Cerca Hotel al miglior prezzo

Castelrotto, Alto Adige: week end tra le montagne dell'Alpe di Siusi e dello Sciliar

Pagina 1/2

Per chi è sempre alla ricerca di un week end immerso nella natura, per fuggire dallo stress lavorativo e dal caos della città, le Alpi rappresentano una delle soluzioni migliori: qui tra boschi e pascoli d'alta montagna lo spirito può rinnovarsi, ed è possibile ricaricare le proprie batterie per affrontare con morale rinnovato, le quotidiane battaglie sul lavoro.

Tra le varie mete possibili, la zona dell'Alpe di Siusi è sicuramente una delle scelte migliori, grazie alla sua posizione invidiabile, e alla presenza di un parco naturale poco conosciuto, ma dai paesaggi mozzafiato: parliamo del Parco Naturale Sciliar-Catinaccio, che si estende lungo il versante meridionale della Val Gardena, spingendosi fino ai confini della Val di Fassa, tra le cime dolomitiche dei cosiddetti “Monti Pallidi”.

Uno di motivi di questa scelta è sicuramente la facilità d'accesso: uscendo al casello di Bolzano Nord, lungo la A22 del Brennero, si impiegano meno di 30 minuti di auto per raggiungere i 1060 m di Castelrotto (Kastelruth), che assieme alla vicina Siusi , rappresenta la porta d'accesso al parco. Inoltre qui trovate una buona offerta alberghiera: noi vi segnaliamo in particolare la pace dell'Hotel Baumwirt, che si trova in posizione rialzata, a 1200 m di quota, in direzione di Ortisei, e che può offrirvi come valore aggiunto il suo centro Wellness & Beaty, ideale per recuperare dalle fatiche di sci e passeggiate, e deliziarvi con la sua ottima cucina goumet.

Tutta la zona è perfetta per trascorrere un weekend all'insegna dell'attività fisica e dello sport: in inverno l'intero territorio dell'Alpe di Siusi è un vero paradiso per lo sci di fondo, grazie alle morbide pendenze di uno degli altopiani più vasti d'Europa. Se gli sci lunghi non fanno per voi, niente paura: è possibile cimentarsi anche su di una buona scelta di piste da sci alpino, tutte ideali anche per le famiglie con bambini e gli sciatori meno “tecnici”. Anche gli appassionati di ciaspole e racchette da neve trovano scenari idilliaci, raggiungibili anche con passeggiate facili e dislivelli poco impegnativi.
... Pagina 2/2 ...
In estate qui gli escursionisti possono cimentarsi sui sentieri del Massiccio dello Sciliar, fino a spingersi tra le spettacolari vette dolomitiche lungo le vie ferrate del Catinaccio (Rosengartner) e del gruppo del Sasso Lungo e Sasso piatto, montagne di diritto considerate tra le icone paesaggistiche del Trentino Alto Adige. Tra i percorsi più spettacolari che si possono raggiungere da Castelrotto segnaliamo l'Alta Via dello Sciliar, e il percorso in quota del Sentiero Schneidweg, ma l'offerta è molto più vasta e con percorsi di vario grado di difficoltà.

Sempre in estate il weekend di Kastelruth si anima per l'arrivo degli appassionati di funghi, che tutt'intorno alla cittadina trovano vasti boschi di conifere. Oltre il piacere di una passeggiata nei profumi delle foreste, gli escursionisti possono deliziarsi della raccolta di porcini, finferli e mazze di tamburo che si incontrano di frequente all'interno dei boschi e delle radure.

Infine anche il periodo dell'autunno è un momento valido per salire a Castelrotto, specialmente quando scegliete il periodo dell'Avvento: durante i fine settimana qui si volge il tradizionale Mercatino di Natale, dove troverete esposto il migliore artigianato in legno e i prodotti tessuti in lana della zona dello Sciliar.

 Pubblicato da il 11/03/2014 - - ® Riproduzione vietata

close