Cerca Hotel al miglior prezzo

I laghi della Valle d'Aosta: i più belli da visitare

Pagina 1/2

Nella piccola Valle d'Aosta si contano oltre 100 laghi, di tutte le forme e colori. Per le caratteristiche fisiche del territorio, qui non se ne incontrano di particolarmente grandi, quanto piuttosto tanti, alpini, di piccole dimensioni.

L'acqua è in tutti casi particolarmente invitante, che sia per un bagno o anche solo per immergervi i piedi, vista la sua temperatura: le colorazioni che assume a seconda dei paesaggi, delle stagioni e dei fondali, vanno dallo smeraldo al blu intenso, dalle sfumature cristalline a quelle azzurre che ricordano qualche mare esotico.
Siamo invece nel cuore delle Alpi, sul confine tra Italia e Francia, e quelli che vi proponiamo di seguito sono i laghi più belli della Valle d'Aosta.

Lago Layet


Il cosiddetto Lago Blu, (il cui vero nome, in realà, è Lago Layet) è uno dei più famosi e frequentati della regione. Sorge a 1981 metri s.l.m. proprio sotto l'abitato di Cervinia, in Valtournenche. È davvero piccolissimo, ma deve la sua fama sia ai colori che – soprattutto – alla montagna che gli fa da sfondo: nelle giornate serene, infatti, ammirare la sagoma del Monte Cervino in tutta la sua maestosità è qualcosa di davvero impagabile. Il Lago Blu può essere una tappa durante un sentiero a piedi, oppure un ottimo luogo per fare un picnic. È raggiungibile anche in auto e quindi particolarmente comodo per le famiglie con bambini.

Lago Checrouit


Dal Cervino al Monte Bianco: la vetta più alta d'Europa (4810 metri s.l.m.) si specchia nel Lago Checrouit, piccolo bacino alpino raggiungibile agilmente con gli impianti di risalita dello Checrouit (Courmayeur). Il lago sorge a quota 2165 metri s.l.m., ma le sue acque freddissime hanno un colore quasi caraibico.

Lago del Miage


Ancora nel territorio di Courmayeur, il Lago del Miage, in Val Veny, si trova sempre sotto il Monte Bianco, a quota 2020 metri s.l.m. Si tratta di uno specchio d'acqua molto conosciuto, in particolare per lo spettacolare (e pericoloso) fenomeno del distacco del ghiaccio che periodicamente si ripete dalla parete ghiacciata su un lato del lago. Il colore opaco dell'acqua è dovuto ai detriti che ogni anno si accumulano sul fondo, ma non per questo è meno spettacolare di altri. Il lago si può raggiungere a piedi con un sentiero piuttosto semplice dopo avere lasciato l'auto all'area picnic.

Lago d'Arpy


Impossibile pensare ad una gita al lago in Valle d'Aosta senza visitare il Lago d’Arpy, uno dei più famosi e fotogenici. Facile da raggiungere con un sentiero di circa 45 minuti che parte dal Colle San Carlo, si trova a 2066 metri s.l.m., nel territorio di Morgex. Tra le vette circostanti che si specchiano nelle sue gelide acque segnaliamo quelle del Mont Colmet e delle Grandes Jorasses.

... Pagina 2/2 ...
Chi ama camminare può raggiungere il Lago Leysser con un sentiero di circa due ore partendo dalla frazione di Vens (Comune di Saint Nicolas). Durante il percorso si giunge prima al piccolo Lac du Joux (1890 metri s.l.m.), e poi continuando il sentiero e seguendo gli omini di pietra, si arriva al Lago Leysser (2394 m), nel vallone di Vertosan.

Lago di Place-Moulin


Con 1,8 km² di superficie, il Lago di Place-Moulin è uno dei più grandi della Valle d'Aosta. Si tratta di un lago artificiale, creato dall'omonima diga che blocca il corso del torrente Buthier a 1968 metri s.l.m. nel territorio del Comune di Bionaz, in Valpelline. Si raggiungere facilmente in auto e nei pressi, leggermente a monte, si trova anche il rifugio Prayayer.

Laghi Lussert


Nella zona di Cogne si può dedicare un'intera giornata tra splendidi laghetti di alta montagna: stiamo parlando dei tre laghi Lussert, raggiungibili percorrendo il sentiero n°9 da Gimillan passando dalle malghe di Grauson nuovo. In realtà sono quattro i laghi, ma uno è troppo isolato rispetto al sentiero e quindi viene generalmente ignorato.
Il Lussert inferiore è il primo che si incontra, dopo circa 3h 15 min di cammino, a quota 2699 metri s.l.m.; un quarto d'ora dopo e cento metri più in alto si giunge finalmente al Lussert medio (a quota 2797 metri); altri venti minuti circa ci vogliono per arrivare al Lago Lussert superiore, a 2904 metri s.l.m.
Data l'altitudine e la lunghezza del percorso (quasi quattro ore la sola andata, due ore e mezza il ritorno) consigliamo di organizzare bene l'escursione, da compiere in buone condizioni fisiche, in estate e con il bel tempo.

Laghi di Dziule


Dalla località Vedun, in Valdigne, parte il percorso che conduce ai laghi di Dziule, tra i più belli della Valle d'Aosta, situati nel vallone di Vertosan, a quasi 2500 metri di quota, per una camminata di circa tre ore e mezza (compreso il ritorno). La vista dei due laghetti incastonati nella natura incontaminata, particolarmente rigogliosa lungo il tragitto, è il giusto premio per gli escursionisti che decidono di compiere un trekking davvero piacevole.

I laghi del parco di Mont Avic


L'ultimo giro che segnaliamo, tra i tanti della regione, è quello tra i laghi del Parco Naturale del Mont Avic, uno dei più interessanti ma forse meno conosciuti della Valle d'Aosta, nella Valle di Camporcher. Qui sono molti gli specchi d'acqua che si possono visitare durante un'escursione di circa 5 ore, ma in generale nel parco si possono percorrere diversi sentieri che conducono anche ad altri specchi d'acqua che non citiamo. Nel nostro caso, segnaliamo il sentiero n°5 da Cort, che porta dapprima al Lac Muffé e al Lago Vallet (2169 metri s.l.m.), sulle cui acque si specchia la catena del Monte Rosa, per poi proseguire verso il Lac Blanc, il Lac Noir e il Lac Cornu (Lago Cornuto, 2170 metri, nei pressi del rifugio Barbustel), preludio alla vista del lago naturale più grande della regione: il Gran Lac (Gran Lago), a 2485 metri.
close