Cerca Hotel al miglior prezzo

Olimpiadi di Pechino: vietate la macchine fotografiche professionali

Stanno per iniziare le Olimpiadi di Pechino e se qualcuno di voi aveva un'idea che stava per iniziare un periodo memorabile forse aveva ragione, ma non a causa degli avvenimenti sportivi! Notizia di oggi è stata pubblicata una lista di oggetti vietati nelle sedei delle gare olimpiche, e non mancano le sorprese, alcune clamorose!

Il comunicato ufficiale rilasciato alla stampa recita in questo modo:

“In conformità del diritto nazionale, come nel resto del paese, pistole, granate, pistola in polvere, esplosivi, pericolosi e di altri articoli in questa categoria sono vietati. Inoltre, oggetti della vita quotidiana che possono potenzialmente influire sulla sicurezza, come ad esempio le bottiglie di vetro, acqua calda nei thermos, refrigeratori, e apparecchi simili utilizzati per trasportare le cose non possono essere ammessi nei campi gara. Nessun banner pubblicitario o altro materiale recante slogan è consentito. Con l'eccezione di sedie a rotelle e passeggini, nessuna attrezzatura di supporto è consentita. Fischietti, sirene, radio, walkie-talkie, altoparlanti, tamburi, bastoni, oggetti appuntiti o che possono essere dannosi non sono consentiti. Attrezzature sportive, valigie, borse di grandi dimensioni, telecamere e fotocamere professionali non saranno consentiti sui prati olimpici".

Mentre la maggior parte delle cose è di senso comune, sembra che la sicurezza non lascerà portare ai visitatori le attrezzature di ripresa professionali, a meno che non si possano esibire delle credenziali. Questa notizia non fa felice l’elevato numero di possessori di apparecchi fotografici come le reflex digitali, comperate ed utilizzate da moltissimi appassionati di fotografia digitale. Un numero elevato di turisti che, senza essere assolutamente dei professionisti, magari muniti di teleobiettivo si dilettano di scatti amatoriali, in modo da ottenere qualche fotografia a ricordo delle competizioni, che non sia una anonima immagine di puntini lontani nello stadio.
Si spera che il governo chiarisca questo punto della normativa, in modo che i numerosi fotografi amatoriali (evoluti) tra i turisti non siano costretti a lasciare nella loro camera d’albergo la loro attrezzatura, quando si recheranno ad assistere alle gare olimpiche.
  •  

 Pubblicato da il 04/08/2008 - 2.096 letture - ® Riproduzione vietata

close