Cerca Hotel al miglior prezzo

La Mostra su Giorgio de Chirico al Castello di Rivoli, Torino

Evento concluso!
Attenzione, evento concluso!
Se verrà riproposto aggiorneremo le date!
“Giorgio de Chirico. Capolavori dalla Collezione di Francesco Federico Cerruti” è la mostra su de Chirico che ha aperto il 6 di marzo a Rivoli in Piemonte, e che rappresenta una splendida occasione per ammirare una selezione di opere presentate al pubblico per la prima volta!

Perchè una mostra su Giorgio de Chirico

Appartengono principalmente agli anni che vanno dal 1916 al 1927 gli 8 capolavori selezionati per la mostra che resterà aperta fino al 27 maggio di quest’anno. Si tratta di opere mai esposte prima, provenienti da Villa Cerruti e appartenenti alla Collezione privata di Francesco Federico Cerruti. Immersi nella contemporaneità i dipinti di de Chirico sembrano dialogare con le opere della mostra permanente del Museo, che comprende artisti quali Pistoletto, Paolini e Cattelan.

Un’impostazione voluta dalla direttrice Carolyn Christov-Bakargiev, una scelta che vuole indagare il legame intellettuale che collega le splendide opere e installazioni contemporanee al lavoro di de Chirico e che è capace di esaltare nella sua interezza una proposta culturale tanto ricca e multiforme.

Come sottolinea Christov-Bakargiev, il ritorno alla mitologia classica non avviene per ricostruire il passato, ma l’obiettivo del maestro è al contrario quello di uscirne, in una concezione circolare del tempo, in cui il ritorno alla mitologia si concentra sul concetto di metamorfosi e ricerca di nuovi significati.

Ed è la comunicazione tra presente e passato che si vuole raccontare al visitatore, anche attraverso la scelta di un luogo capace di dialogo e rinnovamento quale il Castello di Rivoli, che accoglie il fruitore in una cornice suggestiva e affascinante.

De Chirico e la sua pittura visionaria

Di nascita greca (1888), Giorgio de Chirico vive e nutre il proprio intelletto in differenti e stimolanti città da Atene in Grecia a Monaco di Baviera fino a New York CIty e numerose città italiane fino a Roma, dove si spegnerà nel 1978. Ma anche Torino sarà tra le prescelte, sebbene se per un breve periodo, precisamente nel 1911, città che per la sua impostazione razionale sembra “sia stata costruita per le dissertazioni filosofiche”, come egli stesso scrive.

Dapprima è il Politecnico di Atene il luogo in cui il maestro si forma per poi passare all’Accademia di Belle Arti di Monaco, dove approfondisce la pittura simbolista di Arnold Böcklin, avvicinandosi sempre maggiormente al pensiero filosofico di Arthur Schopenhauer e di Friedrich Nietzsche. Riconosciuto tra i più importanti artisti del XX secolo, de Chirico porta avanti una ricerca in cui l’intelletto domina sull’emotività, egli è il maestro della pittura metafisica e precursore del Surrealismo. Capace di integrare e combinare la filosofia della Grecia mitologica con il pensiero nordico, attraverso la soluzione visionaria di una pittura quanto mai originale, propone un lavoro in cui la metamorfosi artistica è risposta necessaria al divenire e alla modernità.

Perché visitare questa mostra?

Sarà un viaggio tra passato e presente quello che il visitatore farà, attraverso l’accostamento surreale di pezzi distanti tra loro, ma allo stesso tempo capaci di dialogo e celebrazione vicendevoli.

Saranno proprio le corrispondenze e i contrasti che affascineranno e coinvolgeranno il grande pubblico, in un gioco di trasfigurazioni e dialoghi intriganti, esplicativi di uno stesso pensiero artistico che percorre strade differenti.

E’ questo alternarsi di assonanze e contraddizioni, sottolinea la curatrice Marcella Beccaria motivo di una nuova prospettiva che getta “un’ulteriore luce sulla poetica di De Chirico e sulla sua inesauribile eredità culturale”.

Informazioni utili, date, orari e prezzi dei biglietti della mostra

Mostra: “Giorgio de Chirico. Capolavori dalla Collezione di Francesco Federico Cerruti”
Dove: Rivoli, Castello di Rivoli
Date: dal 6 marzo al 27 maggio
Orari: martedì-venerdì dalle ore 10 alle 17
sabato-domenica dalle ore 10 alle 19
Lunedì di Pasqua e 1° maggio 10-19
Biglietti: euro 8,50 intero euro 6,50 ridotto
Informazioni: sito ufficale

Calendario delle aperture
Attenzione: evento terminato!

Marzo 2018
D L M M G V S
       
1
2
3
4
5
6
7
8
9
10
11
12
13
14
15
16
17
18
19
20
21
22
23
24
25
26
27
28
29
30
31
             
Aprile 2018
D L M M G V S
1
2
3
4
5
6
7
8
9
10
11
12
13
14
15
16
17
18
19
20
21
22
23
24
25
26
27
28
29
30
         
Maggio 2018
D L M M G V S
   
1
2
3
4
5
6
7
8
9
10
11
12
13
14
15
16
17
18
19
20
21
22
23
24
25
26
27
28
29
30
31
   
Diniego di responsabilità: la Redazione cerca di mantenere sempre aggiornate le date di apertura, ma consigliamo di visionare i siti ufficiali prima di organizzare una visita.
  •