Cerca Hotel al miglior prezzo

Le spiagge pił belle delle Isole Eolie

Basterebbe il riconoscimento dal parte dell'UNESCO come Patrimonio dell'Umanità per suggerire la portata dello spettacolo che si presenta agli occhi dei turisti in arrivo alle Isole Eolie alla ricerca di un mondo che a tratti sembra sospeso nel tempo e nello spazio.

L'arcipelago delle Eolie si sviluppa a nord della Sicilia, di cui fa parte, e comprende sette isole maggiori e diversi scogli e isolotti disabitati. Pochi visitatori decidono di scoprire le bellezze di tutte e sette le perle siciliane; per questo, per incuriosire chi decide di trascorrere le proprie vacanze sull'arcipelago, abbiamo pensato di proporre una lista delle spiagge più belle delle Isole Eolie.

Lipari

La cosiddetta Spiaggia Bianca è la più famosa di Lipari e non c'è da meravigliarsi del perché.
Il nome deriva ovviamente dal suo colore, grazie al bianco intenso dovuto alla presenza di pomice anche sul fondale marino che contraddistingue questo tratto di litorale.
La collina che domina la spiaggia è a sua volta costituita da pietra pomice, il ché rende il paesaggio davvero suggestivo, anche se la vecchia cava incombe con il suo carico di storia e il suo lungo pontile. La spiaggia è molto affollata in estate, ma con la bassa stagione o durane la settimana è sicuramente più piacevole da vivere.
Per chi cerca qualcosa di più tranquillo e selvaggio, segnaliamo la splendida cala Fico, nella parte ovest dell'isola. Raggiungibile con un sentiero, si trova ai piedi di una falesia ed è caratterizzata dalla presenza di faraglioni che sembrano proteggere la caletta.

Salina

Famosa non solo per la sua bellezza, ma anche perché qui sono state girate diverse scene del film “Il postino” con Massimo Troisi, la spiaggia Pollara si trova nella punta nord-occidentale di Salina. È, a detta di molti, la spiaggia più bella dell'isola: si tratta di un anfiteatro naturale formatosi per effetto dello scivolamento nell'acqua della metà di un antico cratere vulcanico. La spiaggia di Pollara si raggiunge più comodamente via mare, mentre via terra occorre percorrere un impegnativo sentiero che dal centro del paese di Pollara richiede mezz'ora di camminata.

Vulcano

A dominare l'isola di Vulcano sono le sue famosissime spiagge nere, dove quella di Porto di Ponente – nota appunto con il nome di Sabbie Nere – è la più frequentata, anche per la grande pozza di fango dove concedersi qualche... trattamento termale gratuito. Attenzione però alle sorgenti d'acqua bollente sulla spiaggia antistante! Immediatamente più a sud di Porto di Ponente si trovano invece alcune belle calette come Cala del Formaggio e Cala di Mastro Minico, entrambe ciottolose.
Via mare si può raggiungere anche la Piscina di Venere, sempre sulla costa nord occidentale dell'isola, nei pressi della suggestiva Grotta del Cavallo. In questo anfiteatro naturale di rocce di basalto e tufo, l'acqua del Tirreno presenta fantastiche sfumature d'azzurro che rendono davvero unica l'esperienza di un bagno

Panarea

È la più mondana delle Eolie, frequentata dai vip di tutto il mondo.
Tra le molte cale e insenature, Cala Junco, nella punta meridionale di Panarea, è forse la più suggestiva. Abbracciata e protetta alle rocce, è famosa per le sue acque cristalline particolarmente invitanti per un bagno. Chi cerca una spiaggia sabbiosa può invece spostarsi presso l'altra spiaggetta raggiungibile via terra, detta Cala degli Zimmari, mentre chi vuole assistere allo spettacolo naturale delle fumarole può provare all'estremità settentrionale dell'isola, presso la spiaggia Calcara, famosa anche per l'inconfondibile odore vulcanico che vi si respira.

Stromboli

Fare una vacanza su un vulcano perennemente attivo è già di per sé un'emozione unica. Rilassarsi su una spiaggia di sabbia e ciottoli neri è dunque la normalità in questo luogo così unico: le spiagge di Scari sono di fatto una lunga serie di distese sabbiose fino a Ficogrande. Dalla spiaggia di Scari, inoltre, un sentiero conduce alla spiaggia di Forgia Vecchia. La spiaggia di Lazzaro, sulla parte opposta dell'isola presso Ginostra, è conosciuta per essere formata da grandi massi e per la presenza di un arco sottomarino. Chi ama praticare il nudismo può invece spostarsi a Piscità, all'estremità settentrionale di Stromboli.

Filicudi

La costa nord-occidentale di Filicudi è ricca di calette e insenature ideali per chi si sposta con la barca.
Punta Zotta, lo scoglio Giafante, la grotta del Bue Marino sono solo alcuni degli scenari più suggestivi dell'isola, mentre chi cerca una spiaggia più “tradizionale” non può assolutamente perdersi una giornata di mare alla spiaggia di Capo Graziano, nella punta sud-orientale di Filicudi, con i suoi ciottoli rotondeggianti e un mare cristallino che la bagna. Non distante si trovano anche scavi archeologici dove sono stati rinvenuti reperti dell'Età del Bronzo.

Alicudi

Un'isoletta all'estremità occidentale dell'arcipelago delle Eolie dalla forma circolare – evidentemente quella di un antico vulcano – nessuna strada e la sensazione di trovarsi fuori dal mondo. Con l'eccezione della sola spiaggia di Alicudi Porto, tutte le altre sono raggiungibili unicamente via mare. Si tratta principalmente di insenature situate sulla costa orientale, dove lo stretto litorale è coperto di ciottoli e l'acqua è generalmente profonda già a pochi metri dalla riva. Tra queste, la spiaggia Bazzina di Alicudi vanta uno splendido mare cristallino, con fondali relativamente bassi rispetto alla media dell'isola.

Ti interessano le vacanze mare in Sicilia? Leggi anche il nostro articolo sulle spiagge più belle della Sicilia!
  •  
27 Novembre 2017 Valtellina: tour tra gastronomia, vino e ...

Si scrive Valtellina, si legge (anche) eccellenza a tavola. Sì, ...

NOVITA' close