Cerca Hotel al miglior prezzo

Orobie Skyraid 2011: sulle prealpi della Lombardia un'estate di skyrunning

Pagina 1/2

Nel panorama delle competizioni di skyrunning l’Orobie Skyraid si è ritagliata un ruolo da protagonista grazie ad una parterre di atleti di valore internazionale e ad un palcoscenico straordinario come il Sentiero delle Orobie. Per gli amanti delle corse tra le nuvole, la manifestazione bergamasca ha rappresentato una sfida estrema per la durezza del tracciato, ma al tempo stesso un’opportunità straordinaria per competere all’interno di uno scenario unico come le Prealpi Orobiche. Sin dalla prima edizione nel 2007 (nata dopo il record del 2005 di Mario Poletti che fermò il cronometro sul tempo 8:52’31”) la manifestazione si è conquistata una vetrina internazionale ospitando il Campionato Mondiale di Skyrunning FSA, manifestazione che si è ripetuta anche lo scorso anno, con il dominio inglese sia tra gli uomini che tra le donne.

Ora gli organizzatori della Fly-Up Sport guardano al futuro con nuove iniziative, per dare al movimento bergamasco dello skyrunning una nuova dimensione. Infatti, alla luce del potenziale che la disciplina riscuote tra gli sportivi del podismo che vogliono correre lontano dalle strade asfaltate preferendo i sentieri di alta montagna, lo staff della Orobie Skyraid rilancia con un doppia offerta nel 2011.

Innanzitutto la data: la quinta edizione della Orobie Skyraid si disputerà domenica 17 luglio e non sarà più a staffetta. Per evitare le problematica legata alla costituzione dei team composti da tre atleti che ha spesso indotto molti skyrunner a rinunciare per mancanza di compagni disposti a misurarsi lungo gli 84 chilometri del Sentiero delle Orobie, si è deciso di trasformarla in prova singola. Naturalmente anche il tracciato sarà diverso, con un percorso che affascina solo a pensarlo: «La ‘nuova’ versione dell’Orobie Skyraid si svolgerà compiendo il periplo della Presolana – ha commentato Mario Poletti responsabile dell’organizzazione – e abbiamo studiato un tracciato di alta quota di circa 25 chilometri che siamo certi riscontrerà i favori degli skyrunner di tutti i livelli, dal professionista ai numerosi amatori che si avvicinano a questa disciplina». Il quartier generale della manifestazione sarà collocato nella piana di Donico, al Passo della Presolana, che vedrà partenza e arrivo della Orobie Skyraid 2011 e lo svolgimento di altre manifestazioni collaterali.

Ma non è tutto, poiché la Fly-Up Sport organizzerà un “prologo” innovativo e altrettanto accattivante. Giovedì 2 giugno si svolgerà la prima edizione di Orobie Vertical, la gara di skyrunning che partirà da Valbondione e lungo il Sentiero 301 si concluderà al Rifugio Coca dopo mille metri di dislivello. «Abbiamo deciso di introdurre questa gara come lancio della Orobie Skyraid ma anche per dare un risposta agli skyrunning che ci chiedevano una prova che recentemente riscuote molto successo, ovvero il chilometro verticale di sola salita – ha aggiunto Mario Poletti – e siamo convinti che le due manifestazioni raccoglieranno il consenso di tutti gli appassionati».
... Pagina 2/2 ...
In collaborazione con il CAI di Bergamo la prima edizione dell’Orobie Vertical verrà intitolata come Memorial Fausto Bossetti, il 51enne di Parre grande appassionato di montagna scomparso per un incidente sugli sci lo scorso 16 gennaio. Da un’idea di Paolo Valoti, presidente del sodalizio bergamasco, e in accordo con la moglie Enrica, si è deciso di intitolare la manifestazione a Fausto che oltre ad essere un apprezzato dirigente del Gruppo Sesaab, aveva da tempo assunto l’incarico di Ispettore CAI del Rifugio Coca. Sotto il profilo organizzativo le manifestazioni saranno valide per la Orobie SkyComb, la combinata tra i due eventi: chi parteciperà ad entrambe le gare entrerà di diritto nella speciale classifica.

Per informazioni: www.orobieskyraid.it


close