Cerca Hotel al miglior prezzo

Visita alla Cattedrale di Barcellona

La Cattedrale Gotica di Barcellona dedicata a Santa Eulalia e alla Santa Croce e si trova nel Barrio Gotico.

La cattedrale di Barcellona, nel cuore del Barrio Gotico, fu costruita durante i secoli XIII e XV sopra i resti di un luogo sacro romanico che, a sua volta, mise le proprie radici nel luogo in cui prima albergava una chiesa dell’epoca visigota preceduta a sua volta da una basilica paleocristiana. Fu solo nel XIX secolo, dopo questo susseguirsi di stili architettonici, storici e artistici, che possiamo parlare dell’attuale cattedrale.

Si tratta di un edificio le cui dimensioni esteriori toccano i 93 metri di lunghezza e 40 di larghezza. Conosciuta come la Cattedrale di Santa Eulalia o della Croce, in puro stile gotico catalano, è caratterizzata da tre navate con un abside e un deambulatorio. La navata centrale è lunga 13 metri e alta 26 mentre quelle laterali hanno 6 metri di ampiezza e 21 di altezza.

Tutti i suoi spazi interni furono gestiti intelligentemente, le cappelle secondarie che circondano tutta la basilica ne sono la prova inconfutabile, ne troviamo due per ogni sezione della chiesa. In prossimità del presbiterio, si alzano le due grandi torri campanarie dai corpi ottagonali.

Una si trova sopra al portale principale di san Ivo e l’altra sulla porta interiore che da accesso al claustro. Entrambe raggiungono i 54 metri d’altezza. La presenza di enormi finestroni nella zona del presbiterio fanno in modo che la luce esterna illumini naturalmente tutto l’ambiente dedicato al clero. Altre finestre le troviamo nelle navate centrali, sia a sinistra che a destra, a ridosso di una galleria sopraelevata. Tutte le vetrate sono in stile gotico ma anche moderno. Sono caratterizzate da tre lastre di vetro, quella centrale con l’immagine protagonista e quelle laterali con decorazioni geometriche che fanno da cornice a scudi reali, angeli, coronamenti etc…

L’interno della cattedrale, senza contare le cappelle, misura 79 metri in lunghezza e 25 di larghezza, tutto spazio dedicato alla preghiera e all’arte sacra. Si conservano meravigliose pale d’altare dai tanti scomparti dipinti e scolpiti da numerosi artisti, ricordiamo per esempio Guerau Gener, Lluis Borrasà, Gabriel Alemany e Bernat Martorell. Inoltre, nel museo della cattedrale si possono ammirare pitture gotiche di Pere Destorrents, Jaume Huguet o Bartolomè Bermeo uno tra i più conosciuti e affermati del 400.

Meravigliose le chiavi di volta, per un totale di 215, appartenenti ai secoli XIV e XV. Furono restaurate nel 1970 cosa che permise di scoprire che erano policromatiche. Quelle che si trovano nel presbiterio rappresentano varie scene, personaggi e sacralità: Cristo crocifisso, Santa Eulalia con uno scudo, la vergine della misericordia, la annunciazione, il padre eterno circondato da angeli.

Non passa inosservato nemmeno l’organo della cattedrale, di gran interesse storico, liturgico e artistico. Si trova all’interno della navata, sotto al campanile, nella galleria superiore, sopra al portone di San Ivo e fu costruito attorno all’anno 1537 e 39.

Insomma, merita una visita.

Informazioni utili, orari di visita e biglietti per la cattedrale

Orari di visita:
Giorni feriali: dalle 8.00 alle 12.45 (claustro dalle 8.30 alle 12.30) entrata gratuita. Dalle 13.00 alle 17.30 entrata con donazione. Dalle 17.45 alle 19.30 (claustro dalle 17.45 alle 19.00) entrata gratuita.
Giorni festivi: dalle 8.00 alle 13.45 (claustro dalle 8.30 alle 13.00) entrata gratuita. Dalle 14.00 alle 17.00 entrata con donazione. Dalle 17.15 alle 20.00 (claustro dalle 17.15 alle 19.00) entrata gratis.

Scopri le altre attrazioni da vedere a Barcellona

 Pubblicato da il 20/11/2017 - 3.216 letture - ® Riproduzione vietata

27 Novembre 2017 Valtellina: tour tra gastronomia, vino e ...

Si scrive Valtellina, si legge (anche) eccellenza a tavola. Sì, ...

NOVITA' close