Cerca Hotel al miglior prezzo

Il Palazzo della Conciergerie a Parigi

La Conciergerie si trova nel cuore medievale di Parigi, lungo la Senna: sulla Ile del la CIt sorge questo elegante edificio che si propone come il palazzo pi antico della capitale francese.

Nel luogo dove un tempo risiedettero i governatori romani e i primi capetingi, Filippo il Bello fece costruire, all’inizio del XIV° secolo, il maestoso Palais de la Cité, uno dei più suggestivi palazzi del periodo medievale come testimoniato dagli ambienti gotici delle Salle des Gens d’Armes e des Gardes oltre che dalle cucine costruite sotto Giovanni il Buono.

Storia della Conciergerie

Splendido edificio gotico inglobato nel Palazzo di Giustizia, la Conciergerie sorge sull’ile de la Cité, culla di Parigi: nel 200 a.C. alcuni pescatori si insediarono in questa zona fondando la città romana di Lutetia che, divenuta presto snodo fluviale di scambio, nel 360 assunse il nome di Parigi. Clodoveo ne fece la capitale del regno trasformandola anche in centro politico, culturale e spirituale. Assieme alla Sainte-Chapelle, capolavoro del gotico francese fatto erigere per accogliere le reliquie della passione di Cristo, la Conciergerie rappresenta una delle vestigia del più antico palazzo cittadino.

La visita al Palazzo della Conciergerie

Controllato all’epoca da un personaggio di rango, definito concierge (da cui il nome Conciergerie), il palazzo ospita al piano terra le due sale considerate un pregevole esempio di architettura medievale. La Salle des Gens d’Armes, in particolare, è un vero e proprio capolavoro: lunga 69 metri e larga 27, divisa in quattro navate che s’innalzano per 8 metri, era la sala da pranzo per le oltre 2 mila persone che lavoravano al palazzo. L’altra camera, quella delle guardie, era invece una sorta di anticamera alla Sala Grande che ospitava le sessioni del parlamento a cui partecipava il sovrano. Al piano superiore vi erano invece gli appartamenti reali distrutti purtroppo da un incendio divampato nel 1618.

A testimonianza dell’epoca medievale rimangono tutt’oggi visibili quattro torri: quella di Cesare in onore del console e politico romano; la Tour d’Argent, sede (si presume) del tesoro reale; la Tour Bonbec chiamata così per via delle vittime della camera delle torture (qui ospitata) obbligate a cantare; la Torre dell’Orologio alta 47 metri e costruita nel 1350-1353, divenuta poi la torre civica. La Tour de l’Horloge venne dotata nel 1370 del primo orologio pubblico di Parigi nonché uno dei primi al mondo di tipo meccanico (a realizzarlo fu Henri de Vic). Mezzo secolo più tardi fu aggiunto un quadrante e nel 1585 Enrico III° ordinò la costruzione di quello che attualmente abbellisce la torre. Danneggiate durante la Rivoluzione Francese, le raffigurazioni della Legge e della Giustizia sono state ristrutturate nel 1852 mentre una nuova doratura delle figure risale al 2012.

Abbandonato verso la fine del XIV° secolo dai reali di Francia in favore del Louvre e di Vincennes, il palazzo fu trasformato in prigione nel corso del XV° secolo: è qui che durante la Rivoluzione Francese e il periodo del Terrore vennero imprigionate circa 2800 persone fra cui Maria Antonietta, il poeta Andrea Chénier, la contessa du Barry, i Girondini e la sorella di re Luigi XVI°. La cella della regina di Francia è oggi una cappella dedicata alla sua memoria in cui sono esposti arredi dell’epoca, manichini e alcuni oggetti personali.

Monumento storico nazionale dal 1914, la Conciergerie è una delle principali attrazioni turistiche della città anche se al pubblico è aperta solo una parte dell’edificio: l’altra è infatti sede della Corte d’Appello e di Cassazione. Oltre alle camere menzionate prima, sono visitabili anche il cortile riservato alle donne e il corridoio dei prigionieri; grazie alle installazioni interattive è inoltre possibile ripercorrere i vari periodi storici e gli eventi che hanno caratterizzato la storia di questa costruzione reale. Per i più piccoli è disponibile un interessante fascicolo in francese, scaricabile gratuitamente dal sito ufficiale riportato sotto, che spiega in maniera semplice e coinvolgente (ci sono anche tanti quiz) aneddoti e avvenimenti della Conciergerie.

Informazioni utili, orari e prezzo biglietti per visitare il palazzo

Tariffe d’ingresso: intero 9€; ridotto e gruppi 7€; 30€ gruppo scolastico (fino a 35 persone + 2 accompagnatori); gratuito per under 18, dai 18 ai 25 anni residenti in un paese dell’Unione Europea, disabili e accompagnatori. Biglietto Conciergerie + Sainte Chapelle 15€.

Orario di apertura: tutti i giorni (tranne 1° maggio e 25 dicembre) dalle 9.30 alle 18 con ultimo accesso 30 minuti prima della chiusura.

Indirizzo: Conciergerie – 2 boulevard du Palais 75001, Parigi. Per raggiungere il palazzo: metro e RER linea 4 (stazione Cité), 1, 7, 11 e 14 (stazione Chatelet); linee B e C (stazione Saint-Michel). In bus: linee 21, 24, 27, 38, 58, 81, 85 e 96.

Sito ufficiale www.paris-conciergerie.fr

 Pubblicato da il 14/10/2018 - 1.273 letture - ® Riproduzione vietata