Cerca Hotel al miglior prezzo

Cosa vedere e cosa visitare Piazza Dam

Piazza Dam Amsterdam, il centro vivace della capitale dell'Olanda

Pagina 1/2

Il passaggio delle auto e dei tram divide piazza Dam in due parti. Su entrambi i lati il brulichio di passanti è costante, e a seconda del periodo vi si schierano bancarelle, artisti di strada e giostre del Luna Park. È vivace e accattivante la piazza di Amsterdam , situata a pochi passi dalla Stazione Centrale, così amata e conosciuta da essere spesso chiamata semplicemente “il Dam”.

Dam, in olandese, significa “diga”: nella prima metà del Duecento sorgeva qui una chiusa sul fiume Amstel, ma oggi lo scenario è del tutto diverso. Dal XIII secolo, quando venne fondata e ospitava il mercato, Piazza Dam ha conosciuto un susseguirsi appassionante di mutamenti epocali, diventando il fulcro di una capitale moderna ma anche la testimone privilegiata di secoli di storia.

Il traffico, come già detto, spezza in due la piazza, che è un rettangolo coi lati rispettivamente di 100 e 200 metri: da una parte il Palazzo Reale (Koninklijk Paleis) e dall’altra il Nationaal Monument, l’obelisco in pietra dedicato ai caduti della Seconda Guerra Mondiale, eretto nel 1956 e alto 22 metri. La piazza fu teatro di un massacro nel maggio del 1945 quando un tedesco sparò sulla folla festeggiante per la fine della guerra, uccidendo 22 persone.
Il Palazzo Reale è conosciuto anche come Municipio, poiché quella doveva essere la sua funzione originaria, ma presto divenne la residenza reale. Fondato nel 1648, subito dopo la dichiarazione d’indipendenza dei Paesi Bassi , il palazzo fu progettato da Jacob Van Campen secondo il gusto barocco: pianta rettangolare, mole massiccia, e un ripetersi rigoroso di forme che conferiscono al tutto un aspetto solenne.

Poco lontano sorge la Chiesa Nuova (Nieuwe Kerk), che a dispetto del nome fu costruita a partire dal 1380. È il luogo di sepoltura di grandi personaggi, come gli eroi della marina olandese; vi vengono incoronati gli olandesi di sangue blu dal 1841, e vi si svolgono eventi culturali, mostre d’arte e concerti d’organo.
Visto che siete nei paraggi, se volete fare la conoscenza di qualche personalità nota, non fatevi sfuggire il Museo delle cere di Madame Tussauds, proprio accanto alla chiesa.

Intorno al Palazzo Reale si snodano le vie dello shopping: sulla destra c’è Kalverstraat, con il centro commerciale Kalvertoren e il Museo Storico, attraversata dalla piazzetta Spui, in cui si svolge il mercatino settimanale dei libri e alcuni artisti mettono in mostra le proprie opere. Da qui si raggiunge facilmente il Begijnhof, il famoso cortile con le case delle beghine, su cui si affaccia la dimora più antica della città.
... Pagina 2/2 ... A sinistra del Palazzo Reale c’è Nieuwendijk, gremita di negozi di souvenir, e alle sue spalle sorge il centro commerciale Magna Plaza, un vero e proprio paradiso degli acquisti. Vetrine di tutt’altro genere stanno sulla parallela Spuistraat, la strada a luci rosse con numerosi coffeeshops.

Al centro della piazza passa la Damrak, la strada che si collega alla Stazione Centrale e ospita costantemente folle di turisti e gente del posto, intenta a sfrecciare da un negozio all’altro o a sorseggiare qualcosa di buono in uno dei tanti bar. Si affacciano qui l’edificio della Borsa (il Beurs van Berlage) del 1898, sede di eventi culturali e di un gradevole caffè, il Sex Museum e il centro commerciale Bijenkorf.

Il reticolo di strade vivaci è piuttosto fitto nei pressi della piazza: oltre piazza Dam la Damrak cambia nome e diventa Rokin, una via piena di ristoranti e negozi che culmina al Mercato dei Fiori. Poi ci sono la Damstraat che va verso est, attraversando il quartiere a luci rosse, la Warmoestraat con i suoi pub, i locali aperti tutta la notte e i coffeeshops, e infine Kalvestraat e Nieuwezijds, due strade interamente consacrate allo shopping, anche di lusso. Qui i negozi sono aperti tutti i giorni, e nei fine settimana è difficile farsi largo tra la folla.

La posizione centrale di Piazza Dam la rende facilmente raggiungibile, ma anche piuttosto costosa per quanto riguarda i prezzi degli hotel. Se non volete spendere una fortuna potete alloggiare altrove, senza rinunciare a delle belle passeggiate per la piazza, che è raggiungibile in soli 5 minuti a piedi dalla Stazione Centrale ed è una delle zone cittadine in cui troverete dei taxi sempre disponibili, a ogni ora del giorno. Ancora meglio se noleggerete una bicicletta, il mezzo ideale per assaporare Amsterdam in lungo e in largo, rapidamente e senza stress.

Foto wikipedia, cortesia: Sietske, Andreas Praefcke

 Pubblicato da il 23/08/2012 - 16.928 letture - ® Riproduzione vietata

loading...
close