Cerca Hotel al miglior prezzo

Comete, eclissi ed aurora: il 2013 un anno di viaggi astronomici per osservarle

Pagina 1/2

  • Cometa ison come vista dall'australia
C'è tutto un mondo di viaggiatori che organizzano i propri viaggi in funzione di ciò che accade nei cieli, ci riferiamo ad eventi particolari come congiunzioni, eclissi, piogge di meteore e passaggi di comete, che diventano delle ottime scuse di viaggio, per godere di spettacoli irripetibili della natura, e magari scoprire qualche località inedita, sparsa nel mondo.

In questo mese ad esempio sta transitando una cometa, si tratta della Panstarrs C/2011 L4, un astro chiomato che si sta rendendo visibile, in questi giorni, anche dall'Italia, ma che fino a qualche giorno fa era un oggetto unicamente ad appannaggio dei cieli australi. Certo si tratta di una cometa difficile da scorgere, essendo molto vicina al sole e bassa all'orizzonte ovest: necessita quindi di cieli particolarmente limpidi per essere ammirata, cosa che ad esempio non sta succedendo attualmente in Italia!

Per ovviare a ciò una agenzia tedesca, specializzata in viaggi a tema scientifico, sta offrendo uno volo aereo specifico per riuscire a vedere sicuramente la cometa Panstarrs: sabato 16 marzo 88 viaggiatori potranno salire a bordo di un fiammante boeing 737-700 della Air Berlin, che noleggiato dalla agenzia tedesca Eclipse Travel, guiderà i “cacciatori di comete” fino ad una quota libera da nuvole (11.000) metri , e con i cieli più limpidi possibili, per vedere la cometa Panstarrs, poco dopo al tramonto.

Il volo compierà una rotta particolare, a zig zag, per consentire la vista da tutti i finestrini dell'aereo. Il velivolo che di solito è configurato per trasportare 144 passeggeri, se in versione economy class, sarà quindi utilizzato a mezza capacità, con soli due posti occupati a fianco del finestrino, per non creare un disagio tra chi si "litigherà" la magnifica vista. La speranza è ovviamente che gli oblò non siano sporchi o graffiati, come spesso capita di vedere quando si vola, in giro per il mondo! In ogni caso il volo durerà 2 ore circa, includerà un buffet alla partenza, il tutto per un costo compreso tra i 439 e 359 euro! Maggiori informazioni: www.kometen-reisen.de/angebote/kometenreise2.htm

La Panstarrs non è l'unica grande cometa del 2013. Fra poco ci sarà un'altra cometa in transito, la C/2012 T5 Bressi, emtre a maggio sarà la volta della cometa Lemmon. Ma di sicuro l'attesa più eccitante è quella per la cometa di fine novembre - inizio dicembre e cioè la ISON C/2012 S1. Dovrebbe trattarsi di un oggetto straordinario, di quelli che transitano una volta ogni secolo: i calcoli dicono che potrà essere una cometa diurna e cioè visibile ad occhio nudo, in pieno giorno! Sarà visibile anche dall'Italia, ma però, trovandosi vicinissima al sole, alle nostre latitudini sarà in quel periodo un po' bassa sull'orizzonte, oltre che avere, in novembre, un elevato rischio maltempo. Probabilmente l'esperienza del volo verrà ripetuta, però se qualcuno di voi vuole raggiungere un luogo esotico per vedere meglio la cometa, ci sono delle ottime località!
... Pagina 2/2 ...
Ad esempio le isole Canarie potrebbero essere il giusto compromesso: consentono di avere cieli sereni, la cometa più alta in cielo, e si può salire là dove già operano dei grandi osservatori astronomici, e cioè il vulcano Teide a Tenerife, e Roque de los Muchachos sull'isola di La Palma. Se hanno costruito gli osservatori è per le ottime condizioni di visibilità che questi cieli consentono.

Oppure una ottima alternativa può essere l'Australia: qui la mattina del massimo avvicinamento al sole da parte di ISON, previsto per il 28 di novembre, la cometa sorgerà con la coda verticale sull'orizzonte, appena sopra al sole, una delle albe più spettacolari che mai potranno essere viste! (vedi foto) come L'unico rischio è che questa cometa è una cosiddetta “Sungrazer” cioè una “accarezza sole” e il rischio concreto è che possa disintegrarsi avvicinandosi troppo alla nostra stella.

Rimaniamo in Australia e segnaliamo che fra un paio di mesi, esattamente il 10 maggio, qui è prevista una eclissi anulare di sole, che si muoverà dall'interno fino alla grande barriera corallina del Queensland. Forse più interessante per gli appassionati di eclissi c'è quest'anno, in autunno, una occasione più ghiotta: una rara eclisse “ibrida”, e cioè con la luna che avrà un diametro apparente simile a quello del sole, che verrà quindi appena coperto. In questo modo sarà consentita la visione della cromosfera e delle protuberanze del sole con uno spettacolo garantito. Per ammirarla ricordatevi la data del 3 novembre e che l'evento sarà meglio visibile dal centro africa, specialmente nel nord del Kenya. Nel sud Italia sarà visibile come una piccola eclissi parziale.

Chiudiamo la rassegna dei fenomeni naturali del 2013 rilanciandovi la notizia data ieri, e cioè che anche a fine di quest'anno, da ottobre a dicembre c'è d'aspettarsi un nuovo massimo di attività del sole, e quindi avrete elevate possibilità di vedere delle fantastiche aurore boreali, se vi recherete al di sopra del circolo polare artico, in nazioni come Canada, Islanda, Norvegia, Svezia e Finlandia. E ricordatevi il 2014, l'anno della cometa che sfiorerà Marte, con un rischio concreto di collisione per il 19 ottobre! La cometa si chiama C/2013 A1 Siding Springs, ma ne riparleremo più avanti...
18 Dicembre 2017 Cosa fare a Guadalupa: una settimana nei ...

Paradiso caraibico e parte di quelle Antille che punteggiano l’oceano ...

NOVITA' close