Cerca Hotel al miglior prezzo

Wiener Festwochen, le Settimane Festive di Vienna

Le Settimane festive di Vienna vennero istituite nel 1951, per dimostrare che l’ex capitale imperiale, sebbene prostrata dalla guerra, era in grado di rifiorire come centro culturale pulsante e metropoli d’arte quale era sempre stata. Non fu quindi una semplice ‘volontà di affermazione’, ma una scelta positiva e strategica che davvero ha contribuito – e contribuisce - a restituire a Vienna l’allure di centro vitale della cultura mitteleuropea.

Davvero un festival unico al mondo in una città che già di per sé offre moltissimo al visitatore: al secondo posto per la vivibilità dopo Vancouver, le sue strade sono un coacervo di meraviglie paesaggistiche ed architettoniche di ogni tempo; la Storia respira nelle sue piazze, lungo il fiume e fra i suggestivi colli ricoperti da vigneti e selve. Persino nelle periferie – fra cui la famosa Karl Marx Hof - vi sono possibilità di scoprire eventi imperdibili! L’edizione 2011 - diretta da Luc Bondy, l’eccentrico Maestro svizzero, in collaborazione con Stefanie Carp per il teatro e Stéphane Lissner per la musica - propone un variegato programma di ben 41 opere provenienti da 23 nazioni differenti.

La musica si concentra su Giuseppe Verdi, inaugurando il festival con il "Rigoletto" al Theater an der Wien. La Karlplatz davanti alla chiesa di San Carlo sarà invece la sede inconsueta per l’"Oresteïa" del compositore Iannis Xenakis (regia di Carlus Padrissa de La Fura dels Baus).
Anche per il teatro le suggestioni arrivano da tutto il mondo: si potrà assistere a spettacoli provenienti dal Mali, dalla Groenlandia, dal Giappone, da Bogotà dall’Australia, ma anche dalla sempre fertile Europa. Si susseguiranno numerose tipologie teatrali: documentari, riflessioni monologanti sull’arte, real-fiction e teatro che coinvolge gli spettatori, portandoli attivamente dentro alla performance. Vedrete le mise-en-scène di celebri registi: in primis Peter Sellars che porta sul palco per la prima volta un adattamento teatrale del Premio Nobel Toni Morrison. E ancora, Patrice Chéreau e Frank Castorf. Ma lo spettacolo degli spettacoli sarà senza dubbio la Serata dell’Inaugurazione, (13 maggio 2011, Rathausplatz) dove in un’atmosfera densa di emozione toccante, i cori austriaci, intonando l’Inno alla Gioia, daranno il via alla meravigliosa rassegna.

… Seguite Octopus Travel, www.octopustravel.it perdetevi nella Cultura più esclusiva!
  •  

 Pubblicato da il 22/04/2011 - 3.069 letture - ® Riproduzione vietata

close