Cerca Hotel al miglior prezzo

La Sagra delle Castagne a Marradi

Evento concluso!
Attenzione, evento concluso!
Se verrà riproposto aggiorneremo le date!
Ogni anno Marradi – comune di 3.000 abitanti della provincia di Firenze – tutte le domeniche di ottobre diventa il palcoscenico ideale per la protagonista assoluta del territorio, la castagna. Si alza dunque il sipario sull’agognata Sagra delle Castagne e del Marron buono (protetto dal marchio IGP), l’occasione per un divertimento a tutto tondo e un effluvio di odori e sapori voluttuosi.

La kermesse è considerata una delle sagre delle castagne e dei marroni più importanti d'Italia ed è il fulcro del gusto e della genuinità locale, che vive di convivialità grazie a una proposta gastronomica che sfoggia grandi piatti come i tortelli ai marroni, il celebre castagnaccio, l’amata torta di marroni e gli chic marrons glacés.
Echi di bosco e sottobosco faranno ampiamente capolino fra gazebo e bancarelle a carattere culinario, in accordo con ampie nicchie di artigianato e compravendita commerciale.

Ottobre conosce così domeniche di calore autoctono, allietate ulteriormente da musicisti di strada, bande itineranti e i profumi della tradizione sotto forma di polenta ai funghi porcini, carni arrosto e tipicità locali innaffiate di ottimo vino. Ci si diverte senza soluzione di continuità dalla mattina alla sera, si gira per il borgo, ci si ingolosisce e si permette ai bambini di divertirsi alla grande nel modo più semplice e sano possibile, all’aria aperta e nell’abbraccio di un contesto tutto da vivere.
Durante i weekend anche la cultura vuole la sua parte: per questo il Centro Culturale Dino Campana dà accoglienza ai visitatori del Museo di Arte Contemporanea Artisti per Dino Campana, della Sala Galeotti e del Centro Studi e Documentazione sul Castagno.

Gli amanti del connubio natura-libertà trovano soddisfacente coinvolgimento nell’iniziativa In cammino verso le caldarroste, un suggestivo percorso da compiersi fra castagneti e boschi la cui bellezza è enfatizzata dagli sfumati colori autunnali, poetici zampilli di vita e un ciclo che instancabilmente si rinnova.
Inutile dire che nel corso della rassegna, i vari agriturismi e ristoranti della zona si danno battaglia nel definire un’offerta gastronomica di certo interesse: il ristorante "Il Casolare", ad esempio, mette a punto ogni anno menù di forte richiamo che annoverano tra gli altri i cavatelli al ragù di cinta senese, cinghiale in umido con polenta e la torta di marroni di Marradi, il tutto a prezzi per ogni tasca.

Marradi è raggiungibile anche in treno, grazie alla storica linea Faentina, in grado di collegare Faenza a Firenze passando dall’Appennino Tosco-Romagnolo.
Durante le giornate della sagra vengono istituiti dei treni speciali visto il grande afflusso di pubblico, compreso il mitico treno a vapore in partenza da Rimini o Pistoia (maggiori informazioni sul sito ufficiale, vedi sotto).

Informazioni utili, date e orari per visitare la sagra

Nome: Sagra della Castagne e del Marron buono – 55°edizione
Dove: Marradi (Firenze).
Date: domenica 7-14-21-28 ottobre 2018.
Orari: dalle ore 10.
Biglietto: ingresso a pagamento.
Programma: informazioni dettagliate sulle inziaiative e sul treno a vapore presso l’Ufficio Turistico di Marradi (tel. 055/8045170) o visitando il sito ufficiale della Pro Loco.
Come arrivare: in auto da Firenze, percorrere l’Autostrada A1, uscire a Barberino di Mugello, intraprendere la SS Barberino – Borgo San Lorenzo e procedere tramite la SR 302 in direzione Faenza fino a destinazione.
In treno è a disposizione la linea Faentina e c'è la possibilità di servirsi del treno a vapore da Rimini e da Pistoia.
Servizio di navetta gratuito da S.Adriano a Marradi durante le domeniche della sagra.

Scopri tutti gli eventi in Toscana.

Calendario delle aperture
Attenzione: evento terminato!

Ottobre 2018
D L M M G V S
 
1
2
3
4
5
6
7
8
9
10
11
12
13
14
15
16
17
18
19
20
21
22
23
24
25
26
27
28
29
30
31
     
Diniego di responsabilità: la Redazione cerca di mantenere sempre aggiornate le date di apertura, ma consigliamo di visionare i siti ufficiali prima di organizzare una visita.
  •