Cerca Hotel al miglior prezzo

Lo Stabilimento termale delle Terme di Caronte a Lamezia in Calabria

Le Terme di Caronte sono il celebre stabilimento termale a pagamento di Lamezia Terme in Calabria. In questa localitÓ sgorgano due sorgenti ipertermali alla temperatura di 39 ░C.

Terme di Caronte è uno dei più rinomati e frequentati stabilimenti termali della Calabria, si trova in provincia di Catanzaro a poco più di quaranta km dal capoluogo, ed è uno dei due siti termali legati alla città di Lamezia, dato che nei pressi dello stabilimento sorgono anche bagni termali liberi e gratuiti fruibili sia di giorno che di notte.

Lo stabilimento prende il nome dalla località Caronte in cui sorge, che si trova a soli pochi km di distanza dal grande centro di Lamezia e riporta anche il mitologico traghettatore infernale della Commedia dantesca nel proprio logo quale esplicito riferimento alle caldissime acque sulfuree di cui fa uso l’impianto.

Si tratta infatti del medesimo nome della sorgente Caronte da cui zampillano le acque impiegate a scopo curativo già dall’epoca della popolazione pre-romanica dei Bruzi. Lo stabilimento sorge oggi a pochissima distanza dal mare, nell’ambito del parco “Difesa Mitoio Caronte”, una zona verde di grande pregio naturalistico caratterizzata da boschi lussureggianti.

Storia dello stabilimento termale

Sicuramente conosciute sin dalla più remota antichità, pare che i primi ad apprezzare le qualità medicamentose delle acque di Lamezia sarebbero stati i coloni greci diversi secoli a.C., come risulterebbe dalla verosimile menzione che ne viene fatta nell’opera “Cassandra” del poeta greco Licofrone e da raffigurazioni a tema acquatico su alcune monete risalenti all’antica città di Terina (attuale Nocera Terinese), in cui si vede una sirena intenta a raccogliere acqua da una fonte.

Con ogni probabilità le acque oggi impiegate presso le Terme di Caronte si possono identificare con le Aquae Angae di cui parlano gli Itinerari Romani sin dal secolo II d.C..

Di sicuro sappiamo che durante la dominazione normanna esse venivano già usate a scopo curativo, dato che Roberto il Guiscardo si accampò nei pressi con le sue truppe nel 1056 per riprendersi dalle fatiche della battaglia.

Dal Cinquecento in poi sono numerosi i documenti che descrivono le proprietà terapeutiche di queste acque su impulso dei governatori locali di questo lembo del Regno delle Due Sicilie. Nel 1716 il terreno in cui sorgevano le terme viene concesso in enfiteusi dalla famiglia Cataldi di Sambiase che ne conserva ancora oggi, dopo tre secoli e numerose generazioni, la proprietà e la gestione.

Acque e trattamenti termali

Le acque delle Terme di Caronte derivano da due sorgenti che sgorgano ipertermali alla temperatura di 39 gradi dalla grande faglia di Catanzaro. Vengono classificate come sulfuree, solfate, alcaline, terrose, iodiche e arsenicali e sono caratterizzate da un particolare colore giallo-verdognolo e per l’odore di idrogeno solforato emanato.

Viene impiegata sia come fattore curativo primario che per la macerazione del fango termale. Le principali malattie curate presso le Terme di Caronte sono rappresentate da patologie artroreumatiche che si curano con balneoterapia, bagni gorgoglianti, idromassaggi con ozono, fanghi e massaggi terapeutici, da patologie del naso e dell’orecchio curate con inalazioni, aerosol sonico, docce nasali e micronizzate, cateterismi tubarici e politzer, ed anche da patologie ginecologiche per le quali si impiegano irrigazioni vaginali e aerosol vaginali e problemi respiratori per cui si usa la ventilazione polmonare.

Le qualità terapeutiche dell’acqua termale di Lamezia sono ideali anche per le cure e la prevenzione di patologie dell’età pediatrica, grazie alla loro elevata tollerabilità anche da parte dei più piccoli. Esse sono in grado soprattutto di stimolare e rafforzare il sistema immunitario contro le classiche patologie delle vie respiratorie e del cavo oro-faringeo, quali infiammazioni delle adenoidi e delle tonsille, riniti, faringiti e malattie dell’orecchio come la sordità rinogena. Molto interessante per intrattenere i bambini che si curano qui e rendere più gradevole la loro permanenza è l’invenzione di un’apposita mascotte dello stabilimento, cioè Zolfolo, personaggio protagonista dell’iniziativa “Inventa la tua storia” che impegna i piccoli durante tutto il percorso terapeutico.

Lo stabilimento termale mette a disposizione anche la Spa termale, ovvero Centro Idroestetico Termale, denominato Fontinalia in cui vengono erogati i trattamenti wellness ed estetici per la cura del corpo ed il relax, come anche le esperienze cosmetiche con prodotti termali ed i trattamenti estetici per i capelli.

Informazioni utili per visitare le terme

Indirizzo, telefono, sito ufficiale
Contrada Caronte 88046 Lamezia Terme (CZ)

tel. 0968 437180
www.termecaronte.it/


Come arrivare
Terme di Caronte è lo stabilimento in Calabria più comodo da raggiungere, grazie al fatto che si trova a solo una decina di kilometri dall’importante scalo dell’Aeroporto Internazionale di Lamezia. Una volta in aeroporto si può prendere un taxi o noleggiare un’auto per arrivare in una ventina di minuti alle terme, o in alternativa prendere il bus fino a Lamezia città e poi cambiare per dirigersi verso lo stabilimento. In alternativa si può raggiungere Lamezia, ad esempio da Napoli, sia in treno (via Salerno), che in auto, percorrendo l’Autostrada A3 fino all’uscita omonima, per poi raggiungere le terme in circa un quarto d’ora.