Cerca Hotel al miglior prezzo

Viaggio in Patagonia a 360: tour tra bellezze naturali ed enogastronomia

Pagina 1/2

Immensa, isolata, impegnativa: la Patagonia è meta perfetta per chi ama l’avventura e desidera esplorare le regioni incontaminate del Sud America, scoprendole attraverso la bellezza, la ricchezza, la varietà dei suoi paesaggi, della sua gente, della gastronomia e di un vino di grande qualità. Un’esperienza sensoriale completa e appagante. Per chi vuole visitare la Patagonia a 360°, quindi, e preferisce muoversi in piccoli gruppi, con guide preparatissime ed appassionate, l Ruta 40 propone un viaggio che ogni viaggiatore sogna o progetta di fare almeno una volta nella vita. Un itinerario alla ricerca delle tante emozioni suscitate dalla lettura di autori quali Darwin, Chatwin e Sepulveda, dalla Penisola di Valdés al misterp di Ushuaia, dall’azzurro del ghiacciaio Perito Moreno alla vivace Buenos Aires, con la possibilità di gustare l’incredibile varietà gastronomica e gli ottimi vini che questa terra offre, attraverso la presenza di un esperto gastronomo che aggiungerà al viaggio un sapore speciale.

Esplorare la Patagonia, i suoi panorami interminabili, i grandi spazi, la natura incontaminata, le montagne che si innalzano in uno straordinario contrasto di colori e immagini, ma anche scoprirne i profumi e i sapori con una squisita degustazione di piatti e prodotti tipici, in compagnia di Alejandro Frango, gastronomo, filosofo e scrittore che vi guiderà alla scoperta della cucina tradizionale di una delle regioni più interessanti di tutta l’Argentina.
Un itinerario gastronomico sorprendente che ha inizio dalla moderna e cosmopolita Buenos Aires, che vi travolge con la sua energia, i suoi colori, la sua musica e il design, ma soprattutto per la sua cucina. Ad attendervi un workshop culinario per scoprire i segreti di alcuni piatti della tradizione, per ripercorrere non solo la geografia dell’Argentina, ma anche la sua storia e la sua cultura, senza dimenticarsi della lunga tradizione nella produzione di vini di elevata qualità, testimoni della singolarità dei vigneti argentini che da nord a sud corrono quasi in parallelo alla Cordigliera delle Ande, ad un altitudine tra i 300 e i 3.000 metri sul livello del mare. Dopo Buenos Aires c’è il resto dell’Argentina, il luogo dell’avventura, forse l’ultima quasi-frontiera rimasta sulla terra: la Patagonia.

Dopo un’escursione a Punta Tombo, dove si visita la più popolata colonia di pinguini di Magellano del sud America, si raggiunge Gaiman, punto di partenza dal quale potrete ammirare l’incredibile e ricca fauna e l’arida steppa patagonica, oggi fertile valle dove si produce una grande varietà di frutta grazie all’insediamento di popolazioni gallesi nella zona.
Da qui potete prendere parte ad un’escursione alla Riserva Nazionale Penisola Valdes, dichiarata dall’Unesco Patrimonio Naturale dell’Umanità nel 1999: un’esperienza indimenticabile che vi permetterà di osservare colonie di leoni ed elefanti marini.
Si prosegue verso sud per raggiungere Ushuaia, la città più australe del mondo, dove avrete modo di gustare alcuni dei piatti tipici della Patagonia, dalla centolla, polpa di granchio ricca e squisita che viene preparata in diversi modi, al delicato merluzzo nero dei mari del sud fino al miglior agnello della Tierra del Fuego. Dopo una visita al Parco Nazionale della Terra del Fuoco che si estende su una superficie di 63.000 ettari e che rappresenta l’area naturale protetta più australe del mondo, vi attende una cena presso il ristorante Kaupe, uno dei migliori ristornati d’Argentina, che propone una combinazione squisita di sapori, piatti nobili e creativi.
Altra meta che non può mancare sia dal punto di vista gastronomico che naturalistico è El Calafate dove, oltre a visitare la Estancia La Anita, una delle più belle e caratteristiche fattorie della regione, dove ancora si svolge la tosatura degli animali, potrete gustare piatti della migliore tradizione gastronomica internazionale. Da qui sono previste escursioni e minitrekking all’emozionante Parco Nazionale del Perito Moreno, un’esperienza che lascia il segno per lo spettacolare ghiacciaio che si apre ai vostri occhi, un muro di ghiaccio alto 80 metri e lungo 27 chilometri, simbolo della Patagonia argentina, uno dei pochi ghiacciai esistenti sulla terra ad avanzare e non retrocedere.

Un itinerario intenso e piacevole alla scoperta dei mille volti della Patagonia Argentina, dove si mangia bene e si beve ancora meglio!

... Pagina 2/2 ...Partenza di gruppo: 02 MARZO 2011, con esperto di gastronomia! (partenze individuali tutti i giorni)

CHECK-IN: Patagonia a 360° (12 giorni/11 notti)
Itinerario: Italia, Buenos Aires, Trelew, Punta Tombo, Gaiman, Peninsula Valdes, Gaiman, Ushuaia, il Parco Nazionale della Terra del Fuoco, El Calafate, Buenos Aires, Italia.
Quota: a partire da Euro 3.785,00 a persona in camera doppia (per partenza di gruppo).
La quota comprende: Voli intercontinentali e voli interni in classe economica con Aerolineas Argentinas, pernottamenti in camera standard in posada e hotels di 4 stelle, trasferimenti da/per aeroporti/porti, escursioni in privato a Buenos Aires, Peninsula Valdes e Parco Nazionale della Terra del Fuoco e di gruppo a El Calafate ed estancia Harberton con guide locali in spagnolo-inglese come da programma, pasti come da programma (bevande sempre escluse), entrate ai Parchi Nazionali(escluso al ghiacciaio del Perito Moreno), assicurazione medico-bagaglio Assimoco.
La quota non comprende: Supplementi voli alta stagione, business class, mance ed extra, assicurazione contro l’annullamento, partenza dal sud Italia e routing via Madrid, bevande, pasti non indicati, escursioni facoltative, quota d’iscrizione, tasse aeroportuali, adeguamenti carburante e tasse di uscita, early check-in e late check-out, avvistamento balene, bevande ai pasti e tutto quanto non specificato ne “la quota comprende”.

Informazioni e prenotazioni:
RUTA 40 – T. 011 7718046 W. www.ruta40.it – E. info@ruta40.it

 Pubblicato da il 25/01/2011 - - ® Riproduzione vietata

close