Cerca Hotel al miglior prezzo

Madison Square Garden: tour dello stadio tra spettacoli ed eventi sportivi

Il Madison Square Garden, chiamato pių semplicemente come The Garden, č uno stadio indoor di New York, che ospita le partite di basket dei New York Knicks e quelle di hockey dei New York Rangers. E' anche utilizzato per concerti di rock e pop music.

Gli spalti gremiti di gente euforica, l’agitarsi di mani e bandiere, l’esultanza e la disperazione che si levano in un unico boato verso l’alto… È lo scenario che si spalanca davanti agli occhi di chi assiste a uno spettacolo o un evento sportivo all’interno del Madison Square Garden, l’arena più famosa del mondo, incastonata nel bel mezzo della 7th Avenue di Manhattan, New York City, tra la 31st e la 33rd Street. Non un semplice stadio, ma un anello grandioso che trasforma in leggenda tutto ciò che circonda, tanto importante da possedere un canale satellitare dedicato, il “Madison Square Garden Network”, e da essere spesso chiamato semplicemente “The Garden”. Come dire che non bisogna aggiungere altro: The Garden è uno, e chi sente quel nome capisce subito di cosa si parla.
A “corredo” della struttura, come se l’enorme stadio non bastasse, c’è “The Theater”, situato sulla stessa strada, che ogni anno ospita spettacoli teatrali, cerimonie, incontri e conferenze.

Come ogni celebrità che si rispetti, il Madison Square Garden è comparso in varie pellicole cinematografiche e potreste averlo già visto pur senza aver messo mai piede a New York. Nel 2002 è stata la volta di Mr.Deeds, ma già prima, nel 1998, era comparso in Godzilla e aveva ospitato nientemeno che le uova del mostro; persino un cartone animato, “Futurama”, gli ha dedicato una reinterpretazione fantasiosa, il “Madison Cube Garden”.
Al di fuori della finzione filmica il Madison Square Garden rimane un luogo mitico: sin dal 1968, quando è stato inaugurato, ha conquistato i cuori e l’ammirazione degli americani. Progettato dall’architetto Charles Luckman, è il fulcro del Madison Square Garden Center, il complesso di uffici e intrattenimenti formalmente chiamato Pennsylvania Plaza e soprannominato Penn Plaza (dal nome della stazione ferroviaria su cui è sorto l’edificio). Ulteriori rinnovamenti sono stati apportati nel 1991, quando i proprietari del centro hanno speso altri 200 milioni di dollari per ammodernare gli impianti e aggiungere dei locali.

Oggi il Madison Square Garden è un’enorme arena con sei livelli ascendenti di posti a sedere. Il livello più basso è disponibile solo per le partite di basket o i concerti, e non per gli spettacoli su ghiaccio e le partite di hockey. I posti a sedere complessivi sono 18.200 per l’hockey, 19.763 per il basket e 20.000 per i concerti, quando il pubblico invade anche buona parte della platea centrale.

Gli eventi che hanno luogo all’interno dell’Arena sono i più svariati. In particolare è lo stadio casalingo della squadra di basket New York Knicks e del team di hockey New York Rangers, ma vi giocano anche la New York Liberty (WMBA, la lega professionistica di pallacanestro femminile) e i St.John's Red Storm (NCAA, l’organizzazione sportiva universitaria più grande del mondo).
Qualsiasi evento può trovare spazio al Madison Square Garden, purché prometta un ampio pubblico e un alto tasso di adrenalina o di passione: si va dunque dalle esibizioni del Ringling Brothers and Barnum and Bailey Circus alle convention politiche di repubblicani o democratici, dagli show emozionanti della World Wrestling Entertainment ai combattimenti storici della boxe newyorkese. Negli anni The Garden ha incorniciato sfide leggendarie, come quelle tra Muhammad Ali e Joe Frazier e diversi incontri di Primo Carnera, campione mondiale di pesi massimi.

Se lo sport non vi coinvolge granché ma volete provare l’emozione di una serata all’Arena, potete optare per uno degli innumerevoli concerti che vi si tengono nell’arco dell’anno. Pensate a una rockstar o popstar di livello planetario a vostra scelta: quasi certamente, in un tempo più o meno lontano, si è esibita al Madison Square Garden, che ha alle spalle una lunga storia di performance indimenticabili. Lo stesso vale per certi grandi concerti a scopo benefico e umanitario: non c’è sede più indicata di questo stadio dalla capienza infinita, in cui gli spalti sembrano dar vita a un abbraccio imponente.

Qui si scatenò Elvis Presley all’inizio degli anni Settanta; qui si esibì John Lennon per l’ultima volta insieme a Elton John, nel 1974, prima di essere ucciso; qui si tenne il concerto post 11 settembre, nell’atmosfera amara e commovente di quel difficile 2001. La lista di colossi della musica che hanno riempito The Garden è lunga: basti citare Frank Sinatra, Bruce Springsteen, i Queen, i Led Zeppelin, Madonna e David Bowie, a cui si aggiungono Michael Jackson, Bob Dylan e tanti, tantissimi altri. Anche gli italiani si sono fatti valere su questo palco prestigioso: Nino d’Angelo ha registrato il tutto esaurito nel 1986, e Laura Pausini l’ha eguagliato nel 2009, ma solo il canadese Justin Bibier, nel 2010, è riuscito ad ottenere il sold out in appena 22 minuti.

Potreste aver voglia di visitare il Madison Square Garden senza assistere ad alcun evento, anche solo per provare l’ebbrezza di ammirare l’interno dello stadio, immaginare l’emozione di una partita e sbalordire di fronte a tanta grandezza. Per un periodo i tour guidati all’Arena (All-Access Tours) sono stati sospesi per lavori di ristrutturazione, ma dal 2012 è nuovamente possibile intrufolarsi dietro le quinte del Madison Square Garden. Troverete un assaggio delle novità sul sito www.thegarden.com, alla sezione “The Garden Transformation”.

INFORMAZIONI PRATICHE

Biglietti
I biglietti per gli eventi del Madison Square Garden possono essere prenotati di persona al Garden Box Office, alla Radio City Music Hall e al Beacon Theatre Box Office, oppure online al sito www.thegarden.com, in cui troverete il link a Ticketmaster. In alternativa potete chiamare Ticketmaster direttamente ai numeri 866-858-0008 o 866-858-0009.
Non ci sono altri agenti autorizzati per la prenotazione e l’acquisto dei biglietti.

Le persone disabili possono prenotare e acquistare i biglietti presso l’Ufficio Servizio Disabili, raggiungibile ogni giorno dalle 9.30 alle 16.30 al numero 212-465-6034.

Per gli abbonamenti sportivi stagionali potete chiamare il 212-465-6073 dal lunedì al venerdì dalle 9.00 alle 18.00.

Forme di pagamento accettate al Box Office: contanti, American Express, Visa, MasterCard, Discover e Diner's Club. Non si accettano assegni o vaglia postali.

General Admission Tickets: sono biglietti d’ingresso a cui non corrisponde un posto numerato riservato. I possessori di questi biglietti si devono sedere all’arrivo nel posto che preferiscono, senza occupare posti aggiuntivi per altri ospiti.

Bambini: Prima di acquistare i biglietti per i bambini assicuratevi che sia necessario per l’evento che vi interessa. La regola generale è che i bambini fino a 2 anni non pagano perché non occupano un proprio sedile, ma devono stare in grembo a un genitore o a chi ne fa le veci. Per alcuni eventi per bambini anche i minori di 2 anni pagano l’ingresso. Per maggiori informazioni contattate l’Ufficio Relazioni con il Pubblico al 212-465-6225, tutti i giorni dalle 9.00 alle 17.00.

E' possibile visitare la struttura compeindo un Tour Guidato della struttura (All Access Tour Tickets) , con prezzi variabili a seconda delle offerte del momento, in genere compresi tra il 25 e 35 dollari. Qui trovate kla pagina dedicata al tour: www.thegarden.com/tours.html

Contatti
Indirizzo: Madison Square Garden, 4 Pennsylvania Plaza, New York, New York 10001

Numeri di telefono di punti ristoro, uffici e servizi informazioni:
Club Bar and Grill - 212.465.6290
Servizio Disabili - 212.465.6034
Emergenza - 212.465.6292
Tour Guidati - 212.465.5800
Informazioni Generiche - 212.465.MSG1 (6741)
Prenotazione Gruppi - 212.465.6080
Relazioni col Pubblico - 212.465.6225
Servizio Medico - 212.465.6122
Sicurezza/Oggetti Smarriti - 212.465.6299
Abbonamenti Stagionali - 212.465.6050

Sito ufficiale: www.thegarden.com.

 Pubblicato da il 13/11/2014 - 10.075 letture - ® Riproduzione vietata

27 Novembre 2017 Valtellina: tour tra gastronomia, vino e ...

Si scrive Valtellina, si legge (anche) eccellenza a tavola. Sì, ...

NOVITA' close