Cerca Hotel al miglior prezzo

Gamla Stan, visita al quartere storico di Stoccolma

E' il cuore medievale della cittą, una tappa fondamentale in un tour della Capitale della Svezia. Qui si trova la centrale Piazza Stortorget e la Cattedrale cittadina.

Siete fra quei viaggiatori sempre alla ricerca di curiosità? Sappiate allora che qui si trovano la moneta di rame più pesante al mondo (sfiora i 20 kg e risale al 1644), il vicolo più stretto della città (il Marten Trotzig) con i suoi 90 cm di larghezza massima e uno dei più grandi edifici reali con oltre 600 stanze. Dove siamo? A Stoccolma, in Svezia, nella pittoresca Gamla Stan, centro storico e cuore medievale fra i meglio conservati di tutt’Europa.

Costruito nel XIII° secolo sull’isola di Stadsholmen, questo quartiere è il perfetto connubio fra l’architettura gotica tipica del Nord Europa e l’atmosfera medievale che s’intrecciano con lo stile nordico contemporaneo. Passeggiando fra le sue viuzze acciottolate se ne possono ammirare le case gialle, rosse e verdi, i laboratori artigianali e le caffetterie. E prima di una deliziosa sosta gastronomica in uno dei tipici ristoranti della zona (da non perdere salmone, aringhe e polpette servite con marmellata di mirtilli neri, rossi o lamponi artici) vi consigliamo anche di visitarne gallerie, musei e monumenti storici.

La Piazza Stortorget

Il tour può iniziare da piazza Stortorget con i suoi edifici del XVIII° secolo da cui parte un dedalo di stradine strette ma piene di negozi; proprio qui, in quello che viene considerato il cuore di Stoccolma, nel novembre del 1520 re Cristiano II° di Danimarca fece decapitare tutti gli avversari politici (se osservate la facciata al civico numero 20 troverete l’elenco dei nobili giustiziati). Se nel periodo natalizio Stotorget si riempie di bancarelle con prodotti artigianali, anche il resto dell’anno emana un’atmosfera particolare tant’è che merita una visita sia di giorno che alla sera, illuminata da mille luci. Fra i palazzi che si affacciano sulla piazza c’è la Borsa di Stoccolma, o Stockholm Stock Exchange, fondata nel 1863.

In piazza Stotorget si trova il Museo del Nobel dove conoscere tutto sulla figura del chimico Alfred Nobel, inventore del celebre premio. Si può partecipare a visite guidate in inglese organizzate ogni giorno (11.15, 13 e 15 in inverno e in estate anche alle 16 e alle 18). Se alla fine vi viene anche fame all’interno del museo trovate un ristorante con menù dedicati ad alcuni dei personaggi premiati. Per gli appassionati di arte moderna infine Gamla Stan accoglie lo spazio museale con opere di Picasso, Dalì, Matisse e Duchamp.

Il tour dell’isola di Stadsholmen

Gioiello indiscusso di Gamla Stan è la Sankt Nikolai kyrka, la chiesa di San Nicola, principale luogo di culto della capitale di Svezia, splendido esempio di gotico baltico rimaneggiato in stile barocco attorno al 1740 da Johan Eberhard Carlberg. Al suo interno si trovano la statua di San Giorgio e il drago, opera di Bernt Notke del 1489, realizzata per commemorare la battaglia di Brunkeberg e una copia della più antica immagine di Stoccolma, il dipinto Vadersolstavlan commissionato dal riformatore Olaus Petri. Di pregio sono infine il pulpito monumentale in barocco francese e l’altare maggiore composto da un trittico in legno con rilievi scolpiti in argento che ritraggono l’Ultima Cena.

A parte la cattedrale cittadina, una visita la merita anche la chiesa di Riddarholmen, pantheon dei sovrani di Svezia: eretta a partire dal 1270 da Magnus Ladulas per i francescani, è un bell’esempio di architettura in gotico baltico realizzato in mattoni. Da segnalare la presenza alle pareti di blasoni dei cavalieri dell’Ordine dei Serafini e il Mausoleo Carolino, opera di Nicodemus Tessin il Vecchio.

Realizzato dopo il 1697 in seguito a un incendio che danneggiò gravemente la struttura originaria, lo Stockholm slott (noto anche come Kungliga slottet) è la residenza ufficiale della monarchia svedese oltre che uno dei più importanti palazzi cittadini. Progettata da Nicodemus Tessin il Giovane, influenzato dalle opere del Bernini disegnate per l’ampliamento del Louvre, questa dimora è una delle principali testimonianze di barocco del paese. Costruito in mattoni e con il tetto ricoperto di rame, il palazzo si estende su una superficie di oltre 62 mila metri quadrati ed è costituito da 4 ali che rappresentano simbolicamente la nazione (lato sud), il re (ovest), la regina (est) e la monarchia (nord). Con visita guidata si possono ammirare gli appartamenti reali, la stanza del tesoro, l’armeria reale (Livrustkammaren – ospita armature e vesti dei nobili), il museo delle Tre Corone e quello di Gustavo III°. Da non perdere è pure il tradizionale cambio della guardia che si svolge all’esterno del Palazzo Reale con banda e parata militare a cavallo: si tiene tre volte la settimana alle 12.10 e in estate tutti i giorni (durata circa 40 minuti).

Proseguendo l’itinerario alla scoperta della città vecchia s’incontra palazzo Tessin, edificio residenziale progettato sempre da Tessin il Giovane e costruito fra il 1694 e il 1700 come sua residenza. Passato in eredità al figlio, divenne poi proprietà della corona svedese. E’ in stile barocco con un bel giardino sul retro. C’è poi il Kungliga Myntakabinettet, il Gabinetto Numismatico Reale, dedicato alla storia della moneta. Inaugurato nel 1572, si trova al civico 6 di Slottsbacken e espone monete, banconote (fra cui la prima al mondo emessa nel 1661 dallo Stockholm Banco), tesori e persino salvadanai. Fra i pezzi più importanti alcune medaglie del Premio Nobel e la moneta di rame di Cristina di Svezia del 1644 (la più pesante al mondo).

Un modo insolito per conoscere la storia di Gamla Stan? Se siete appassionati di antichi segreti, alberghi infestati da fantasmi e omicidi medievali non potete perdere uno dei “ghost tour” proposti da Stockholm Ghost Walk. Si tratta di un itinerario a piedi alla scoperta del quartiere attraverso le sue strade e le piazze ricche di leggende e tradizioni popolari. Ritrovo in piazza Jarntorget 84; durata 90 minuti. Tariffe: 22€ adulti (dai 15 anni in poi); 15€ bambini (dai 7 ai 14 anni accompagnati da un adulto; massimo di 2 bambini per adulto). Per informazioni e prenotazioni www.stockholmghostwalk.com

Se avete tempo fate una passeggiata anche nel vicolo più stretto della città, Marten Trotzig (il nome lo deve a un mercante tedesco che qui possedeva un negozio), e spingetevi sino a Branda Tomten, una graziosa piazzetta con un imponente castagno. Per acquistare qualche souvenir tipico andate in via Oster Langgatan e Vasterlanggatan oppure a Kopmangatan, la via più antica della città.

informazioni utilii e come arrivare a Gamla Stan

Come arrivare a Gamla Stan: questo storico quartiere è facilmente raggiungibile con la metropolitana viola scendendo alla fermata Gamla Stan; in autobus le linee che conducono qui sono la numero 53, 55, 76, 2 e 3. La stazione centrale dista meno di un km. Il periodo migliore per visitare la città e il suo quartiere è l’estate (nonostante la maggiore affluenza turistica) ideale con le sue condizioni climatiche; anche in inverno però Stoccolma, ammantata di neve, ha il suo fascino.

Sito ufficiale www.visitstockholm.com

 Pubblicato da il 03/01/2020 - 769 letture - ® Riproduzione vietata

24 Gennaio 2020 Il Carnevale di Ruinas

Il Carnevale di Ruinas, altresì detto Carnevale Ruinese, si svolge ...

NOVITA' close