Cerca Hotel al miglior prezzo

Viaggio in Perų: conoscere Lima, capitale dell'arte e della cultura

Pagina 1/2

Lima accoglie i suoi visitatori offrendo loro arte, moda, musica, cultura di alto livello e una vita notturna intensa. Se avete in programma un viaggio in Perù, non potete certo mancare di visitare la sua vivace ed inaspettata capitale, che saprà sorprendervi e conquistarvi: una città da vivere per credere, tra sapori, suoni e arti nuove.

L’arte è cultura, con attività proposte dai centri culturali.
I centri culturali di Lima offrono una programmazione che combina teatro, cinema, mostre di arti plastiche, festival internazionali e concerti di alto livello. Ad esempio il Festival di Lima – Incontro Latinoamericano del Cinema raggruppa ogni anno ad agosto i migliori rappresentati del cinema; il Centro Culturale Ricardo Palma, propone ogni mese cicli di proiezioni cinematografiche e celebra i lanci di dischi di artisti nazionali conosciuti; il Centro Culturale La Noche offre spettacoli teatrali, concerti, recital di poesie; il Centro Culturale di Spagna organizza presentazioni di libri, concerti e mostre di arti plastiche; la Alianza Francesa propone un’ampia offerta teatrale; l’Istituto Culturale Peruviano Nordamericano presenta festival di teatro nazionale e internazionale, di danza, jazz e chitarra e, infine, il Centro Culturale Peruano Británico propone cicli di cinema, teatro e laboratori.

L’arte è musica, suoni che riecheggiano nella capitale.
Lima vibra a ritmo di buona musica e grandi concerti. Da due anni a questa parte infatti, è diventata una tappa importante per grandi gruppi, che riempiono gli stadi di fan appassionati. Bjork, Kiss, Iron Maiden, Roger Waters, R.E.M., Travis, Jonas Brothers, Lylie Minogue, Andrea Bocelli, Peter Gabriel, Oasis, B52, per citarne alcuni fra quelli internazionali.
Non mancano però anche artisti nazionali che riempiono le piazze e i locali di Lima quasi tutte le settimane, come Los Protones, Bareto, Space Bee, Magaly Solier, Miky González, e Eva Ayllón.

L’arte è pittura, la massima espressione.
Grandi pittori come Alberto Quintanilla e Luis Palao Berastain hanno puntato su espressioni artistiche più tradizionali pur non tralasciando i mondi immaginari, che ritroviamo nei quadri di Venancio Shinki e Carlos Revilla. Dalla pittura alla fotografia, la lista di artisti appartenenti a generazioni passate è interminabile, ognuno con un proprio tratto ed una propria personalità, che espongono nelle gallerie più rinomate della capitale, come la Consultoría Lucía de la Puente, Enlace, Artco, Forum e Corriente Alterna.
Nel panorama odierno, è possibile incontrare giovani talenti che mostrano il loro estro artistico attraverso opere dove caratteri regionali e urbani si fondono con il mondo pop e d’avanguardia, adattandosi ai tempi moderni e inseguendo l’evoluzione di una città come Lima che cresce e offre grandi spazi ad artisti emergenti, come Fito Espinosa, Jaime e Haroldo Higa, per citarne alcuni.

L’arte è moda, che sfila negli atelier di Lima.
... Pagina 2/2 ...L’emergente moda peruviana è finalmente riuscita a conquistare le passerelle nazionali e internazionali con creazioni originali e di tendenza. I nuovi talenti hanno così raggiunto le più famose passerelle e hanno intrapreso le strade già percorse dai loro predecessori. Stilisti come Sitka Semsch, José Miguel Valdivia, Sergio Dávila, Giuliana Testino, Sumi Hujón, Roger Loayza, Ani Álvarez Calderón, Gerardo Privat, Fátima Arrieta, sono stati riconosciuti per le loro creazioni da vetrine della moda come Parigi, gli Stati Uniti, Francia, Argentina e persino Russia, e i loro atelier e negozi ricevono la clientela previo appuntamento, mostrando capi meravigliosi realizzati in alpaca, cotone peruviano e tessuti o ricami fatti a mano. Allo stesso modo, designer di scarpe e accessori come Vivian Fieldler, Lola, Lole Bahe, Vanessa Dellepiane e Meche Correa hanno optato per modelli originali e accessori eleganti. Per uno stile più informale, i giovani designer propongono combinazioni estreme con sfumature strettamente peruviane, come Mood, El Gato Espacial, Atómica e La Pulga.

L’arte è artigianato, attraverso la creazione di gioielli.
Il Perù è un paese ricco di artigianato e la gioielleria ha fatto un grande salto di qualità grazie a stilisti che, pur legati alla tradizione, hanno creato modelli originali. L’oro e l’argento si mescolano con pietre peruviane, minerali e coralli per dare vita ad oggetti unici: orecchini realizzati in delicata filigrana, statuette del Dio della prosperità e dell’abbondanza in argento puro e legno, piatti di ceramica con inserti in argento. Esther Ventura, Andrea Llosa, Gonzalo Palma, Lorena Pestana, Kolke, Ilaria sono alcuni degli stilisti che hanno saputo creare piccoli imperi della gioielleria, sfruttando il talento di centinaia di artigiani e dando libero sfogo alla loro creatività.

L’arte è teatro, con ricchi cartelloni settimanali.
Tutti i giorni i cartelloni sono disseminati di spettacoli che variano dai musical, a rappresentazioni personali, show d’improvvisazione, teatro d’autore, commedie e remake dei grandi classici. Le sale gremite sono una evidente prova del successo di queste opere e, per alcune, bisogna addirittura acquistare i biglietti alcune settimane prima della messa in scena. Quasi tutti i mesi si realizzano cicli di musica classica con la partecipazione di importanti musicisti di fama internazionale. Gli spettacoli di musica culturale hanno trovato un nuovo slancio grazie alla visita del Coro Gospel di Harlem e le opere hanno trovato un forte impulso grazie all’aiuto del tenore peruviano Juan Diego Flórez.

L’arte è buona cucina, da gustare nella Capitale Gastronomica d’America.
La cucina di Lima, riconosciuta quale Capitale Gastronomica d’America, è il frutto delle diverse culture che convivono nella città, una perfetta fusione di sapori afro-peruviani, europei ed asiatici. Per la vicinanza al mare, i piatti tipici sono a base di pesce, primo fra tutti il cebiche, pesce crudo marinato con succo di limone. Altri piatti da gustare sono la patata ripiena, la causa limeña, il tamal, il lomo saltado e l’aji de gallina e, tra i dolci, il suspiro alla limeña, meringa con crema di latte e vaniglia, e la mazamorra morada, a base di farina di mais viola e frutta fresca e secca.
I migliori ristoranti di Lima, dove gustare l’arte culinaria peruviana, si trovano nel quartiere Miraflores, come Astrid & Gastón, il Costanera 700 o il Huaca Pucllana. A San Isidro si trovano il Malabar e il Fusión, mentre nel quartiere Surco si trova Hanzo Japanese Cuisine.

Fonte: Repubb. del Perų Commissione per la Promozione del Perų
Ufficio Stampa PromPerų - Openmind Consulting
Visita Peru.info
 

 Pubblicato da il 17/09/2009 - - ® Riproduzione vietata

close