Cerca Hotel al miglior prezzo

Friuli a tutta pittura: percorso tra le biennali e giornate del Tiepolo

Pagina 1/2

Percorsi tra le Biennali. 1948-1968. La pittura in Friuli e a Venezia La mostra ospita le opere degli artisti friulani e veneti che parteciparono alle Biennali del 1948 e del 1968. La rassegna tenterà di rappresentare gli straordinari momenti di scambio e di innovazione vissuti da una componente fondamentale dell'arte visiva, cercando di riportarli e spiegarli dalla parte degli artisti veneziani e friulani che contribuirono a fare grandi le Biennali in quegli anni. La ricerca si concentrerà su quelle generazioni che, anche percorrendo il solco della pittura iconografica, hanno comunque contribuito allo svecchiamento e allo sviluppo della pittura contemporanea; con una particolare sottolineatura per quei maestri che hanno davvero partecipato alla formazione delle avanguardie storiche del dopoguerra. Verranno presentati circa 220 dipinti e 25 opere grafiche degli artisti: Afro, Edmondo Bacci, Mario Deluigi, Virgilio Guidi, Riccardo Licata, Gino Morandis, Anton Zoran Music, Armando Pizzinato, Bruno Saetti, Giuseppe Santomaso, Emilio Vedova e Giuseppe Zigaina, Giorgio Celiberti, Luciano Gaspari, Alberto Gianquinto, Tancredi e Vinicio Vianello. Anzil, Saverio Barbaro, Renato Borsato, Carlo Ciussi, Federico De Rocco, Giuseppe Gambino, Bruna Gasparini, Leone Minassin, Mirko, Giorgio Dario Paolucci, Fred Pittino, Saverio Rampin completeranno infine la grande panoramica.

Data: da sabato 26 marzo a domenica 12 giugno
Tipo evento: mostra
Luogo: Pordenone
Informazioni: www.turismofvg.it">www.turismofvg.it

Giornate del Tiepolo
Nella nuova edizione delle Giornate del Tiepolo, Udine si lascia guidare dal suo pittore attraverso un viaggio alla scoperta di una pittura costruita dalla luce. Nella mostra sono esposte opere provenienti dai musei di Venezia, Milano, Torino e da alcune delle più importanti collezioni pubbliche e private internazionali che testimoniano il percorso formativo del pittore precedente al 1726. Il visitatore può seguire le tracce che Giambattista Tiepolo (1696 – 1770) e suo figlio Giandomenico (1727 – 1804) lasciarono in una città che amavano e che li amava: lo stupendo ciclo di affreschi del Palazzo Diocesano, i lavori giovanili in Duomo, quell’opera d’arte totale che è l’Oratorio della Purità e gli altri disegni e dipinti conservati nei civici Musei del Castello. Dal 4 giugno la città si immergerà nell'atmosfera tiepolesca con la mostra "Il Giovane Tiepolo: alla scoperta della luce", ma anche con concerti di musica barocca e proposte enogastronomiche a tema. Una manifestazione a tutto campo che farà assaporare, unendo immagini e suoni, quella gioia dei sensi che è una delle maggiori eredità della civiltà barocca settecentesca.
... Pagina 2/2 ...
Data: da sabato 4 giugno a domenica 4 dicembre
Tipo evento: culturale
Luogo: Udine
Informazioni: www.turismofvg.it
www.udinecultura.it

Fonte: Agenzia Turismofvg
Visita Turismofvg.it
 

 Pubblicato da il 31/03/2011 - 4.049 letture - ® Riproduzione vietata

loading...
close