Cerca Hotel al miglior prezzo

Le Giornate FAI d'Autunno

Luoghi speciali, aperture straordinarie e Ciceroni d’eccezione: sabato 16 e domenica 17 ottobre 2021 tornano le Giornate FAI d’Autunno, che segue l'edizione delle Giornate FAI di Primavera..

L’edizione 2021 segna il decimo anno della manifestazione che è dedicata ad Angelo Maramai (1961-2021) già direttore generale del fai. Come sempre vanta grandi numeri: 600 luoghi in 300 città in tutta Italia saranno aperti a visite speciali, con itinerari a tema, accompagnati dai Gruppi FAI Giovani e da oltre 5.000 apprendisti-guide, ovvero studenti della scuola di ogni ordine e grado che hanno scelto con i loro docenti di partecipare all’iniziativa lanciata dal FAI (Fondo Ambiente Italiano) già nel 1996, per raccontare le meraviglie del loro italiano.

A questo tradizionale appuntamento si sovrappongono le celebrazioni per il centenario della traslazione del Milite Ignoto all'Altare della Patria di Roma (1921-2021), e per l'occasione le Forze Armate Italiane hanno concesso al FAI, durante le giornate d'autunno, delle aperture straordinarie di luoghi normalmente chiusi ed inacessibili.

Come sempre le aperture coinvolgeranno palazzi, chiese e castelli, aree archeologiche, giardini e architetture industriali, ma anche bunker e rifugi antiaerei, botteghe artigiane, musei e interi borghi e l’accesso sarà libero, con un contributo facoltativo (consigliati da 3 euro in su), a sostegno delle attività della Fondazione. Per gli iscritti FAI ci saranno visite esclusive, accessi prioritari ed eventi speciali. Attenzione in tempo di Covid la prenotazione è obbligatoria!

Ma quali sono i luoghi e le aperture più originali di questa edizione? Ecco di seguito alcune idee e suggerimenti di itinerari in alcune regioni, che includono città del nord e territori a sud, isole comprese.

Luoghi FAI da non perdere nel Nord Italia


Piemonte

Si parte con il capoluogo regionale che vede l'apertura straordinaria della Scuola di Applicazione nel complesso del Regio Arsenale, che apre i battenti in occasione del centenario del Milite Ignoto. Sempre a Torino aprirà il palazzo del Seminario Metropolitano di Torino, oggi sede del Polo Teologico Torinese, è il grande complesso barocco con fronte principale prospiciente via XX Settembre (già via del Seminario).

A nord di Torino sarà visitabile la Regia Mandria di Chivasso, mentre in provincia di Alessandria, a Masio, segnaliamo l'apertura della Torre Medievale e del suo museo "La Torre e il Fiume".

Lombardia

Tantissime le aperture lombarde che includono vari siti a Milano, sia legati al centenario del Milite Ignoto, come la Caserma Santa Barbara, e la Caserma dei Vigili del Fuoco di via Procaccini.
Anche il Teatro Carcano apre le sue porte ai visitatori.

Poi segnalamo la Basilica di San Bassiano a Lodi Vecchio, e per chi volesse regalarsi una gira sul Lago di Garda, anche l'apertura straordinaria dell'Idroscalo Aeronautica Militare di Desenzano del Garda.

Veneto

A Venezia i visitatori potranno entrare nel Negozio Olivetti posto nella centralissima Piazza San Marco, luogo scelto nel 1957 dallo stesso Adriano Olivetti. Da non perdere la sua scala centrale, ideata da Carlo Scarpa.

Spostandoci in zona di Padova da non perdere, sui Colli Euganei, la bella Villa dei Vescovi, a Luvigliano di Torreglia, circondata da un magnifico parco e che offre pregiati affreschi di scuola fiamminga.

Emilia-Romagna

Segnaliamo le aperture preveste a Bologna: la storica sede del Consorzio della Bonifica Renana, ovvero Palazzo Zani, e poi il complesso di Santa Maria dei Servi, che si trova subito fuori la seconda cerchia di mura della città, e in posizione distaccata, sui colli bolognesi, a circa 2,5 km da Porta Castiglione a Bologna, l'elegante edificio di Villa Guastavillani.

Luoghi FAI consigliati in centro Italia


Toscana

Una grande occasione per gli appassionati di cartografia è la visita all'Istituto Geografico Militare si trova nel centro storico di Firenze, con accesso da via Cesare Battisti, a ridosso della basilica della Santissima Annunziata, chiesa medievale di cui occupa parte degli spazi monastici appartenuti al convento dei Serviti soppresso dal governo italiano nel 1866.

Sempre restando in epoca medievale segnaliamo l'apertura di Torre e Casa Campatelli, nel centro storico della città turrita di San Gimignano.

Lazio

Spostiamoci a Roma: una fantastica opportunità è data dalla visita di Palazzo Chigi, uno dei più belli palazzi barocchi romani, solitamente inacessibile perchè sede di importanti incontri istituzionali.

Una bella gita fuori porta la si può compiere invece più a nord, nella Sabina, più precisamente al borgo di Toffia, arroccato su di uno sperone di roccia.

Abruzzo

Anche qui un borgo arroccato su delle rocce, Fresagrandinaria, può essere una piacevole idea per una giornata che permetterà la visita di alcuni luoghi storici, solitamente chiusi.

Luoghi FAI suggeriti al sud


Campania

Altro luogo militare che apre i battenti al pubblico civile sarà l'Accademia Aeronautica di Pozzuoli, uno dei siti storici dell'Aeronautica Militare Italiana.

Per chi ama la natura, spostandoci un poco più a sud, sulla Penisola Sorrentina, segnaliamo la vista alla Baia di Ieranto a Massa Lubrense. Alcuni percorsi guidati vi faranno scoprire un luogo dalla grande bellezza paesaggistica.

Puglia

A Lecce il FAI propone la visita al complesso monumentale dei SS. Niccolò e Cataldo, che verrà spiegato dalle guide nella sua straordinaria ricchezza di dettagli.

Calabria

Numerose sono le offerte FAI per i siti calabresi: vi segnaliamo in particolare la passeggiata tra i Giganti della Sila, una visita guidata che ogni 30 minuti conduce al bosco ultracentenario con oltre 60 esemplari di pini larici e aceri montani piantati nel Seicento dai Baroni Mollo. Siamo a Croce di Magara, nel territorio di Spezzano della Sila.

Toccanti le escursioni a Platania, vicino a Catanzaro, sulle pendici del Monte Reventino: si tocheranno i luoghi devastati dagli incendi estivi che contrastano con la bellezza dei boschi scampati alle fiamme. Escursioni caratterizzate dal profondo senso civico e che regalano panorami deliziosi sul sud della regione.

Sicilia

Sempre restando sul tema natura, a Isnello nel cuore della catena delle Madonie nella giornata di domenica si svolgeranno tre escursioni che esploreranno la Gola di Isnello, uno dei geositi del Geopark Unesco delle Madonie.

Spostiamoci a Pantelleria, più precisamente al Giardino Pantesco Donnafugata, che si trova in contrada Khamma. Qui si trova un antichissimo giardino, probabilmente vecchio di 5.000 anni fa, circondato da un muro circolare di pietre, dal fascino potente.

Sardegna

Nei pressi di Cagliari, capoluogo della Sardegna, si potranno visitare le Saline Conte Vecchi, le più antiche di Sardegna, tutt'ora in attività.

Nella giornata di domenica, mattina e pomeriggio vedranno svolgersi delle visite guidate dell'antico borgo di Galtelli, uno dei luoghi più importanti della Baronìa, toccando chiese e palazzi di grande suggestione storica ed artistica, tra i luoghi cari a Grazia Deledda.

Info: www.fondoambiente.it

  •  
02 Dicembre 2021 Costa Azzurra: tante idee per un inverno ...

Sono davvero tante le idee green e slow presentate durante l’evento ...

NOVITA' close