Cerca Hotel al miglior prezzo

Naturalmente Bio, a Rovereto la manifestazione sul biologico trentino

Convegni, mercatini, degustazioni, attività per bambini e laboratori del gusto. Tutto questo, e molto altro ancora, è Naturalmente_Bio!, la manifestazione che il 4 ottobre animerà per il secondo anno consecutivo la Città della Quercia. Alla prima edizione aveva fatto registrare interesse e curiosità, come dimostrarono le 4.000 presenze registrate. Un successo tale da aver spinto l'associazione Trentina Agricoltura Biologica e Biodinamica, in collaborazione con l'Assessorato all'Agricoltura, Foreste, Turismo e Promozione della Provincia autonoma di Trento, la Fondazione Mach - Istituto Agrario di San Michele all'Adige ed il Comune di Rovereto, a riproporre la festa del biologico trentino. L'appuntamento è per domenica 4 ottobre a Rovereto, in località Navicello, all'interno dell'Azienda agricola sperimentale dell'Istituto Agrario.
Nella giornata di sabato 3 ottobre la rassegna avrà nel convegno “La civiltà nel piatto” il suo gustoso antipasto. L'incontro è dedicato alla filiera corta e all'introduzione, nonché alla diffusione delle produzioni biologiche e biodinamiche nella ristorazione collettiva (mense scolastiche, ospedali, case di riposo, ecc.). Interverranno numerosi esperti e responsabili delle organizzazioni regionali italiane che promuovono i settori biologico e biodinamico.

La manifestazione aprirà i battenti ufficialmente domenica 4 ottobre, a partire dalle 10, quando nello spazio denominato “Piazza dei Bio-Sapori” sarà visitabile il mercato dei prodotti biologici e biodinamici. Nelle bancarelle, allestite dai produttori trentini, si potranno degustare ed acquistare frutta, verdura, latticini, miele, confetture e composte, pane, olio di oliva, passata di pomodoro, crauti, succhi e numerosi altri prodotti.
Un secondo grande spazio, denominato “Piazza dei Bio-Saperi”, sarà dedicato alla proposta di enti ed associazioni che sul territorio si caratterizzano per l'attività di formazione, diffusione e informazione per quanto riguarda l'ambiente, la tutela della biodiversità, la salute, l'alimentazione, il gusto, il consumo critico e responsabile, il commercio equo e solidale e la finanza etica.

All'ora di pranzo aprirà la cucina del “Bio-Ristoro”, che permetterà di conoscere (ed assaggiare, naturalmente) piatti e dolci biologici preparati dagli chef di due ristoranti selezionati dalla Strada del Vino e dei Sapori della Vallagarina.
La festa proseguirà nel pomeriggio con una serie di attività dedicate soprattutto ai bambini, che potranno prendere confidenza con gli animali della fattoria didattica. Guidati dagli esperti del gruppo educazione di Mandacarù, i più piccoli potranno inoltre cimentarsi in un'avvincente caccia al tesoro alla scoperta delle possibilità di cambiamento offerte dal mercato equo-solidale. E non è tutto, se si considera che l«’Uomo che Coltiva» intratterrà i giovani ospiti con una serie di racconti poetici nell'ambito del teatro naturale “Una favola a Tavola”. Alla fine della giornata ATABio offrirà a tutti i bambini una gustosa e salubre “Bio-Merenda” a base di prodotti biologici trentini.
  •  

 Pubblicato da il 21/09/2009 - - ® Riproduzione vietata

close