Cerca Hotel al miglior prezzo

Le spiagge pił belle di Otranto, in centro e le attrezzate

Pagina 1/2

Otranto è uno dei gioielli più belli della penisola salentina. Idealmente posizionata nel ramo costiero più a est dell’Italia, la città domina dall’alto il mare grazie alla sua posizione arroccata su uno sperone di roccia.

Le sue ricchezze culturali, archeologiche e storiche, poi, la rendono così unica nel suo genere che l’UNESCO ha addirittura attribuito al suo Borgo antico il titolo di Patrimonio Culturale dell’Umanità in qualità di “Sito messaggero di pace”.

Anche in questo stupendo mare di Puglia, teatro di sbarchi e approdi mitologici (a Porto Badisco, per esempio, Virgilio fece attraccare nientemeno che Enea), sorgono tesori naturali tutti da scoprire: alcuni dei lidi più belli della Puglia (liberi o attrezzati) e delle spiaggie più belle della costa adriatica del Salento si trovano, infatti, in questo tratto costiero.

Baia dei Turchi, Otranto


E’ forse la più famosa e celebrata della zona e il motivo c’è. Chiamata così per i numerosi sbarchi di soldati turchi che creavano scompiglio nel XV secolo, la spiaggia è un approdo dolce e sinuoso, lambito da acque cristalline che si infrangono su una rena dorata. Alle sue spalle, poi, una folta pineta regala ristoro e ombra. Parte del Parco Naturale dei Laghi Alimini, la Baia dei Turchi è sia libera che attrezzata e offre anche punti ristoro. Frequentatissima in estate, è la spiaggia perfetta per qualsiasi tipologia di amante del mare: dalle famiglie con bimbi anche molto piccoli ai gruppi di amici. Nelle vicinanze del lido, poi, è possibile parcheggiare l’auto in una delle aree attrezzate (usufruendo poi delle navette che durante il periodo di alta stagione fanno la spola dal parcheggio alla spiaggia) oppure si può usare l’area camper Fontanelle. Dai parcheggi al mare, per chi desidera avventurarsi a piedi nella pineta il tragitto è comunque veloce e agevole, adatto a tutti.
Selezionata perché: il panorama che si svela dopo aver passeggiato nel fitto della pineta e della macchia mediterranea lascia a bocca aperta.
Come arrivare: ad appena 7 km da Otranto, la Baia dei Turchi si raggiunge seguendo la litoranea a nord della città direzione Alimini e proseguire verso Torre dell’Orso e San Cataldo. Al termine della strada si incontra un campo estivo che va superato e, subito dopo, si imbocca la prima strada asfaltata a sinistra.
Prenota un hotel vicino alla spiaggia

Spiaggia dei Laghi Alimini, Otranto


Bandiera Blu e 5 Vele di Legambiente, questa spiaggia di sabbia fine come borotalco è un’immensa distesa (6 km!) che abbraccia il mare azzurro del Salento. Naturale proseguimento della Baia dei Turchi, per raggiungerla è necessario passeggiare attraverso una pineta. Così chiamata per la presenza, nei suoi pressi, di laghi non balneabili, il lido è caratterizzato da un’acqua trasparente e da fondali molto bassi, ideali quindi per i bambini. La spiaggia propone sia tratti liberi che stabilimenti balneari, così come diversi parcheggi a pagamento posizionati a ridosso della pineta. Essendo un tratto battuto dai venti, poi, questa spiaggia è molto apprezzata dagli amanti degli sport acquatici, surfisti in primis, che possono trovare l’attrezzatura necessaria anche a noleggio.
Selezionata perché: l’avventura comincia ben prima di arrivare alla spiaggia. Passeggiando nella pineta si possono ammirare piante rare come l’orchidea di palude o animali come la cicogna bianca, i conigli, le tartarughe.
Come arrivare: partendo da Otranto, imboccare la strada provinciale 341 in direzione Laghi Alimini quindi seguire la strada provinciale 366 e imboccare la Strada Vicinale Uliveto Vecchio fino a raggiungere l’indicazione per la Baia dei Turchi.
Prenota un hotel vicino alla spiaggia

Baia delle Orte, Otranto


Piccolo, ma meraviglioso angolo di paradiso, la Baia delle Orte si trova poco lontano dal centro di Otranto, ma quando ci si arriva sembra di trovarsi anni luce dalla frenesia cittadina. Principalmente composta da scogli, la cala offre però un piccolo tratto sabbioso proprio in prossimità dell’acqua, consentendo così un ingresso agevole nel mare cristallino. Viste le sue caratteristiche, la Baia non dispone né di stabilimenti balneari né di punti ristoro, ma la bellezza del luogo e la scarsa affluenza del turismo di massa la rendono una soluzione top per chi desidera godere della natura in pace e tranquillità. Alle sue spalle, la macchia mediterranea fa da cornice a questa località sospesa nel tempo. Inadatta ai bambini.
Selezionata perché: lungo il sentiero da percorrere per arrivarci si consiglia di sostare all’antica cava di Bauxite, ora in disuso. Un luogo solitario e mistico ricco di poesia.
Come arrivare: dal porto di Otranto partono regolarmente navette che arrivano direttamente alla Baia. In alternativa, se si viaggia in auto, basta imboccare la litoranea direzione sud e proseguire sulla strada sterrata seguendo l’indicazione “Orte”. Arrivati nei pressi del sentiero si può parcheggiare l’auto e proseguire a piedi.
Prenota un hotel vicino alla spiaggia

Spiaggia La Punta (Porto Craulo)


Si trova appena ad ovest del Faro di Ponta Craulo, quindi a nord della spiaggia degli Scaloni. La spiaggia è servita dallo stabilimento balneard Atlantis che dispone di un apprezzato ristorante. Mare limpido e poco profondo, e le acque trasparenti, rendono questa spiagge perfetta per le famiglie con bambini piccoli. A fianco dell'Atlantis c'è il Fuorirotta che offre una seconda spiaggia attrezzata, più piccola.
Selezionata perché: è molto varia, offre sabbie candide ma anche zone con scogli, ideale quindi per le famiglie con bambini ma anche per quelli che, pur non rinunciando ai servizi, cercano una costa un poco più selvaggia e movimentata, ed amano fare un pò di snorkeling
Come arrivare: la spiaggia si raggiunge facilmente percorrendo il viale di Roccamatura nel parte nord del centro di Otranto
Prenota un hotel vicino alla spiaggia

Spiaggia di Rinule


Si tratta di un piccolo gioiello: la spiaggia di sabbia ha un fronte di appena 15 metri ed una profondità appena superiore. Ai lati affiorano rocce calcaree bianche che incorniciano un mare così trasparente che penserete di trovarvi all'interno di una piscina. Il mare si approfondisce gradualmente e quindi può essere anche una spiagge per famiglie. Tenete conto però che qui non trovate servizi, dovete quindi portarvi tutto ciò che vi serve, se prevedete di passare alcune ore in questo luogo.
Selezionata perché: è un piccolo angolo di paradiso con spiaggetta e roce bianche. Il mare sembra una piscina e si è lontani dal caos delle spiagge più grandi ma spesso più affollate
Come arrivare: è raggiungibile unicamente a piedi o via mare. La strada che conduce più vicino alla spiaggia è la Vicinale Negro Morrone, ma non ci sono possibilità di parcheggio. Dovete quindi percorrerla a piedi o sulle due ruote, per un totale di 2,5 km dalla perifria nord di Otranto.Potete parcheggiare in via Antonio Sforza.
Prenota un hotel vicino alla spiaggia

Spiaggia Mulino d’Acqua, Otranto


Piccola e ben riparata da alte scogliere a strapiombo, questa piccola baia incanta per la purezza delle acque e la soffice morbidezza della sabbia. Praticamente inaccessibile via terra (a meno di non essere clienti del campeggio omonimo), la spiaggia è accessibile unicamente via mare e non sono presenti servizi. Il lido, che prende il nome da un mulino ora in disuso, si trova nelle immediate vicinanze di una serie di grotte molto suggestive, alcune delle quali collegate tra loro per mezzo di tunnel attraversabili in immersione o a nuoto (facendo estrema attenzione alle maree). Inadatta ai bambini molto piccoli.
Selezionata perché: il colore del mare è di una bellezza mozzafiato.
Come arrivare: prenotare le escursioni in barca proposte da diversi operatori turistici locali.
Prenota un hotel vicino alla spiaggia

Spiaggia di Torre dell’Orso, Otranto


Situata nelle vicinanze di Melendugno, la Spiaggia di Torre dell’Orso è stata insignita di 1 Bandiera Blu e 5 Vele di Legambiente. Il mare, che sembra un’immensa piscina, ha acque trasparenti e fondali bassi e si infrange su una spiaggia di rena bianchissima lunga quasi un chilometro. Sorvegliata da una vedetta costiera e dalla stupefacente falesia di San Cristoforo, alle sue spalle svetta, verdeggiante, una ricca pineta.

... Pagina 2/2 ... Dotata di servizi quali noleggio sdraio e ombrelloni e punti ristoro, questo lido è reso, se possibile, ancora più bello per la presenza a breve distanza dalla riva di due faraglioni, conosciuti come Le Due Sorelle. Molto popolare, è frequentata da famiglie con bimbi, gruppi di amici, appassionati di snorkeling. Si segnala, infine, che una parte della spiaggia è libera.
Selezionata perché: nelle grotte che si aprono lungo la scogliera sono presenti graffiti anche di epoca preistorica.
Come arrivare: da Otranto, imboccare la strada provinciale 366 e seguire le indicazioni per la Località Torre dell’Orso. Nei pressi della spiaggia, lasciare l’auto in uno dei comodi parcheggi gratuiti.
Prenota un hotel vicino alla spiaggia

Spiaggia di Porto Badisco, Otranto


Se anche Enea si è fermato qui, significa che questa zona val bene una sosta. La piccola spiaggia, inserita nell’omonimo borgo, affaccia su un mare puro e cristallino ed è circondata dalla macchia mediterranea e da scogliere. Le molte grotte e cavità che impreziosiscono questo tratto di costa raccontano, inoltre, una storia antichissima. Come la Grotta dei Cervi, vicina alla Spiaggia di Porto Badisco, nella quale si ammirano tracce, graffiti, iscrizioni e dipinti risalenti ad almeno 4000 anni fa. Le scene di caccia riportate sulle pareti della grotta sono di una bellezza indescrivibile (oltre ad essere perfettamente conservate). Inutile dire che questo tratto di mare è particolarmente frequentato da subacquei e amanti dello snorkeling, visto che l’accesso alla grotta è possibile solo dall’acqua. Sul lido, viste le sue ridotte dimensioni, non sono presenti servizi.
Selezionata perché: la Grotta dei Cervi è uno dei siti preistorici più importanti d’Europa.
Come arrivare: da Otranto, seguire la strada provinciale 87, arrivare a Porto Badisco e lasciare l’auto nei parcheggi. Oppure, si può usufruire (solo nel periodo estivo) del servizio navetta Salento in Bus che lascia nelle immediate vicinanze.
Prenota un hotel vicino alla spiaggia

Cala dei Normanni, Otranto


Una delle poche spiagge “cittadine”, questo lido prende il nome dal Castello Aragonese simbolo della città. Lunga all’incirca un chilometro, con sabbia fine e fondali bassi, Cala dei Normanni è dotata di tutti i servizi necessari per una vacanza a bordo mare rilassante. Amata dalle famiglie con bimbi piccolini è ben riparata dai venti. Vicinissimo al lido, poi, si trovano hotel, ristoranti e un parcheggio a poco meno di 300 metri.
Selezionata perché: un bagno vista Castello è un’esperienza da segnare nei diari di viaggio.
Come arrivare: la Cala si raggiunge comodamente a piedi, percorrendo il Lungomare Terra D’Otranto.
Prenota un hotel vicino alla spiaggia

Baia Murrune (Morrone)


Spettacolare, questa baia è circondata da alte falesie a picco sul mare e l’acqua è di un intenso color smeraldo punteggiato, qua e là, da azzurro più intenso. La spiaggetta minuscola è caratterizzata da sabbia fine e bianca e i fondali sono bassi e tranquilli. Trattandosi di un’area costiera prettamente frastagliata e con scogliere a strapiombo, non sono presenti servizi e vi si accede solo dal mare, tramite escursioni in barca organizzate. Perfetta per i romantici che qui si sentiranno quasi dei moderni Robinson Crusoe.
Selezionata perché: la natura, qui, regala tonalità di colore meravigliose.
Come arrivare: solo in barca, con partenze dal porto di Otranto.
Prenota un hotel vicino alla spiaggia

Baia di Santo Stefano, Otranto


nfine, un’altra stupenda spiaggia da non perdere è quella della Baia di Santo Stefano, incorniciata da rocce ricche di macchia mediterranea e lambita da mare cristallino e trasparente. Seppur non molto estesa, la spiaggia, dal fondale basso, è dotata di stabilimento balneare, bar e punti ristoro ed, quindi, adatta anche alle famiglie con bambini. Naturalmente riparata dal vento, la Baia è dominata dall’alto dalla Torre Santo Stefano e, poco distante, arricchita da calette e grotte cui si accede sia con un’agevole nuotata che, via terra, tramite comode scalette ricavate nella roccia.
Selezionata perché: vale la pena di fermarsi fino al tramonto, quando il sole infuoca l’acqua del mare con vivaci colori rosso e arancione.
Come arrivare: da Otranto, imboccare la strada provinciale 48 e, alle indicazioni per la strada provinciale 341, svoltare leggermente a destra in direzione Laghi Alimini. Quindi prendere la strada provinciale 366 e seguire i cartelli per Torre Santo Stefano. L’auto la si parcheggia nell’area di sosta della Spiaggia Baia dei Turchi e, da lì, si prosegue a piedi.
Prenota un hotel vicino alla spiaggia