Cerca Hotel al miglior prezzo

Pellegrinaggi e viaggi della fede in Abruzzo: il cammino di San Tommaso

Pagina 1/2

Con il Cammino di Tommaso - percorso tutto abruzzese inserito nel prestigioso catalogo de "I Cammini d’Europa", che mette in rete i cammini europei verso i principali luoghi di culto, a partire dai cammini di Santiago di Compostela e dalle Vie Francigene - il viaggio alla scoperta del territorio diventa un’esperienza unica e irripetibile in cui natura, spiritualità e fede incoraggiano un percorso personale di raccoglimento e riflessione. L’Abruzzo è stato per secoli terra di crocevia lungo le rotte dei pellegrini cristiani: da Roma si percorreva la Tiburtina-Valeria per giungere sull’Adriatico e imbarcarsi a Brindisi. E la via Traiana-Frentana è stata uno snodo decisivo lungo la traiettoria nord-sud in direzione dell’imbarco verso la Terra Santa e dei percorsi verso Santiago. Un grande circuito turistico internazionale sulle orme dei pellegrini alla ricerca delle radici storiche dell’Europa moderna.

Sono tante le eccellenze che si incontrano nel Cammino dell’apostolo che volle toccare le stimmate di Gesù. A partire da Lanciano, dove è visitabile il primo Miracolo eucaristico della storia cristiana, e Manoppello, la cittadina che custodisce il Volto Santo di Gesù visitato da papa Benedetto XVI nel settembre del 2007. Lungo la rotta troviamo i luoghi del papa Celestino V, il papa del gran rifiuto raccontato da Dante Alighieri nella Divina commedia. Nel Cammino si trovano anche le spoglie di santi popolari che hanno attraversato le generazioni, come san Gabriele dell’Addolorata (Isola del Gran Sasso d’Italia), il santo dei giovani, meta ogni anno di oltre un milione di pellegrini, e san Camillo de Lellis (Bucchianico), il santo che scelse di impegnarsi al fianco dei malati. A Campli c’è poi la Scala Santa, meta di un pellegrinaggio plurisecolare. Lungo la costa abruzzese, verso sud, ecco altre testimonianze eccellenti: la Madonna dei Miracoli a Casalbordino e il santuario che custodisce la Sacra Spina della Corona che cinse il capo di Gesù, a Vasto

Il progetto di promozione del Cammino abruzzese è coordinato dall’Associazione temporanea di scopo "Culto e cultura in Abruzzo", costituita da dodici enti locali fra Comuni, Province, Unioni di Comuni e Comunità montane d’Abruzzo con il sostegno della Regione Abruzzo e Aptr. L’azione del programma, coordinata dalla società di servizi In Fiera Srl, ha consentito finora la crescita del settore fino al boom degli anni recenti, con l’ingresso del Cammino dell’apostolo Tommaso nel circuito de I Cammini d’Europa e l’inserimento delle tappe abruzzesi nel catalogo dell’Opera Romana Pellegrinaggi. Molto intensa l’attività di promozione all’estero: il 2010 è l'anno santo giacobeo, e il Cammino abruzzese sarà promosso con specifiche azioni in Spagna, Germania e Polonia, oltre che sul mercato italiano che vede al centro la nona edizione dell’Italian Workshop Culto e Cultura, fissato per il 29 ottobre a Lanciano.

Per info www.abruzzoturismo.it
... Pagina 2/2 ...




Fonte: BIT - Borsa Internazionale del Turismo
Visita Bit.fieramilanoexpocts.it
 

27 Novembre 2017 Valtellina: tour tra gastronomia, vino e ...

Si scrive Valtellina, si legge (anche) eccellenza a tavola. Sì, ...

NOVITA' close