Cerca Hotel al miglior prezzo

Cosa vedere e cosa visitare Convento do Carmo

Il Convento do Carmo e il suo Museo Archeologico a Lisbona

Pagina 1/2

Era la mattina del 1° novembre 1755 quando gran parte di Lisbona fu rasa al suolo da un violento terremoto. All'epoca non c'erano ovviamente strumenti di misurazione sismica, ma si stima che l'intensità della scossa abbia superato gli 8 gradi della scala Richter. Al di là dei numeri, ciò che purtroppo rimase con certezza furono soltanto macerie.

Di quella distruzione si possono vedere ancora oggi, a distanza di quasi tre secoli, alcune rovine. È il caso, ad esempio, del Convento do Carmo, un antico edificio del 1389 costruito per volere di Nuno Álvares Pereira.

La chiesa senza tetto di Lisbona

La chiesa, dallo stile gotico, era considerata una delle più belle della città; il terremoto la trasformò in un cumulo di macerie, e l'incendio che ne seguì contribuì a distruggere completamente anche il suo grande patrimonio religioso e artistico.

Qualche tentativo di ricostruire l'edificio in stile neogotico fu però compiuto fin dall'anno seguente, ma nel 1834, con l'estinzione degli ordini religiosi in Portogallo, i lavori furono definitivamente sospesi e la chiesa rimase senza tetto. Di quel periodo rimangono dunque oggi alcuni elementi come le colonne delle navate, che però non hanno mai più visto una copertura: è quindi il cielo aperto ad essere diventato il tetto del convento.

L'Igreja do Carmo è così diventata un memoriale del terremoto e osservandola da fuori molti visitatori non immaginano lo spettacolo che gli si presenterà davanti agli occhi una volta entrati: archi che sorreggono il cielo, pietre e frammenti di capitelli sono ciò che resta dell'antico patrimonio, parte del quale è però conservato nel Museu Arqueológico do Carmo (MAC), che dal 1864 si trova proprio all'interno del complesso del convento. Fu questo il primo museo di arte e archeologia del Portogallo.

Il Museo Archeologico

In fondo alla navata, dove si trovava un tempo l'altare, c'è infatti l'ingresso del museo, la cui collezione racchiude non solo elementi della chiesa risparmiati dal terremoto (tra cui alcune tombe), ma anche di altri edifici religiosi. Il MAC ha poi ampliato negli anni la propria collezione permanente acquisendo pezzi importanti di diversa provenienza, come ceramiche e mummie precolombiane, reperti romani e molto altro: tra i pezzi più importanti segnaliamo l'impressionante tumulo in pietra del Re D.Ferdinando I (XV secolo), alto due metri e finemente scolpito, un sarcofago egizio del VI secolo a.C., una mummia peruviana del XVI secolo e un idolo antropomorfico del Calcolitico, che offrono ai visitatori un interessante quadro della storia e del pensiero dell'uomo nel corso dei millenni.

Informazioni utili, orari e prezzo biglietti per visitare il Convento

Ruínas e Museu Arqueológico do Carmo
Largo do Carmo, 1200-092 Lisboa

Orari
Aperto dal lunedì al sabato dalle 10 alle 18 da ottobre a maggio, e dalle 10 alle 19 da giugno a settembre.
Chiuso alla domenica, il giorno di Natale, il 1° gennaio e il 1° maggio.

... Pagina 2/2 ... Prezzi
Intero: 4 euro.
Ridotto (studenti, over 65, gruppi di oltre 30 persone): 3 euro.
Possessori di Lisboa Card: 3,20 euro.
Visita guidata: 5,50 euro/ ridotto: 4 euro.

Come arrivare
Il convento si può facilmente raggiungere dalla Baixa Pombalina camminando oppure utilizzando l'Elevador de Santa Justa.
Con i mezzi pubblici si può utilizzare il tram n°28, l'autobus n°758 o la metropolitana (fermata Baixa-Chiado).

Sito ufficiale: www.museuarqueologicodocarmo.pt

 Pubblicato da il 17/07/2017 - 1.956 letture - ® Riproduzione vietata

loading...
close