Cerca Hotel al miglior prezzo

Aeroporto di Schiphol ad Amsterdam: Delta Airlines celebra i 20 anni

A luglio Delta festeggia il ventesimo anniversario di operatività dall’aeroporto di Amsterdam Schipol. Delta ha lanciato il collegamento da Amsterdam per Atlanta il 2 luglio 1990 e ad oggi, resa più forte dalla fusione con Northwest, opera 18 voli giornalieri per dieci destinazioni in Nord America e India. “Quasi 20 anni fa Delta offriva 240 posti al giorno per gli Stati Uniti. Quest’estate, grazie al successo della fusione con Northwest e alla forza del nostro accordo di joint venture con Air France KLM, offriremo oltre 4.400 posti giornalieri sui voli operati da Delta” ha detto Jan Feenstra, Sales Manager Delta per il Benelux. “Siamo felici di poter rispondere all’aumento della domanda per i voli verso gli Stati Uniti, offrendo ai passeggeri molte più opzioni di viaggio, sia per affari che per vacanza”.

Le operazioni Delta da Schiphol sono supervisionate dal Regional Manager George Bougias. In Delta da più di 25 anni, Bougias è stato in passato responsabile delle operazioni ad Atene e si è trasferito ad Amsterdam nel gennaio del 2009 per assicurare che l’integrazione dei servizi Delta e Northwest avvenisse nel miglior modo possibile. Come parte delle molte sinergie realizzate attraverso la fusione, le operazioni Delta sono gestite a Schiphol da KLM, che in precedenza gestiva quelle di Northwest. Tutti i collegamenti sono operati dal Terminal 2 di Schipol.

“Sia Delta che Northwest vantano una lunga storia a Schiphol,” ha detto Bougias. “Grazie alla fusione e alla joint venture di Delta con Air France KLM siamo riusciti a realizzare importanti sinergie, mantenendo al contempo l’alto livello di servizio che i passeggeri si aspettano da Delta. Insieme, Delta e KLM offrono un network impareggiabile per il continente Americano da Amsterdam.”

Alla portata delle operazioni Delta da Amsterdam si accompagna l’impegno di Bougias e del suo team verso i passeggeri. Ad esempio, una notte Bougias è venuto a sapere che una passeggera – che volava per la prima volta nella sua vita da un villaggio del Kenya rurale per assistere alla laurea della figlia in Nuova Scozia - era rimasta bloccata all’aeroporto di Schiphol a causa di problemi provocati, lo scorso aprile, dall’eruzione del vulcano islandese. La signora, che non parlava né capiva l’inglese, a Schipol era completamente in balia di se stessa, senza la possibilità di contattare la propria famiglia. Nel frattempo, la figlia della signora aveva mandato una richiesta d’aiuto via internet, che alla fine arrivò a Bougias. Bougias ha contattato la figlia della signora, chiedendole di mandargli una foto della madre sul telefonino. Recatosi in aeroporto, Bougias ha organizzato una squadra per cercare la signora in mezzo a centinaia di passeggeri bloccati in aerostazione. Dopo averla trovata, ha cercato una persona che parlasse la lingua kiswahili e ha chiamato la figlia al telefono. Alla fine si è preso cura di prenotare la signora sul volo successivo in partenza, in tempo per assistere alla cerimonia di laurea.
  •  

 Pubblicato da il 31/05/2010 - 2.341 letture - ® Riproduzione vietata

01 Novembre 2017 Halloween a Cinecittą World: programma e ...

Le lunghe giornate estive stanno lasciando il passo alle fresche e più ...

NOVITA' close