Cerca Hotel al miglior prezzo

Il Museo delle Miniature e del Cinema a Lione, da visitare sia per bambini che cinefili

.

Tra i luoghi più curiosi che si possano pensare c'è sicuramente il Muséee des Miniatures et Cinema situato nel quartiere di St.Jean, nella Vieux Lyon; a conti fatti, non poteva certamente mancare un museo legato al cinema nella città che diede i natali ai fratelli Lumière, gli inventori della settima arte oltre un secolo fa...

La nascita del museo risale al 1990, ma è solo dal febbraio del 2005 che si trova nell'attuale sede, uno stupendo edificio a tre piani del XVI secolo; l'edificio, conosciuto come La Maison des Avocats e classificato come monumento storico dall'UNESCO, fu donato da una signora grande appassionata di miniature.

Lo scopo principale dei 2000 metri quadrati divisi su 5 piani di esposizione del museo è quello di far conoscere al pubblico alcuni piccoli grandi segreti del cinema; in effetti si resta sbalorditi nello scoprire le tecniche di riproduzione di alcuni ambienti od i trucchi del mestiere usati per girare alcune particolari scene della cinematografia mondiale.

Nelle otto sale disposte su due piani del palazzo trova spazio la collezione principale, ovvero quella delle miniature vere e proprie, con riproduzioni fedeli di luoghi realizzate dall'artista Dan Ohlmann, fondatore e direttore del museo, nonché le opere di altri artisti provenienti dal mondo intero. Tra le opere ospitate si contano oltre centoventi scene e più di mille oggetti miniaturizzati, mentre la seconda grande collezione del museo ripercorre le arti e le tecniche degli effetti speciali del cinema ed ospita oltre duecento oggetti autentici utilizzati sui set cinematografici internazionali.

Il fine scultore e disegnatore Dan Ohlmann – un artista in grado di riprodurre in scala praticamente qualunque cosa gli passi per la mente – propone tra le varie sue opere anche i principali monumenti della stessa Lione; si trovano infatti il Teatro di Napoleone, la prigione di Saint Paul o la Sala dell'Opéra del capoluogo della regione Rhône-Alpes, così come le impressionanti riproduzioni di alcune stanze del palazzo di Luigi XVI o di altre ambientazioni di quartiere.

Ohlmann non è tuttavia l'unico ad esporre le proprie opere all'interno del museo; non possono infatti passare inosservate anche le stupefacenti miniature di Hino Aoyama, specialista nel riprodurre figure con testi scritti con una stupenda calligrafia o i personaggi strambi di Julien Martínez, senza dimenticare le uova di Gilbert Timsit o le formiche che suonano il violino di Pascale Casarosa.
Nelle spiegazioni dei procedimenti di creazione, Ohlmann illustra brevemente anche il proprio metodo di lavoro: si reca sul luogo reale che intende riprodurre e scatta migliaia di fotografie, prende centinaia di misure e fa numerosi schizzi dell'ambiente in questione, dopodiché con legno, acciaio, vetro, tessuti, resine e pittura acrilica dà libero sfogo alla fantasia, per un tempo medio di realizzazione delle opere che oscilla tra i quattro ai quindici mesi.

Nella zona del museo dedicata al cinema si va invece alla scoperta di alcuni effetti e tecniche utilizzate nella preparazione di film famosi come Star Trek o Star Wars; dai robot agli animali a misura reale, si possono ammirare i grandi protagonisti di queste storiche saghe. Un sezione apposita è dedicata alla ricostruzione di ben cinque ambientazioni del film Profumo – Storia di un assassino diretto da Tom Tykwer basato sul romanzo di Patrick Suskind; il pubblico può camminare tra le sale del set tra costumi d'epoca ed accessori utilizzati da Dustin Hoffman e Ben Wishaw. Non mancano ovviamente altri oggetti di culto come le maschere, il sangue finto, le protesi e centinaia di altri accessori: questo è certamente un luogo da sogno per gli appassionati cinefili di tutto il mondo. Per concludere la visita, si può dare un'occhiata al laboratorio personale dello stesso Ohlmann, dove concretamete prendono forma le sue creazioni.

Ve lo consigliamo, sia che siate appassionati di cinema, sia che abbiate dei bambini (salvo alcune scenografie di film un po' forti)!

Muséee des Miniatures et Cinéma
Maison des Avocats
Rue St.Jean, 60 – 69005 Lione
tel. +33 04 72 00 24 77

Prezzi
intero: 7 euro
ragazzi 4-15 anni: 5,50 euro
ridotto (studenti e disabili): 5,50 euro
famiglie numerose (con tre o più figli) : adulti 6 euro, bambini 4 euro
gratuito presentando la Lyon City Card

Orari
periodo di vacanze scolastiche: aperto tutti i giorni dalle 10 alle 19
periodo scolastico: dal lunedì al venerdì h.10-18:30, sabato e domenica h.10-19

http://www.mimlyon.com

 Pubblicato da il 02/12/2012 - 7.878 letture - ® Riproduzione vietata

close