Cerca Hotel al miglior prezzo

Lo Stabilimento termale delle Terme Francescane a Spello

Tra le terme pił rinomate di tutta l'Umbria, fin dall'antichitą, lo stabilimento termale delle Terme Francescane di Spello offre cure e benessere a 360 ° per tutta la famiglia.

Terme Francescane Village è un complesso termale dedicato sia alle classiche cure con acque medicamentose che ai trattamenti wellness spa dell’Umbria, uno dei sei stabilimenti termali attualmente presenti nella regione. Si trova all’incrocio fra via delle Acque e via Fonteciterna a Spello, in provincia di Perugia, e si segnala per il forte richiamo, già nella denominazione, che fa a San Francesco d’Assisi, patrono d’Italia, i cui luoghi di vita si trovano nella maggior parte dei casi proprio in questi dintorni, a partire dal Monte Subasio alle cui falde sorge lo stabilimento, e non possono quindi che rappresentare una delle principali attrattive per i visitatori in cerca di benessere non solo fisico ma anche spirituale.

I trattamenti termali vengono in effetti erogati all’interno di una grande struttura che viene utilizzata anche per cerimonie, ed è immersa in un vasto parco con lago e numerosi edifici ispirati alla vita di san Francesco, quali Piazza del Cantico, Castello delle Acque Francescane, Lungolago della Regola Francescana e Piazzetta della Predica agli Uccelli solo per citarne alcuni.

Storia dello stabilimento termale

Le fonti locali che sgorgano nella valle umbra fra Bevagna, Cannara, Assisi e Spello sono impiegate sin dall’età della Roma Imperiale. In ciascuna della località dei dintorni infatti, residuano da tale epoca importanti resti archeologici che testimoniano l’importanza di questa pratica nella zona. A Bevagna è ancora possibile visitare, nell’area archeologica dell’antica Mevania, i mosaici delle terme romane con le vasche del calidarium e del tepidarium, reperti risalenti al II secolo d.C., mentre al secolo successivo risalgono i resti del complesso termale di una fastosa villa nella frazione Collemancio di Cannara.

Ad Assisi sono invece presenti i resti archeologici di Santo Raggio, del II secolo d.C., di cui residuano una vasca, un ninfeo ed una fontana monumentale. A Spello, sede delle attuali Terme Francescane sono stati trovati ben due siti che riconducono all’antica attività termale: i tre ambienti dei bagni termali databili fra il I ed il II secolo d.C. in via Baldini, e i resti di un edificio riscaldato con fontana e decorato con mosaici nei pressi di Villa Fidelia.

Lo storico Fausto Gentile Donnola scrive nel XVII secolo circa le acque delle sorgenti che zampillano proprio in quest’ultima località: “L’acqua perfetta e per uso dei bagni et hoggi ancora serve detta acqua per chi patisce di male di fegato e di difficoltà ad urinare”. Famose già tre secoli fa per motivi di cura, le famose acque sulfuree sono state sfruttate nuovamente in tempi relativamente recenti, dato che la modernissima struttura Terme Francescane Village è in attività da non molti anni.

Acque e trattamenti termali

Attualmente è possibile sfruttare l’acqua sulfurea che alimenta lo stabilimento delle Terme Francescane sia a scopo curativo che per percorsi di benessere e relax. Fra i principali trattamenti terapeutici proposti ci sono le inalazioni, sotto forma di docce nasali micronizzate, humage, aerosol e insufflazioni endotimpaniche per curare le patologie delle alte e basse vie respiratorie e dei polmoni; la balneoterapia, gli idromassaggi, i percorsi vascolari e l’idromassaggio plantare contro patologie reumatiche, dermatologiche, cardiovascolari e ginecologiche.

Le acque delle Terme Francescane sono anche buone da bere, e vengono infatti impiegate come bibita termale nell’ambito della cura idropinica contro le patologie epatiche e per favorire la digestione, mostrando una notevole versatilità nel guarire da numerose patologie differenti, dato che possono essere usate anche per la fangoterapia e per trattamenti di riabilitazione fisica e motoria quale l’idrokinesiterapia.
Oltre ai trattamenti curativi, Terme Francescane propone una vasta gamma di trattamenti e percorsi legati al benessere ed al piacere termale. Fra le specialità wellness e Spa offerte dallo stabilimento ci sono un percorso idrotermale sensoriale, sauna, bagno turco, idrobike, idro-tapis-roulant e trattamenti estetici.

La principale attrazione wellness è tuttavia rappresentata dalle numerose piscine sia interne che esterne provviste di giochi d’acqua e idromassaggi, che consentono di potersi gustare un rilassante bagno termale sia nel corso dell’estate che dell’inverno. In particolare sono presenti 3 piscine interne con acqua ad una temperatura fra i 34 e i 37 gradi, fornite di getti d’acqua, cascate e idromassaggi, e 3 piscine esterne ricavate nell’ampio parco ed aperte nel periodo estivo, anch’esse dotate di giochi e getti d’acqua e con temperatura dell’acqua che varia fra i 30 e i 37 gradi.

Informazioni utili per vistare le Terme

Indirizzo, telefono, sito ufficiale
Via delle Acque, 06038 Spello PG

tel. 0742 301186
www.termefrancescane.com


Come arrivare
In auto, o anche in moto e camper, si prende come punto di riferimento Perugia, da dove si devia facilmente verso Spello prendendo la Statale 75 Centrale Umbra. Pochi kilometri prima di arrivare a Spello si incontra lo svincolo n° 9 della Statale “Cannara”, dove si esce per deviare sulla via di Fonte Citerna che in un paio di km porta allo stabilimento termale, per un tempo di viaggio complessivo di circa mezz’ora. Ci vuole più di un’ora invece coi mezzi pubblici: bisogna prendere a Perugia il regionale diretto a Foligno e scendere a Spello, da dove si prende quindi il bus della Sita Nord-Busitalia che porta fino a Cannara, direttamente nei pressi dello stabilimento.