult degli anni '90: 'Beverly Hills 90210' (nome e codice di avviamento postale della cittadina) o la saga poliziesca 'Beverly Hills Cop', con il simpatico Eddie Murphy, fino ad arrivare a lungometraggi di animazione come il recente 'Beverly Hills Chihuahua'.

La storia dell’insediamento è molto breve, in quanto la fondazione avvenne solamente il 22 ottobre 1906, giorno in cui fu dichiarata ufficialmente la nascita della comunità di Beverly Hills. Precedentemente si ricordano solo piccole costruzione disaggregate, prevalentemente di agricoltori, ma anche di cercatori d’oro, catapultatisi nella zona visti i diversi ricchi ritrovamenti compiuti nei paraggi. Nel 1911 cominciarono i lavori per la costruzione del Beverly Hills Hotel, le cui camere sono oggi disponibili a partire da 2.000 dollari a notte, costato all’epoca 300.000 dollari e battezzato “mostro” dal Los Angeles Times. La fama della cittadina si costruì però negli anni ’20 e ’30, quando i residenti si batterono strenuamente con gli amministratori del comune di Los Angeles per evitare l’annessione alla metropoli.

Il Golden Triangle di Beverly Hills è la risposta della West Coast alla Madison Avenue di New York: una schiera di ristoranti, negozi e caffè. La zona, delimitata da Santa Monica Boulevard, Wilshire Boulevard e North Crescent Drive, è dunque l’anima commerciale della città, potendo vantare alcune tra le boutique più lussuose del mondo. A nord si trovano i finemente curati Beverly Gardens, l’elegante Civic Center, il centro amministrativo in stile rinascimentale spagnolo con il caratteristico City Hall, ed il Museum of Television and Radio, una mostra inaugurata di recente che delinea esaurientemente la storia delle trasmissioni radiofoniche e televisive. Altri siti da non perdere nel quartiere sono: l’Anderson Court, realizzata nel 1953 dal grande architetto statunitense Frank Lloyd Wright; l’MGM Building, un palazzo progettato in stile Art Dèco negli anni ’20 da Louis B. Mayer come sede dei neo-nati studios cinematografici della Metro-Goldwyn-Mayer; il Beverly Theater, terminato nel 1925 in stile moresco e oggi sede della Israeli Discount Bank; il Saks Fifth Avenue, uno dei quattro grandi magazzini lungo Wilshire Boulevard; l’edificio della Creative Artists Agency, eretto nel 1989 da I.M. Pei con vetri a specchio e sfarzose superfici di marmo; e l’Electric Fountain, una fontana costruita nel 1930 e sormontata dalla statua di un pellerossa che prega per la pioggia.

Sempre compresa nel Golden Triangle, Rodeo Drive è probabilmente la via in assoluto più illustre ed esclusiva della città. Il nome deriva da quello de El Rancho Rodeo de las Aguas, “il ranch dove si incontrano le acque”, come veniva chiamata una delle prime concessioni territoriali spagnole, che includeva Beverly Hills. A fare capolino da entrambi i lati della strada sono boutique dei più acclamati stilisti italiani e francesi, gioiellerie di altissimo livello ed alcuni dei più noti negozi di L.A. Per chi è sempre a caccia di divi Rodeo Drive è un passaggio obbligatorio, anche se per ammirare, rigorosamente dall’esterno, le ville delle più note star del mondo dello spettacolo globale bisogna superare Sunset Boulevard, la linea di demarcazione tra le case dei benestanti e le residenze dei multimiliardari. Il Sunset è contraddistinto dagli stili architettonici più disparati, con faraoniche e pretenziose ville che fanno da contraltare ad alcune sistemazioni sorprendentemente modeste.

Il clima è mediterraneo, caldo in estate e gradevole in inverno, in quanto mitigato dalla vicinanza con le acque del Pacifico e comunque caratterizzato da una netta predominanza di giornate soleggiate. La temperatura media estiva è di 25 gradi, anche se le massime superano abbondantemente i 30, mentre in inverno si scende fino a 13. Le precipitazioni sono scarse, praticamente nulle tra maggio ed ottobre, per un totale che mediamente si aggira sui 450 mm di pioggia all’anno. Il May Gray, o June Gloom, è un curioso fenomeno meteorologico che può verificarsi specialmente tra la fine della primavera e l’inizio dell’estate, quando il contrasto tra l’aria calda del deserto e quella più fredda proveniente dal mare da luogo a fitte nebbie e persistenti condizioni di cielo coperto, specialmente sul litorale.

I trasporti pubblici sono indubbiamente il punto debole di Beverly Hills. Pur essendo parte integrante della municipalità della metropoli californiana, la città è di fatto difficile da raggiungere a bordo dei mezzi messi a disposizione dall’amministrazione, dato che nessuna linea metropolitana, tramviaria o di autobus ferma nel centro di Beverly Hills. Per raggiungerla bisogna necessariamente muoversi in macchina, imboccando, per chi parte dal centro di Los Angeles, una delle due interstatali che ne definiscono grossomodo il semiperimetro: I-10 e I-405.
Foto, cortesia: Official Site
  •  
loading...
close