Cerca Hotel al miglior prezzo

Centro di Tokyo: tour tra i giardini e i musei della Capitale del Giappone

Il cuore pulsante della vita di Tokyo è il suo centro, che ha come fulcro il Palazzo Imperiale, attorno al quale sono disposti il polo affaristico di Marunouchi, la Tokyo Station, il lussuoso quartiere dello shopping di Ginza, il frenetico mercato del pesce Tsukiji Market ed il riqualificato isolato commerciale di Shidome. Già da questa panoramica si capisce come le cose da vedere siano dei generi più disparati, tanto che è praticamente impossibile non trovare nulla di interessante passeggiando per il centro di Tokyo, senza contare che ad appena una fermata di metropolitana si trovano altre attrattive come il monumento ai caduti di Yasukuni-jinja ed il Tokyo Dome, oltre ai pittoreschi quartieri di Jimbocho, rinomato per le tante librerie, e Akihabara, punto di riferimento per gli amanti dei manga e gli appassionati di elettronica.

L’edificio più conosciuto del centro è il Palazzo Imperiale, del quale si può però visitare solo il giardino orientale, il Kokyo Higashi Gyoen (1), una vera e propria oasi di pace circondata dal caos di Ginza. Nel giardino svetta il profilo dell’esile Fujimi-yagura, la torre di guardia risalente al periodo Edo costruita perché la famiglia imperiale potesse godere la vista del Monte Fuji dal proprio parco. A nord dell’Imperial Palace East Garden c’è il National Museum of Modern Art (2), un allestimento che espone una vasta collezione d’arte nipponica datata dal periodo Meiji in poi, mentre all’estremità sud-orientale, accanto al Teatro Imperiale, si trova l’Idemitsu Art Museum (3), un museo d’arte cinese e giapponese particolarmente conosciuto per l’ampia raccolta di opere attribuibili al monaco zen Sengai.

A sud del teatro si concentra la maggior parte delle attrattive di carattere culturale del centro di Tokyo. Procedendo da nord a sud si incontrano: il Sony Building (4), ovvero il palazzo della Sony, all’interno del quale sono allestite mostre interattive riguardanti gli ultimi prodotti sfornati dalla multinazionale dell’elettronica, molti dei quali non ancora disponibili sul mercato; il Leica Ginza Salon (5), un salone dallo stile minimale dove sono esposte fotografie di artisti famosi ed altre di giovani ancora sconosciuti; la Ginza Graphic Gallery (6), che approfondisce il tema del graphic design mediante laboratori e incontri con gli autori; e la Shiseido Gallery (7), una delle più antiche gallerie del quartiere, essendo stata fondata nel 1919, che offre una panoramica di suggestive opere d’arte sperimentali.

Per poter dire di aver visto tutti i migliori musei del centro di Tokyo bisogna ancora passare in rassegna il Criminology Museum of Meiji University (8) ed il Kite Museum. Come si evince dal nome, il primo è dedicato al tema del crimine, ed in particolare al capitolo relativo alle pene punitive nel corso della storia, raccontato con la successione di svariati strumenti di tortura e alcune xilografie; nei paraggi ci sono poi il palazzo Daigaku Kaikan e l’imponente edificio della Meiji University. Il Kite Museum (9), invece, è un piccolo museo che ricorda la bottega di un artigiano, essendo stipato di oggetti realizzati in bambù e washi, carta fatta a mano. Presso il negozio si possono acquistare deliziosi souvenir a prezzi relativamente bassi.

Oltre al Giardino Orientale del Palazzo Imperiale, a testimoniare l’attenzione tipicamente giapponese nei confronti dei giardini sono l’Hama-Rikyu-Teien ed il Koishikawa Korakuen. Noto anche come “il giardino separato dal palazzo”, il parco dell’Hama-Rikyu-Teien è estremamente elegante e curato nei minimi dettagli, così come il palazzo appartenuto agli shogun che si erge al centro di esso. Il Koishikawa Korakuen, invece, è un ottimo esempio di commistione sino-nipponica di progettazione ambientale; progettato verso la metà del XVII secolo, il giardino è la meta ideale per chiunque sia in cerca di pace e tranquillità, trovandosi al di fuori degli itinerari turistici più comuni e al riparo dal caos che contraddistingue la metropoli. La medesima quiete si respira allo Yasukuni-Jinja (10), il “Santuario del Paese Pacifico”, un tempio dedicato ai caduti di guerra che da anni è motivo di controversie tra il Giappone ed altri stati asiatici. Tralasciando la questione politica, il complesso comprende un santuario molto affascinante realizzato secondo i canoni stilistici degli antichi templi Ise.

(1) Kokyo Higashi Gyoen è accessibile gratuitamente da martedì a giovedì, il sabato e la domenica dalle 9.00 alle 16.30. Metro: linee Chiyoda, Hanzomon, Marunouchi e Tozai per Otemachi (uscite C10 e C13b). Info: 3213 2050
(2) National Museum of Modern Art è aperto da martedì a giovedì e durante il weekend dalle 10.00 alle 17.00, il venerdì dalle 10.00 alle 20.00. Il biglietto costa dai 420 ai 70 yen. Metro: linea Tozai per Takebashi (uscita 1°). Info: www.momat.go.jp/english o 5777 8600
(3) Idemitsu Art Museum è aperto da domenica a giovedì dalle 10.00 alle 17.00, il venerdì dalle 10.00 alle 19.00. L’ingresso costa dai 1000 ai 200 yen. Metro: linee Chiyoda e Toei Mita per Hibiya (uscite A1 e B3). Info: 3213 9402
(4) Sony Building è visitabile gratuitamente tutti i giorni dalle 11.00 alle 19.00. Metro: linee Ginza, Hibiya, Marunouchi per Ginza (uscita B9). Info: www.sonybuilding.jp o 3573 2371
(5) Leica Ginza Salon è aperto a ingresso libero dalle 11.00 alle 19.00 da martedì a domenica. Metro: linee Ginza, Hibiya e Marunouchi per Ginza (uscita C2). Info: www.leica-camera.us/culture/galeries/gallery_tokyo o 6215 7070
(6) Ginza Graphic Gallery è aperta a ingresso libero da lunedì a venerdì dalle 11.00 alle 19.00, il sabato dalle 11.00 alle 18.00. Metro: linee Ginza, Hibiya e Marunouchi per Ginza (uscite A1 e A2). Info: www.dnp.co.jp/gallery o 3571 5206
(7) Shiseido Gallery è visitabile gratuitamente da martedì a sabato dalle 11.00 alle 19.00, la domenica dalle 11.00 alle 18.00. Metro: linea JR Yamanote per Shimbashi (uscita Ginza) o linea Ginza per Shimbashi (uscite 1 e 2). Info: www.shiseido.co.jp o 3572 3901
(8) Criminology Museum of Meiji University è aperto a ingresso libero da lunedì a venerdì dalle 10.00 alle 16.30, il sabato mattina dalle 10.00 alle 12.30. Metro: linee Chuo e Sobu per Ochanomizu (uscita Ochanomizu) o linea Marunouchi per Ochanomizu (uscita B1). Info: 3296 4431
(9) Kite Museum è aperto da lunedì a sabato dalle 11.00 alle 17.00. Il biglietto costa da 200 a 100 yen. Metro: linee Ginza, Tozai e Toei Asakusa per Nihombashi (uscita C5). Info: www.tako.gr.jp/eng o 3271 2465
(10) Yasukuni-Jinja è aperto dalle 9.30 alle 17.30 da marzo a ottobre, dalle 9.30 alle 17.00 da novembre a febbraio. Metro: linee Hanzomon, Tozai e Toei Shinjuku per Kudanshita (uscite 1 e 2). Info: www.yasukuni.or.jp/english o 3261 8326

 Pubblicato da il 15/10/2011 - 9.366 letture - ® Riproduzione vietata

close