Cerca Hotel al miglior prezzo

I percorsi del Che: Tour tra Argentina, Cuba e Bolivia lungo la vita di Guevara

Pagina 1/2

Prima o poi doveva succedere: un progetto turistico comune tra le nazioni di Argentina, Cuba e Bolivia che invita i fan di Che Guevara alla scoperta dei luoghi e dell'eredità del rivoluzionario più famoso del mondo. Anche se durante la sua vita Ernesto "Che" Guevara ha sempre combattuto per il rovesciamento delle élite decadente del capitalismo, ora dopo aver lasciato questo mondo vede crearsi un business turistico intitolato al suo nome. Oggi infatti sono la sua vita e la sua eredità che hanno riunito l'Argentina, Cuba e la Bolivia che lanciano un progetto unico turistico, denominato i Percorsi del Che, Los Caminos del Che.

Le autorità del turismo dei tre paesi stanno creando, ma in parte hanno già creato, un percorso turistico che seguirà la vita del rivoluzionario, toccando i luoghi più significativi. in un certo modo il tour seguirà le strade percorse dal giovane Guevara, sulla falsa riga degli scenari proposti dal film "I diari della Motocicletta" che ottenne successo di pubblico e critica nel 2004.

Seguendo Los Caminos del Che, I suoi fans potranno percorrere gli itinerari vissuti dal loro idolo e vedere i luoghi toccati dal giovane argentino, che uscito dalla facoltà di medicina, parti iper un viaggio in moto, con il suo amico Alberto Granado, scoprendo le contraddizioni del continente sudamericano e l'oppressione del capitalismo americano, fino a trasformarsi in un ardente combattente della causa della rivoluzione sull'isola di Cuba. Il Che venne poi ucciso in un tentativo fallito di sollevare un'insurrezione armata in Bolivia.

"Non vogliamo vendere la sua vita come la merce in offerta al banco. Ernesto ha percorso un vero cammino di trasformazione e crediamo che anche sulla rotta dei viaggiatori si possa verificare qualcosa di simile", cos' spiega Diego Conca, che sovrintende alla parte argentina del percorso che qui è stato già aperto, anche se ancora in modo incompleto. Sul lato argentino esiste infatti un sito ufficiale governativo, che però non dice al momento, più di tanto. Cicca qui: www.loscaminosdelche.gov.ar/

Seguendo l'itinerario in Argentina, i turisti possono quindi visitare Rosario, dove nacque Ernesto, la provincia di Misiones, dove la sua famiglia possedeva piantagioni di tè, e altri luoghi, dove Che Guevara cavalcava la sua moto (la Poderosa) sulla strada per la rivoluzione. Da vedere anche una terna di musei: ad Alta Gracia di Cordoba non perdetevi il museo della casa del Che, nella Provincia di Misiones recatevi a Caraguatay dove si trova il museo "El Hogar Misionero del Che Guevara", mentre a San Martin de Los Andes, provincia di Neuquen potete visitare "La Pastera - Museo del Che" (Sito:www.lapastera.org.ar/)
... Pagina 2/2 ...
Nel 1956, Guevara arrivò poi a Cuba, dove, accanto ai fratelli Castro combatté per gli ideali di sinistra. Qui si sta cercando di allestire percorsi de Los Caminos del Che, che toccheranno i luoghi più significativi. Il lavoro non è facile in quanto fino ad ora il Che veniva celebrato con delle gigantografie, ma concretamente i luoghi non venivano promossi, non si sa per volontà politica o per rispetto dell'eroe della rivoluzione.
Ovviamente il percorso includerà la capitale L'Avana, dove è il popolo a farvi rivivere il mito di Ernesto Guevara, e non potrà che concludersi a Santa Clara dove si trova il Mausoleo del Che, dove tra l'altro riposano i mortali resti del combattente. Ma l'ultimo capitolo della storia di Guevara non fu in terra cubana!

Da Cuba infatti i il Che organizzò un esercito di guerriglieri che andò a combattere in Bolivia, ma qui fu catturato e giustiziato nel 1967. Quindi il modo per concludere Los Caminos del Che è quello di volare a La Paz, la capitale e mettersi sulle orme di Guevara. Oggi in Bolivia, i turisti possono passeggiare attraverso la giungla di Higuero, percorrere la "Ruta del Che" fino a La Higuera il villaggio dove venne ucciso, e che continua a parlare di lui, in ogni angolo. Poi si continua a Valle Grande, dove fu sepolto insieme a sei colleghi e dove i suoi resti riposarono fino al 1997. Da allora le spoglie mortali di tutti e sette rivoluzionari sono stati riesumati e portati a Cuba a Santa Clara.

Fonte: Tourism Review - Copyright Orbinet.cz
Visita Tourism-review.com
 

 Pubblicato da il 10/06/2010 - 6.998 letture - ® Riproduzione vietata

loading...
25 Agosto 2017 Il Cinema sotto le Stelle a Cinecittą World ...

In questa caldissima estate 2017 solo di sera si può trovare un ...

NOVITA' close