Cerca Hotel al miglior prezzo

Cosa vedere e cosa visitare SoHo & TriBeCa

SoHo e TriBeCa, visitare la parte pił trendy e creativa di New York City

Il quartiere storico di SoHo (South of Houston) è ubicato tra West Houston Street e Canal Street a New York City qui sorge probabilmente la più alta concentrazione al mondo di strutture in ghisa. Materiale molto comune dell’architettura ottocentesca, la ghisa era più economica della pietra e del mattone e permetteva alle fonderie di stampare decorazioni di facciata prefabbricate. Ora questi palazzi sono diventati rarità di arte industriale e nel suo insieme il quartiere dà vita ad un complesso architettonico armonioso e inimitabile, denominato SoHo Cast-Iron Historic District, composto da edifici che risalgono addirittura al 1869.

Tra questi, il “Re” si trova in Greene Street, al n. 72-76, mentre la “Regina”, per alcuni considerato addirittura migliore, è al n. 28-30. All’angolo fra Greene Street e Prince Street, il prolifico pittore di murali Richard Haas ha dipinto su un muro di mattoni un’illusoria facciata in ghisa. E’ divertente giocare a find-it, cercando un particolare dipinto che strappa sempre un sorriso. Un indizio: siede sul davanzale di una finestra aperta! Un altro edificio degno di nota del quartiere è il Singer Building, costruito nel 1904 per la famosa compagnia di macchine per cucire. Questo palazzo di 12 piani si presenta con la facciata di terracotta, vetro e acciaio, molto all’avanguardia per l’epoca, abbellito da balconi in ferro battuto e deliziosi archi dipinti. Da quartiere industriale, SoHo è diventato negli anni la sede di molti artisti, che si sono trasferiti nei grandi e luminosi loft. Di conseguenza la zona si è animata, e sono sorte molte gallerie, caffè, negozi e boutique. Nel fine settimana tipo di un newyorkese doc non può mancare un brunch e una visita alle gallerie d’arte del quartiere. L’attrice Chloe Sevigny, che si ritiene tale, ama pranzare da Balthazar, la brasserie più parigina di New York; a dir suo filetto, ostriche e Martini qui sono una garanzia. Se si è appassionati di musica rock, vale la pena fare un salto al Morrison Hotel, una bella galleria, non convenzionale, che si occupa di arte, musica e fotografia, esponendo alcune delle più famose immagini della storia della musica rock.

Quando arriva il momento dello shopping, ce n’è davvero per tutti i gusti: per i cuochi provetti Broadway Panhandler, per gli appassionati di cappelli Hat Shop, per trovare finalmente il paio di jeans perfetto, quello definitivo,e non solo, What Comes Around Goes Around (WCAGA per gli amici). E questi sono solo pochi esempi! Il mercatino delle pulci della zona si chiama NoHo, non offre antiquariato prezioso o tesori vintage bensì abiti alla moda, t-shirt con scritte, gingilli e occhiali da sole. Il luogo forse più importante per lo sviluppo gastronomico di New York si trova proprio qui, nell’ormai elegante e cosmopolita SoHo, ed è il famoso Dean & DeLuca. Questo emporio di cibi raffinati ha introdotto in città prelibatezze come i pomodori essiccati, i tartufi e l’olio extra-vergine d’oliva. Oggi è possibile farvi uno spuntino gratuitamente, a base di assaggi di pani, pizze, cibi preparati, torte e pasticcini. Un altro posticino interessante per un break di metà pomeriggio è The Yoghurt Place II, dove ci si può abbuffare di sostanzioso yoghurt mediterraneo in loco o comprarne un vaso gigante da portare a casa: solitamente alla prima azione consegue la seconda! Per rimanere aggiornati in fatto di moda, politica e cultura, quasi tutte le riviste provenienti da ogni parte del mondo si trovano al Lafayette Smoke Shop, aperto dalle 6 del mattino all’1 di notte. Qui si tira tardi masticando attualità.

Il triangolo sotto Canal Street è meglio conosciuto come TriBeCa (Triangle Below Canal). Questo pezzetto di città ospita il più giovane tra i principali festival cinematografici di New York, il Tribeca Film Festival, fondato nel 2002 dal beniamino del quartiere, Sua Eccellenza Mr. Robert De Niro, con lo scopo di rendere la scena cinematografica newyorkese più accessibile alla popolazione cittadina. Il festival, che ha luogo in primavera, solitamente a maggio, della durata di due settimane, proietta un’eclettica mescolanza di film delle grandi case di produzione e di pellicole indipendenti, straniere e nazionali. Anche se non è periodo di festival, è bello passeggiare per le strade di TriBeCa, e magari fermarvisi per cena. Ristorante brasiliano o giapponese?!? Churrascaria Plataforma Tribeca, preparandosi a gustare 15 diversi tipi di carne, o Nobu, mecca del sushi esclusivo?!? Magari solo un bicchiere di champagne, scelto però fra le oltre 300 qualità che offre il Bubble Lounge, perfetto per una serata romantica, che potrebbe proseguire con una passeggiata nel lungofiume del Hudson River Park. Un’ultima chicca: per cinefili appassionati, magari nati a cavallo degli anni ’70-’80, al 14 di North Moore Street all’altezza di Varick Street si può visitare la caserma dei pompieri del film Ghostbusters2: ci son perfino in mostra le foto degli attori scattate durante le riprese (chiedete il permesso di entrare!).

Metropolitana: per SoHo prendere le linee F,B,D,V direzione Broadway-Lafayette, la linea 6 direzione Bleecker Street o Spring Street, le linee N o R direzione Prince Street. Per TriBeCa prendere la linea 1 direzione Franklin Street o le linee 1,2,3, A,C direzione Chambers Street.
Autobus: servono SoHo le linee M1, M6 e M21; servono TriBeCa le linee M6 e M20.

 Pubblicato da il 02/02/2012 - 13.904 letture - ® Riproduzione vietata

loading...
close