Cerca Hotel al miglior prezzo

Tour di Uskudar (Scutari): itinerario tra le moschee sul Bosforo

Le moschee di Uskudar, itinerario dalla Semsi Pasa Camii alla Atik Valide fino alla Cinili Camii. Il panorama visto dalla Buyuk Camlica e la Kiz Kulesi la torre diventata simbolo del Bosforo..

Città enorme, forse la terza al mondo per numero di abitanti, Istanbul vive indaffarata intorno alle acque trafficate del Bosforo, ed i suoi quartieri si estendo a perdita d'occhio, tra il comparto europeo e quello asiatico. Il Bosforo può essere esplorato con una bella crociera, oppure potete approfittare dei regolari traghetti che fanno la spola tra i vari porti cittadini, portandovi in pochi minuti da una parte all'altra del canale, e consentendovi di esplorare magnifici quartieri come quello di Uskudar, situato sulla sponda asiatica di Istanbul.

Cittadina conosciuta nell'antichità come Scutari, Uskudar è ora assimilata come un quartiere abbastanza tradizionale, e la sua visita consente di scoprire una Istanbul più ancorata alle tradizioni del passato. Qui si trova una elevata concentrazione di moschee, questo perché con la sua posizione sud-orientale, Scutari era considerato il porto di Istanbul più vicino alla Mecca. Anche in epoca moderna Uskudar continua così ad avere un impronta più tradizionale, e le donne emancipate che si incontrano qui sono in percentuale minore rispetto a quelle di molti quartieri europei del resto della città. Il metodo più rapido per arrivare a Uskudar è il traghetto, che si può prendere sia da Eminonu e Karakoy che da Kabatas. Una volta scesi si può iniziare un tour tra le notevoli moschee della zona, che si trovano sia nelle vicinanze del porto che risalendo verso l'interno.

La prima moschea che si vede è la Semsi Pasa Camii (Chamsi-Pasha), resa particolarmente attraente dalla vicinanze del mare con le onde del Bosforo che la spruzzano quando il canale si presenta un po' agitato, o passa vicino una grande nave. Costruita alla fine del 16° secolo, non brilla certo per le sue dimensioni, e la cosa sorprende un poco dato che Semsi Pasha, il commissionario, era un Gran Visir.
Sul mare si trova invece la famosa Kiz Kulesi una torre che è divenuta simbolo di questa parte della città, che segna l'ingresso sud del Bosforo. In realtà la torre era già presente in epoca bizantina, quando qui sorgeva la Torre di Leandro. La sua posizione invidiabile la rende luogo interessante per una cena romantica al tramonto, quando il Bosforo s'accende di colori. Oltre che ad un ristorante al primo piano, la Kiz Kulesi presenta un bar in cima alla torre, per un panoramico dopo cena.

Sul retro del Porto a qualche decina di metri sul mare, su di un terrazzamento si trova la Moschea di Mihrimah Sultan, preceduta da una separata ed insolita fontana per le tradizionali abluzioni islamiche. L'esterno della Moschea è imponete e reso interessante da una notevole cornice arborea. Ancora più all'interno si trova la moschea di Atik Valide, una delle più grandi di Istanbul, e dedicata ad una famosa concubina del Sultano Selim II, ricordato anche come Selim l'Ubriacone. Sempre per godere di un vasto panorama della città, a Uskudar si può salire verso la Buyuk Camlica, la collina più elevata della parte asiatica di Istanbul. Lungo la strada che s'allontana dal Bosforo verso la collina, a meno di un quarto d'ora di cammino dalla moschea di Atik Valide, si deve far una tappa obbligatoria: si tratta della piccola Moschea di Cinili Camii. Se il suo esterno appare piuttosto modesto, con mattoni rossicci ed una cupola grigia, è il suo interno a valere la vista: le pareti sono rivestite di pregiate piastrelle di ceramica di Iznik, applicate nella metà del 17° secolo.

Da qui si può proseguire per arrivare a Buyuk Camlica, uno dei punti panoramici più spettacolari di Istanbul, che da qui dista circa 5 chilometri. Si può arrivare con gli autobus ai piedi della collina e da qui si può prendere un taxi, o semplicemente compiere una rilassante passeggiata di una mezz'ora circa fino alla cima. Da qui si gode una vista mozzafiato sul Bosforo, il ponte e la riva europea, mentre intanto potete gustarvi un drink al bar in cima alla collina, mentre aspettate il momento struggente del tramonto.

 Pubblicato da il 30/11/2011 - 12.833 letture - ® Riproduzione vietata

close