Cerca Hotel al miglior prezzo

Via Spluga, Via Sett e Via Bregaglia: un anello di trekking sulle Alpi

Pagina 1/2

Per il periodo giugno – ottobre 2011 il Consorzio per la Promozione Turistica della Valchiavenna propone tre diversi pacchetti di trekking, completi ed adatti per tutte le tipologie di clientela: Via Spluga, Via Sett e Via Bregaglia . Un’offerta completa per attirare amanti del trekking e della natura rivalutando quelle che sono le bellezze naturali, storiche ed artistiche degli itinerari. Tutto questo con percorsi facilmente accessibili, con la possibilità di programmare tappe per tutte le capacità, il trasferimento dei bagagli da albergo ad albergo e con del materiale descrittivo ed una segnaletica completi ed esaustivi, in più lingue. L’obiettivo del Consorzio è quello di promuovere dunque il turismo escursionistico e culturale di montagna e l’interesse per le località geografiche attraversate dalle vie storiche, arricchendo così l’offerta turistica della zona e di accrescere gli scambi commerciali, turistici e linguistici fra Italia e Svizzera.

Dopo dieci anni di attività, la Via Spluga si riconferma uno risorsa fondamentale per il turismo della Valchiavenna. Camminando da Thusis (Svizzera) a Chiavenna il turista percorre 65 chilometri di storia, cultura e natura per riscoprire come si viaggiava sulle Alpi 2000 anni fa, ma anche nel Medioevo e nel Rinascimento.

Anche la Via Sett ha inizio a Thusis e attraversa tre valli e tre culture diverse fino ad arrivare a Chiavenna, in Italia. Il sentiero è percorribile dalla primavera all’autunno, è lungo complessivamente 93 km e può essere percorso in 5 giorni. Il passo del Settimo, che dà il nome alla Via, già all’epoca dei Romani era un importante valico alpino ed oggi può essere prenotato e percorso come sentiero escursionistico - culturale ad un prezzo molto vantaggioso con l’aggiunta di vari servizi come il trasporto dei bagagli, il packet lunch, una cartina geografica e non da ultimo una ricca e gentile accoglienza. Da Bivio, l’itinerario si allaccia alla Via Bregaglia.

Per i lombardi la val Bregaglia rappresenta la via più diretta per salire al passo del Maloja e da lì in Engadina, la tanto celebrata vallata elvetica dove il turismo internazionale è di casa dall’Ottocento. La Via Bregaglia propone tre diversi itinerari: la traversata dei monti, il sentiero panoramico e quello storico. Partendo dai 1817 metri d’altitudine di Maloja, l’escursione, della durata di due, tre o quattro giorni, porta fino al clima mite di Chiavenna a 333 metri d’altitudine (o viceversa).

 Pubblicato da il 02/03/2011 - 3.116 letture - ® Riproduzione vietata

loading...
close