Cerca Hotel al miglior prezzo

Il viaggio donna, la migliore "organizzatrice" della vacanza perfetta

Multitasking, organizzate, curiose e sempre alla ricerca di nuove mete di viaggio, le donne sono parte attiva nel mondo del turismo e nell’organizzazione dei viaggi e delle vacanze.

Nessun dettaglio è lasciato al caso, e per la pianificazione del loro viaggio le donne non si risparmiano, con la dedizione e la pazienza che le contraddistingue, e con la curiosità che è loro tipica. Curiosità che si traduce in una costante ricerca – molto spesso online – di mete da favola, che rispondano alle loro esigenze e in alcuni casi meno conosciute (e dunque sorprendenti).

L’approccio femminile alle vacanze prevede una ricerca accurata di itinerari, una programmazione dettagliata dei must see con relativa lista delle cose da fare per non perdere il meglio di ogni destinazione, e piccoli accorgimenti che assicurino il viaggio perfetto con la minore possibilità di imprevisti.

Gli uomini, dal canto loro, sembrano essere meno “spasmodici” e decisamente più rilassati e serafici nell’organizzazione dei propri viaggi che si riduce, spesso e volentieri, a decisioni last minute.

“Le donne vengono da Venere e gli uomini da Marte”, recita un famoso aforisma per sottolineare le differenze tra “mondo” maschile e femminile, e che sembra quanto mai appropriato se riferito ai differenti approcci in tema di viaggi.

Secondo un’analisi effettuata anche dal sito TravelFool, top site per le offerte di viaggi e vacanze, sono le donne le protagoniste delle maggiori attività di ricerca delle proposte più interessanti, in particolar modo in vista delle festività.

Nella community del sito risulta, infatti, che le donne tra i 25 e i 34 anni sono le utenti più attive, attente e anche le più pragmatiche nell’organizzazione delle vacanze, e ne costituiscono anche la maggior parte con una percentuale pari all’80% della fanbase totale di TravelFool, contro il 20% costituito dalla parte maschile. Una differenza numerica, dunque, che fa emergere anche il gap organizzativo tra i due generi nella prenotazione delle vacanze.

Prendendo in considerazione i periodi di pianificazione come la primavera e l’autunno emerge l’assoluta “maggioranza rosa”, con oltre il 78% di attività che riguardano la pianificazione di viaggi.In questa accurata ricerca non manca una certa attenzione per itinerari particolari, per scovare le attrazioni più belle, per non perdere i luoghi migliori dove mangiare e per la vita notturna, dal momento che il divertimento non può mancare durante la vacanza perfetta.

Pianificazione e attenzione non risultano, invece, essere propri del mondo maschile, che prenota a ridosso della partenza, cercando all’ultimo minuto soluzioni che possano andare incontro alle proprie preferenze ma senza affannarsi troppo nella ricerca e nell’eccessiva programmazione del viaggio nei minimi dettagli, lasciando spazio al “caso” e al last minute più interessante.

Un punto di convergenza in questo “confronto tra sessi” è la scelta delle destinazioni: nonostante le diverse tempistiche, entrambi i “fronti” hanno preferito orientarsi da un lato verso offerte che riguardano le capitali europee, dall’altro verso località più “esotiche” e offerte di mare a lungo raggio.
  •  

 Pubblicato da il 03/11/2017 - - ® Riproduzione vietata

close